L'egoista - Parabole e racconti per l'educazione ai valori

Parabole per educare a valori

Parabole e storie di educare ai valori


In un'occasione, il ministro incaricato la tassa era di lavare i piedi al bordo di uno stagno e, per errore, caduto in acqua.
Immediatamente, è venuto un gruppo di persone che vogliono aiutare il ministro, gli disse:
-Di me la mano!
Tuttavia, e anche se lui stava annegando, il ministro non allungò la mano. A quel tempo andato di là Afanti e, dopo aver osservato ciò che stava accadendo, anche avvicinato allo stagno e gridò:
-Eccellenza, prendi la mia mano!
Istantaneamente, il ministro si aggrappò alla mano del Afanti ed è venuto fuori dal laghetto.
I partecipanti erano stupiti, Afanti ha spiegato:
-Il ministro responsabile per l'imposta non conosce il significato della parola "dare", perché è solo dedicato a "prendere" e "ricevere".
(La fiaba cinese)
Molti di noi sembrano noi troppo vicino al ministro della storia: siamo sempre in attesa di dare a noi, ma siamo in grado di dare, dare. La cultura dell'olio siamo cresciuti abituati ad aspettarci noi a pagare bene, senza mettere il nostro sforzo e la produttività come contropartita. Siamo convinti che il Venezuela è un paese immensamente ricco e hanno diritto a una vita buona semplicemente per essere venezuelano. Credendo che siamo ricchi ci impedisce da fuori della nostra povertà. Quanti operai, impiegati e professionisti spendono lamentarsi sui loro stipendi, ma mai analizzato la sua performance.
Educatori genuini devono vivere nella nostra pratica e quindi insegnare agli studenti il dono della responsabilità, consegna e servizio. Scuole e licei deve essere ambienti dove è praticata, è diretta e quindi apprendimento, generosità e solidarietà. Piuttosto che sempre chiedendo e vi aspetta per darci, chiedi piuttosto che cosa ci darà: che cosa abbiamo intenzione di dare al Venezuela, la scuola, la famiglia, i colleghi... Cerchiamo di ricordare e pregare di volta in volta la bellissima preghiera di generosità:
Mandami qualcuno da amare
Signore, quando hai fame, mandami qualcuno che ha bisogno di cibo,
Quando hai sete, mandami qualcuno che ha bisogno di un drink,
Quando è freddo, mi mandi qualcuno che ha bisogno di calore.
Quando hai un fastidio, presentarmi a qualcuno che ha bisogno di una consolazione.
Quando la mia croce è pesante, mi porti a condividere la croce di un altro,
Quando si è poveri, mi ha messo vicino a qualcuno bisognoso.
Quando il tempo non riesce a me, qualcuno mi mandi bisogno di alcuni minuti mio,
Quando si soffre di un'umiliazione, mi offre l'occasione per lodare qualcuno, quando sei scoraggiato, mandami qualcuno che ha bisogno di essere incoraggiati, quando è necessario essere capito, mi mandi qualcuno a capire,
Quando avete bisogno di prendersi cura di me, mi mandi qualcuno che cura,
Quando si pensa di me stesso, esso attira la mia attenzione verso un'altra persona. Ci fanno degno, Signore, di servire i nostri fratelli e sorelle, che vivono e muoiono senza educazione in questo mondo di oggi.

Tradotto per scopi didattici