Passa ai contenuti principali

Iquitos, città più grande del mondo che non può essere raggiunto dalla strada

Iquitos è un'importante città portuale della città giungla più grande, Amazon e del Perù. Si trova nel bacino dell'Amazzonia, alla confluenza dei fiumi Nanay e Itaya, a Monte di circa 3.700 km dall'Oceano Atlantico e 1.030 km nord-nordest di Lima. Circondata dall'acqua su un lato e fitta foresta amazzonica sul resto, l'unico modo per raggiungere Iquitos è volare là, o viaggiare in barca, che prende un'intera settimana di galleggiare lungo il Rio delle Amazzoni caldo e umido. Con una popolazione di 422.000, è la più grande città nel mondo che non è accessibile dalla strada.
iquitos-peru
L'area era abitata da migliaia di anni dai nativi e nomadi cacciatori-raccoglitori, che viveva in piccoli insediamenti stagionali vicino ai fiumi, prima di missionari europei arrivarono e si stabilirono le popolazioni locali intorno fiumi Nanay, Amazonas e Itaya. Alcuni dicono che la città fu fondata dai missionari gesuiti nel XVIII secolo; altri sostengono che in realtà non e stata fondata fino a quasi un secolo più tardi. In ogni caso, la città non è stato avviato attirando coloni fino all'inizio del XIX secolo quando fu scoperto in gomma. Migliaia di immigrati provenienti da tutto il mondo, per lo più giovani uomini single che speravano di fare le loro fortune in gomma, è venuto e si stabilirono qui. L'ascesa dell'automobile e industrie correlate aveva aumentato drammaticamente la domanda mondiale di gomma. Alcuni uomini divennero mercanti e banchieri e fece loro fortune in questo modo. Molti degli uomini europei sposato donne indigene e rimase in Perù il resto della loro vita, Fondazione famiglie multietniche. Gli immigrati hanno portato stili di abbigliamento europeo, musica, architettura e altri elementi culturali a Iquitos. La città diventò ricca attraverso la sua industria di gomma durante il boom della gomma.
iquitos-peru-21
Satellite NASA immagine mostrando il bacino dell'Amazzonia dove si trova l'Area metropolitana di Iquitos. Il Rio delle Amazzoni appare sul lato inferiore della fotografia. Photo credit
Dopo il 1912, produzione di gomma è sceso drasticamente, e la popolazione della città è diminuito. Iquitos reca ancora tracce del gusto stravagante dei baroni della gomma: mosaico piastrelle in stile italiano palazzi, la passerella sul fiume vivace o la casa di ferro, una famosa residenza progettata da Gustave Eiffel che fu costruito da lamiere e trasportati da centinaia di uomini attraverso la giungla. Quelle grandi case sono ora sbiaditi monumenti ai giorni di gloria della città e a pochi isolati dalla piazza principale si trova la baraccopoli del quartiere Belén, dove le famiglie vivono in una sgangherata case in legno sulle rive del fiume. Alcuni sono puntellati da esili trampoli, mentre gli altri galleggiare, legati ai pali, quando il fiume sorge 6m o più.
Anche se non raggiungibili da strade, la città non è senza veicoli. Motocicli e motocarros - una moto con un abitacolo piccolo, risciò, come nella parte posteriore – dominano le strade, che sfrecciano maniacalmente intorno come se "una motociclista-banda stile americano aveva ripreso una città". Tale è il rumore e il caos.
Oltre 250.000 turisti è venuto a visitare Iquitos nel 2012. Per la maggior parte dei visitatori, il richiamo della foresta amazzonica, che invade la città su tutti i lati, è l'attrazione principale. Iquitos ha un'atmosfera rilassata, inebriante che rischia di trattenerti almeno per un paio di giorni.
iquitos-peru-1
Foto di credito
iquitos-peru-3
Il distretto di Belen, con le sue case fatiscenti. Foto di credito
iquitos-peru-4
Foto di credito
iquitos-peru-5
Foto di credito
iquitos-peru-7
Motocarros o Tuk-tuk in Iquitos. Foto di credito
iquitos-peru-8
Foto di credito
iquitos-peru-9
Foto di credito
iquitos-peru-2
Foto di credito
iquitos-peru-10
Foto di credito
iquitos-peru-11
Queste case galleggiano sul fiume. Quando il livello dell'acqua si alza, così fanno le case. Foto di credito
iquitos-peru-12
Foto di credito
iquitos-peru-13
Foto di credito
iquitos-peru-15
Foto di credito
iquitos-peru-17
Foto di credito
iquitos-peru-18
Foto di credito
iquitos-peru-19
Foto di credito
iquitos-peru-22
Foto di credito
Fonti: Wikipedia / Frommers / Lonely Planet / WikiVoyage / BritannicaTradotto per scopi didattici. Estratto da: Amusing Planet

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…