Definizione e significato di l'autostima | Concetto e Che cos'è.

Che cosa è l'autostima?


L'autostima è un concetto definito dalla psicologia e inteso come quell'immagine è su se stesso, è così quel complesso insieme di valutazioni e sentimenti della nostra persona sulle nostre caratteristiche, competenze e capacità.

Un aspetto molto importante di autostima si trova nella sua formazione. È qualcosa che si svolge per tutta la vita dalle esperienze che abbiamo per vivere e come ci fanno sentire su di noi. In questo modo, non è sorprendente che a volte siamo di fronte a certe situazioni che ci fanno sentire un po' stupido, neanche, il migliore per fare un certo lavoro.

Il modo in cui si sviluppa l'immagine di sé di persone risulta essere cruciale nella maggior parte degli aspetti della sua vita, poiché ha una grande influenza sul modo delle diverse sfide che presenta la vita e le limitazioni imposte da ciascuno deve agire. Una persona con una buona o elevata autostima tendono a pagare meglio di una persona di bassa autostima, poiché quest'ultimo ha imposto limitazioni che, il più delle volte, si trovano solo nella sua mente.

Come già accennato, l'autostima si sviluppa lentamente durante le diverse fasi della vita, essendo uno dei più importante adolescenza. È in questa fase che persone cominciano a impostare quale sarà successivamente la sua identità, consentendo di sapere con maggiore certezza il loro vero potenziale come una persona, inoltre, durante questo periodo che sarà necessario avere il supporto dell'altri significanti e trovare persone come per avere coppie e un gruppo a cui appartengono. Il modo in cui l'autostima è stato sviluppato durante l'infanzia, che è imparentato con l'amore e il supporto fornito dalla famiglia, permetterà l'adolescente a superare questa crisi con successo in scena, forgiando la forte identità e autostima che allargherà la sua possibilità come individuo.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano