Passa ai contenuti principali

Pulsar | Terra, sistema solare ed universo.

Pulsar sono sorgenti di onde radio che vibrano con periodi regolari. Vengono rilevati dai radiotelescopi.
clip_image001
La parola Pulsar è l'acronimo di "sorgente radio pulsante", pulsante sorgente radio. Necessaria accuratezza straordinaria orologi per rilevare i cambiamenti di ritmo e solo in alcuni casi.
Gli studi indicano che una pulsar è una piccola stella di neutroni rotante ad alta velocità. La più conosciuta è la Nebulosa del granchio. Sua densità è così grande che, in loro, l'oggetto della misura di una penna a sfera ha una massa di circa 100.000 tonnellate. Emettono una grande quantità di energia.
Campo magnetico, molto intenso, è concentrata in una piccola area. Questo accelera e rende per emettere un fascio di radiazione che riceviamo qui, come onde radio attraverso telescopi.
Pulsar furono scoperte nel 1967 da Jocelyn Bell e Anthony Hewish in radioastronomia dell'Osservatorio di Cambridge. Molte stelle palpitazione sono noti, ma solo due, la stampa di granchio e la stampa di vela, emettono impulsi visibili rilevabili. È noto che questi due emettono impulsi di raggi gamma e uno, il granchio, inoltre emette impulsi di raggi x.
clip_image002
La regolarità degli impulsi è fenomenale: osservatori ora possono predire i tempi di arrivo degli impulsi in anticipo di un anno, con una precisione migliore di un millisecondo.
I pulsanti sono stelle di neutroni fortemente magnetizzati. La rapida rotazione, pertanto, li rende potenti generatori, in grado di accelerare particelle cariche di energie di milioni di miliardi di volt.
Queste particelle cariche sono responsabili per il fascio di radiazioni in radio, luce, raggi x e raggi gamma. Suo potere deriva dalla rotazione della stella, che deve pertanto essere abbassando la velocità. Questa diminuzione di velocità può essere rilevata come un allungamento del periodo degli impulsi.

Dove sono le pulsar?

clip_image003
Pulsar sono stati trovati principalmente nella Via Lattea. Un conteggio completo è impossibile, poiché si Pulsar debole può essere rilevato solo se siete vicini.
Radio sondaggi hanno già coperto quasi l'intero cielo. Loro distanze possono essere misurate da un ritardo nel tempo di arrivo degli impulsi osservati nelle frequenze radio; il ritardo dipende dalla densità degli elettroni nel gas interstellare e distanza percorsa.
Estrapolando da questo piccolo campione di Pulsar rilevabile, si è stimato che ci sono almeno 200.000 Pulsar nella nostra galassia. Considerando che tali Pulsar cui travi faro non spazzano nella nostra direzione, la popolazione totale dovrebbe raggiungere 1 milione.
Ogni pulsar emette per circa 4 milioni di anni; Dopo questo tempo avete perso tanta energia rotazionale che non può produrre impulsi radio rilevabile. Se sappiamo che la popolazione totale (1.000.000) e la vita (4.000.000 di anni), possiamo dedurre che un nuovo sciopero dovrebbe nascere ogni quattro anni, assumendo che la popolazione rimane stabile.
clip_image004
Recentemente trovato pulsar in un ammasso globulare. Si è pensato che essi erano stati addestrati ci per l'accrescimento della materia in nane bianche che fanno parte di sistemi binari.
Altri Pulsar sono nati nelle esplosioni di supernova. Se tutte le pulsar li nato a esplosioni di supernova, noi potremmo predire che ci dovrebbe essere una supernova nella nostra galassia ogni quattro anni, ma questo non è ancora chiaro.

Traduzione per scopi didattici autorizzati da: Astronomía: Tierra, Sistema Solar y Universo

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…