Il vento e il sole - Parabole e storie per Istruzione in valori

Parabole e storie per Istruzione in valori

Parabole e storie per Istruzione in valori


Molti anni fa, quando tutte le cose hanno vita e ha parlato anche, il sole e il vento ha cominciato a discutere su quale delle due è stata più forte.
La discussione era in aumento tono, perché ognuno di loro è stato molto convinto della loro forza superiore. Mentre in piena lotta, videro che, sotto di loro, camminava tranquillamente un uomo e ha deciso di provare le forze.
-Vedrai come lanciato contro di lui - ha detto il vento - e prendere che voi cappotto.
Detto questo, il vento cominciò a soffiare con tutta la sua forza. Uomo, sentirsi contro il vostro corpo, i colpi del vento, braccia conserte sul riparo per proteggersi meglio e andarono in fretta maledicendo.
Il vento era ancora più adirato e portato una pioggia pesante contro l'uomo che, invece di rilasciare il ricovero, è stato coperto con la cosa migliore che poteva. Poi il vento è stato scaricato contro un nevada spietato ed era solo quel acurrucara uomo più sotto il suo mantello.
-Nessuno può togliere il riparo - ha detto il vento con dispetto.
-Vedremo che ora - Sun ha detto con calma e prendendo il tuo sorriso migliore tra due nuvole d'oro, ha cominciato a brillare più e lanciare docilmente sulla terra il suo respiro. L'uomo cominciò a sentire il calore e la sudorazione, sbottonò il cappotto e mentre, tolse.
-Basta vedere come sono superate - ha detto il sole il vento. Sono riuscito a dolcemente che non si può con tutta la violenza.
Un uomo vide una farfalla che lottano per uscire dal suo bozzolo. Per il suo gusto, ha fatto così troppo lentamente e volendo aiutarla, cominciò a soffiare lui dolcemente. Il calore del suo respiro sicuramente accelerato il processo. Ma che cosa è venuto fuori non era splendida farfalla che ci si aspettava, ma una povera creatura con le ali rotte.
(Scott Reeves).
Può una carezza a un grido, un'offesa, uno schiaffo in faccia. L'amore è più forte della violenza e colpi di stato. O con le minacce o punizione sarà in grado di eccitare gli studenti, o realizzare che si desidera. Se volete, essi saranno entusiasti quello che propongo li. Se hai paura, difficilmente si riuscirà a eccitare li o positivamente influirás nel loro comportamento o le loro vite. Mettiti accanto allo studente con gentilezza, semplicità e gioia, rispetta il tuo ritmo di apprendimento, il suo modo di essere. Cercare di essere suo amico e non dimenticate che "un amico è qualcuno che sa chi sei, che sai dove tu hai camminato, conosce tutto ciò che avete fatto e, nonostante tutto, vi invita e vi aiuta a essere migliore".
Ogni studente è diverso e unico, "blueprint", che ha una missione nella vita e che ha a conoscerlo e farlo. Senza parole, cerca di lottare diventare tu stesso e, quindi, si sarò insegnare agli studenti di essere. Essere sempre vero, coerente. Se Gesù ci ha detto che la verità ci renderebbe liberi, è anche vero che solo quelli gratuiti possono essere vere.
Dio ci ha creati tutti i creatori. Creatori del mondo e creatori di noi stessi. Quello che ci distingue dagli animali è la capacità di costruire, auto creare noi, essere vasai noi stessi trasformando l'argilla dei nostri talenti e possibilità nella vita e felicità. L'arte della vita è quello di rendere la vita un'opera d'arte.
Essa incoraggia gli studenti ad accettare la sfida della loro libertà. Essere liberi è non fare quello che mi viene in vittorie, ma fare quello che ha fatto completamente. Invita, incoraggia, Ponte al lato dello studente, ma non imporre: che egli è fino a. So come Gesù, che propone solo, invita e aiutare. È quello che ha scritto il Beato Pedro Ruiz di panni, il fondatore dei discepoli di Gesù: "Dio non vincolante, non imporre. Dio chiama e previsto. Dio si è sempre comportato come un padre e non utilizzati termini di violenza. Presenta la grazia, offre il tesoro, ma non ci costringe ad aprirlo con la forza. Pazientemente in attesa alla porta, finché non abbiamo aperto":

* * *

Dicono che l'artista Holman Hunt dipinse un'immagine di Gesù Cristo che bussa alla porta di casa sua. Ha raccolto i suoi artisti gli amici e ha chiesto che guardano le foto con occhio critico, per vedere se hanno rilevato un errore. Per un bel po essi erano osservarlo e ha avuto solo parole di ammirazione sia per le foto e il pittore. Su insistenza di caccia che seguita a guardarlo come senza dubbio sarebbe un difetto, uno degli artisti più giovani, ha detto:
-Sr. Hunt, penso che ho trovato un errore nella casella. Hai dimenticato di dipingere la serratura della porta.
Il mio amico ha detto che si caccia, quando Cristo chiamato la porta della vostra casa, può essere aperta solo dall'interno.
Articolo tradotto per scopi didattici