Passa ai contenuti principali

Il sogno dei tre alberi - Parabole per educare a valori

Parabole per educare a valori

Parabole e storie di educare ai valori


Al vertice di una montagna, tre alberi poco sognato ciò vorrei essere quando erano grandi.
Il primo, sospirò e disse guardando le stelle:
-Vorrei essere sempre pieno di oro e pietre preziose. Sarò un tronco dove salvate i tesori più preziosi.
Il secondo albero piccolo sembrava un ruscello che correva vicino a suoi piedi e disse:
-Voglio viaggiare oceani e prendere il re e gloriosi eserciti su di me. Sarò una nave maestosa.
Il terzo guardò verso la valle ai piedi della montagna e vedendo gli uomini e le donne che lavorano con cura, ha detto:
-Non voglio mai allontanarsi dalla sommità di questa montagna. Voglio crescere e crescere, fino a diventare l'albero più alto del mondo, in modo che, quando gli uomini e le donne mi guardano, alzare gli occhi al cielo e pensano a Dio.
Essi sono stati nel corso degli anni con il suo carico di pioggia, Suns, tempeste e notti stellate. Alberi piccoli sognatori crebbe e divennero forti e vigorosi alberi cui nidi di rami prodotto più grandi uccelli che ha solcato i cieli.
Un giorno, sono saliti al tre taglialegna vertice.
-Albero precisa! -ha detto uno del taglialegna e tenendo saldamente l'ascia lucente, cominciò a tagliare l'albero primo che tremava dall'emozione al pensiero che stava per diventare il tronco che aveva tanto desiderato...
Tanto come il boscaiolo secondo un altro albero che, mentre essi lo afflitto, pensava che finalmente diventerebbe un re molto potente che, montato sulla barca, esso avrebbe intrapreso audaci viaggi di conquista.
Il terzo albero ritenuto che suo cuore cominciò a galoppare di beatitudine quando il boscaiolo ultimo lo guardò. L'albero si raddrizzò consapevole della tua altezza e scosse il suo ramo più alto contro il cielo. Ma il taglialegna anche una pausa per contemplare la maestosità della sua bellezza e disse: «Per quello che mi serve, ogni albero è buono per me». E con la sua ascia d'argento molto presto finito con l'albero e i suoi sogni.
Il primo albero è stato spostato molto quando il boscaiolo lo ha portato a una falegnameria. Presto, tuttavia, ha invaso la sua tristezza. Carpentiere acceso
un umile guacal per depositare il cibo per gli animali della fattoria. Non coperto d'oro o pietre preziose, ma che egli stava rotolando da qui a lì, fattoria, fattoria, trasportando mangimi e anche lo sterco di bestiame.
Il secondo albero sorrise quando il boscaiolo lo ha portato nei pressi di un molo. Ma lo hanno fatto con una maestosa nave come aveva desiderato e sognato tante volte. Appena lo ha reso una barca da pesca umile, così piccola e debole, che non riuscivo a navigare mari o oceani. Essi lo lasciarono lì in un piccolo e tranquillo lago e usato per andare a pesca vicino alla riva.
Il terzo albero visto con sconcerto che il taglialegna sciolse per lui ottenere alcune tavole lasciato abbandonati in un negozio di legno. Ci hanno finito i loro sogni di majestic eretto sul Monte per essere una vigorosa freccia rivolta verso il cuore del cielo e il mistero di Dio.
Sono stati nel corso degli anni e, alla fine, tre alberi dimenticato fino a quando i loro sogni. Ma una notte, una luce Golden Star diede alla luce il primo albero quando una giovane donna posto suo figlio neonato tra vecchi boschi il guacal, ora diventata una mangiatoia. "A Nazareth, avevo fatto il bambino un cuneo veramente bello," si lamentò il marito. La donna ha tirato la mano dell'uomo con affetto e ha detto: "lo so, Joseph, ma questa mangiatoia è anche molto bella ed è un cuneo straordinario". E il primo albero improvvisamente sapeva che conteneva il tesoro più grande del mondo.
Un pomeriggio, un viaggiatore stanco e i suoi amici saltellavano sulla vecchia barca da pesca. Il viaggiatore si addormentò mentre il secondo albero, diventano barca cominciò a sfogliare facilmente il lago all'interno. Improvvisamente, una feroce tempesta mescolato con violenza le acque del lago e la piccola barca ha cominciato a saltare terrorizzato onde grezze. Era molto debole e temeva che egli non sarebbe in grado di salvare i passeggeri a riva. Quindi, l'uomo che dormiva e alzando la mano scagliati con voce forte alla tempesta si alzò: "Silenzioso, muto". Il vento e la tempesta si calmò e il lago riacquistò la sua solita placidità. E poi il secondo albero sapeva che la sua barca stava navigando il re del cielo e della terra.
Un venerdì mattina il terzo albero fu sorpreso quando hanno rilasciato loro plance dimenticate e li portavano da una folla grida di folla. Pieno di paura e dolore quando soldati inchiodato le mani di un uomo povero nel suo legno grezzo. Fu dura, crudele, brutto. Ma domenica prossima, al mattino, quando il sole splendeva e la terra tremò con gioia sotto quelle tavole che progettare una croce nel cielo, il terzo albero sapeva che Dio amore e aveva cambiato tutto. L'albero che aveva entrambi sognato sempre rivolta verso il cielo e il Dio, sentivo molto forte e ha indovinato che, d'ora in poi, quando la gente guarda una croce vuoi sentire l'amore infinito di uomini di Dio. E che era molto meglio essere alta e snella nell'albero del mondo.

* * *

"Dio scrive dritto con righe storte", dice un vecchio proverbio. Vie di Dio non coincidono solitamente con i modi degli uomini. Nei compiti più umili, fatti con dedizione e amore, forme di grandezza sono nascosti. Frequentemente, così che i sogni si vero percorso di povertà, umiltà e dimenticanza. La prossima volta che si sente depresso perché non è successo le cose come ti aspettavi, sentirsi felici perché Dio sta preparando qualcosa di meraviglioso per ti.

* * *

C'era una volta una quercia che ha voluto essere un poeta. Una mattina che cielo vestito di porcellana blu e il sole splendeva come una caramella di fuoco, raggiunta il piede della quercia un boscaiolo. Rovere chinò di accarezzare con le sue foglie il volto del boscaiolo e sussurrò in un orecchio:
-L'uomo, che lei sia in grado di convertire la bellezza in sposa del mare, che si inventò il miracolo della parola e si è in grado di piantare i sogni e le speranze, mi fai un poeta.
Il taglialegna, indifferente, o incapace di comprendere il linguaggio degli alberi, ha preso la sua ascia e cominciò a tagliare il tronco della quercia. Il vecchio sognatore cadde ferito morte, anche se nei suoi rami vita sorrideva ancora presso il verde delle loro foglie. Più tardi, lo portarono alla città. Loro carni prodotte culle e il suo cuore è stato portato in una fabbrica di matite colorate.
I bambini cominciarono a dipingere le scuole e mamme, farfalle, Suns, uccelli, stelle e fiori; hanno dipinto di cuori e paesaggi, strade, mari e monti e rovere potrebbe finalmente realizzare il suo sogno di diventare poeta.

Tradotto per scopi didattici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…