Punti notevoli di Giosuè 6-8 - Scuola di Ministero Teocratico

Scuola di Ministero Teocratico: Informazioni per studio personale

Lettura della Bibbia: Giosuè 6-8 (10 min)

(Giosuè 6:17)

E la città deve divenire una cosa votata alla distruzione; essa con tutto ciò che è in essa appartiene a Geova. Solo Raab la prostituta continui a vivere, lei e tutti quelli che sono con lei nella casa, perché nascose i messaggeri che noi mandammo.

*** it-1 p. 109 Ambasciatore ***
Il trattamento riservato ai messaggeri o inviati di un sovrano era considerato come se fosse stato riservato al sovrano e al suo governo. Infatti Raab mostrò favore ai messaggeri inviati a Gerico come spie da Giosuè, perché riconosceva che Geova era l’Iddio e Re d’Israele. Geova, per mezzo di Giosuè, le mostrò quindi favore. (Gsè 6:17; Eb 11:31)

(Giosuè 6:20)

Quindi il popolo urlò, quando suonavano i corni. E avvenne che, appena il popolo ebbe udito il suono del corno e il popolo lanciava un grande grido di guerra, le mura crollavano. Dopo ciò il popolo salì nella città, ciascuno diritto davanti a sé, e catturò la città.

*** it-1 p. 186 Archeologia ***
Ad ogni modo si può dire che una comparazione dei risultati presenta il seguente quadro generale: “Durante il secondo millennio a.C., la città subì una terribile distruzione o una serie di distruzioni, e rimase praticamente disabitata per generazioni”. (G. E. Wright, Biblical Archaeology, 1963, p. 78) La distruzione fu accompagnata da un violento incendio, come risulta dagli scavi. — Cfr. Gsè 6:20-26.

*** gm cap. 4 pp. 37-38 parr. 1-2 Quanto è credibile il “Vecchio Testamento”? ***
UN’ANTICA città è cinta d’assedio. I suoi attaccanti hanno attraversato in gran numero il Giordano e sono ora accampati dinanzi alle alte mura della città. Ma che strana tattica bellica! Ogni giorno, per sei giorni, l’esercito invasore ha marciato intorno alla città in silenzio tranne un gruppo di sacerdoti che l’accompagna suonando i corni. Ora, il settimo giorno, l’esercito marcia silenziosamente intorno alla città sette volte. All’improvviso i sacerdoti suonano i corni con tutte le loro forze. L’esercito rompe il silenzio con un potente grido di guerra, e le imponenti mura crollano in una nuvola di polvere, lasciando la città priva di difesa. — Giosuè 6:1-21.
2 È così che il libro di Giosuè, il sesto libro delle Scritture Ebraiche, descrive la caduta di Gerico avvenuta circa 3.500 anni fa. Ma si tratta di un fatto realmente accaduto? Molti fautori della critica letteraria risponderebbero fiduciosi di no. Essi asseriscono che il libro di Giosuè, insieme ai precedenti cinque libri della Bibbia, è composto di leggende messe per iscritto molti secoli dopo che i presunti avvenimenti si erano verificati. Anche molti archeologi risponderebbero di no. Secondo loro, quando gli israeliti entrarono nel paese di Canaan, forse Gerico non esisteva neppure.

MOSTRA TUTTE LE INFORMAZIONI NEL FILE PDF

Scarica il file in PDF con informazioni per studio personale

Scarica File in PDF per Laptop, Tablet e Mobile