Malato di malinconia re

Parabole e Illustrazioni per valori Istruzione

Sommario illustrazioni e Parabole

Anatole France racconta la storia del re che era malato di malinconia e o buffoni, regali, viaggi, feste, è riusciti a elevare il suo cuore tormentato.
Alla ricerca di un rimedio alla sua tristezza, frequentato un molto Santo e saggio eremita che ha diagnosticato che l'unico modo che aveva di modo che il re poteva riconquistare la sua gioia era indossare la maglia di un uomo felice.
Suoi servi più fedeli camminato invano i confini del Regno in cerca di un uomo felice.
-Abbiamo immense ricchezze, palazzi, gioielli, innumerevoli servi, ma non c'è felicità — che dicevano i più ricchi mercanti e uomini d'affari di successo.
-Abbiamo trovato saggezza — ha detto il saggio - perché possiamo dire con proprietà che felicità non esiste. L'essere umano è per sua natura un essere insoddisfatto.
-Raccogliamo applausi, fama, gloria, molti successi, ma non siamo felici - ha detto gli artisti.
Quando i fedeli servitori di ritorno deluso e pieno di dolore per non aver trovato un uomo felice che potrebbe finire con immensa malinconia del loro re, videro un pastore che ha cantato con un'insolita gioia. Si avvicinarono a lui e gli ha chiesto:
-Sei felice?
-Sì, sono felice, la gioia ho nessun petto e mi versa fuori canzoni.
-Non modificare per chiunque?
-No, no, essendo che io sono, io vivo molto felice.
Gli occhi dei servi illuminarono.
-Oggi è un giorno di benedizione per tutti noi e soprattutto per il nostro re e per voi. Avrai tutto ciò che sognato, ricchezza, gloria, potenza, cibo squisito, bei vestiti e la gratitudine di tutti gli abitanti del Regno. Semplicemente ci danno la camicia.
Il pastore li guardò con sconcerto:
-Fare la mia camicia? Non ho nessuna maglietta.
Oggi uno dei problemi principali è di confondere la ricchezza con felicità. Si dice con ammirazione che una persona è ricca. Ma, sono ricchi di che cosa? In pace, in pienezza, in opere di bene, nella felicità? Ci sono molti milionari veramente misere e autentici ricchi indossando stracci. Alcuni sono così poveri, ma così povero, solo soldi. Si accumulano le cose perché hanno il cuore vuoto e finiscono per essere di loro proprietà. Spesso confondiamo la felicità per raggiungere l'oggetto del nostro attaccamento, quando in realtà consiste nel non avere dipendenze e vivere in modo che nessuno o niente di avere potere su di uno.
Imparare ad essere felici con quello che hai, invece di preoccuparsi per quello che ti manca. Molti vivono in condizioni peggio di voi. Ricorda: «io che mi sono lamentato di non avere le scarpe.
Passando attraverso la Moschea di Damasco, ha visto un uomo senza gambe. Ho smesso di rammarico me».
Hanno una saggia come povero e miserabile giorno era che esso era solo alimentando fagioli mangiando. Ci saranno altri - era e detto più povero e miserabile io e faccia restituiti trovato risposta a vedere che altro stava raccogliendo le conchiglie che ha gettato.
Non è il denaro, ma la possibilità di godere di ciò che si fa ciò che ci rende ricchi o poveri. Vivente eccellenza in tutto ciò che fai e vedrai quanto felice sei. Nuda sei nato e tutto quello che hai è il profitto. Pensa e apprezza quanto positivo si ha e ciò che si può godere: vita, salute, aria, sole, fiori, mare, montagne, Sunrise, i vostri talenti, la vostra capacità di amare, quanto hai bisogno di altro... Ricordate quel giovane che si lamentava che aveva niente e lui ha chiesto a Dio perché egli non era stato generoso con dando ricchezze come tanti altri. Un vecchio sentito la sua denuncia e gli disse:
-Perché dispiace così tanto? Dio non ha dato voi giovani e salute?
-Sì - rispose il giovane - ma che non vale nulla. Il vecchio ha afferrato la sua mano destra e ha detto:
-Vuoi lasciare che si taglia di 1 milione di bolivares?
-No, certo che no.
- E la sinistra?
- Né.
- E accettare di rimanere cieco da 5 milioni?
- O pazzo!
-Allora, cosa ti lamenti? Non sai che Dio ti ha dato un'immensa fortuna?
Non lasciare qualcuno o qualcosa prendere la felicità. La felicità non è un obiettivo, ma un punto di partenza. Proporre che voi vivere in felicità. Ricordo sempre quel famoso proverbio inglese: "lo scopo della vita è essere felici. Il luogo per essere felici è dove trovano, e il tempo per essere felici è adesso».
Essere felice è la migliore eredità che possiamo lasciare ai nostri figli. Non c'è niente di meglio per ricordare i genitori felici. Essere felice è anche la lezione migliore che noi possiamo insegniamo ai nostri studenti.
Articolo tradotto per scopi didattici