Definizione e significato di l'identità | Concetto e Che cos'è.

Qual è l'identità?


Identità, definita principalmente dalla psicologia, inteso come ciò che è conforme a sé. È un nucleo fisso e coerente che, insieme con la ragione, permettono di esseri umani di interagire con altri individui presenti nel mezzo.

La formazione dell'identità è un processo che comincia a essere configurato dalle condizioni della persona, presente fin dal momento della sua nascita, insieme con alcuni fatti ed esperienze di base. Da quanto precede, identità è formata, dandoci una complessa immagine di noi stessi, che ci permette di agire in modo coerente secondo quello che pensiamo.

Secondo alcuni autori, l'identità si comporta come qualcosa di relativo, ad esempio un nucleo plastico capace di cambiare per tutta la vita e lo sviluppo, permettendo la capacità umana di comportante in modi diversi secondo il contesto in cui deve agire.

Come è possibile a Intuit, il contesto socio-culturale in cui è inserito l'individuo è fondamentale e decisiva nella formazione della loro identità. Tuttavia, non è l'unico fattore che lo determina. Identità umana è configurato dall'interazione con l'ambiente e le prestazioni individuali del soggetto, fra loro formando una tensione dinamica che guidano la configurazione dell'identità ad un indirizzo specifico. Grazie a questo è possibile che l'essere umano è in grado di notare, che di là di quello che è, è parte di una piuttosto più fuori di se stesso.

Come si vede, la formazione dell'identità si verifica solo in base all'interazione con l'ambiente esterno, poiché in una situazione di isolamento, le caratteristiche individuali sono assolutamente irrilevante e trasparente. È solo in relazione all'interazione con gli altri, differenze significative e caratteristiche individuali per acquisire valore e si comportano come un contributo per l'interazione sociale.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano