La tazza di tè

Parabole e Illustrazioni per valori Istruzione

Sommario illustrazioni e Parabole

In un'occasione, un saggio giapponese ha ricevuto una visita da un professore universitario che voleva scoprire cosa era che quest'uomo semplice, senza titoli post-laurea o speciali, aveva tanta fama.
Il saggio lo invitò a tè, servito suo ospite Cup e, quando si era riempito, seguiti da colata con un'espressione serena e gentilmente. Il professore guardò sconcertato come la si è straripante tazza piena e non un atteggiamento più di saggezza, potrebbe essere spiegato che ha mostrato una sovrana stupidità.
-È già pieno! Non si adatta più lui! -gridò il maestro senza essere in grado di contenere.
-Come questa Coppa - ha detto il saggio imperturbabile - sei completo della vostra cultura, vostri pareri, i titoli. Così è impossibile insegnarti nulla.
L'inizio della vera saggezza consiste nel riconoscere la nostra ignoranza e hanno voluto uscire di esso, il desiderio di imparare. Solo gli ignoranti credono che sanno molto, come autentica saggezza poggia sempre sulle fondamenta dell'umiltà. "So solo che non so nulla", Socrate, un uomo che mentre era in prigione in attesa di sua esecuzione, sentito che un collega ha cantato una poesia che non aveva sentito mai ripetuto. Socrate chiese con entusiasmo che avrebbe insegnato. Cosa vuoi che Scopra se si sta andando a morire? ", ha chiesto il cantante. «A morire sapendo una cosa», rispose Socrate.
Freinet ci ripete quello di gran lunga uno sforzi, è impossibile fare bere ad un cavallo che non ha nessuna sete. L'agricoltore vero, che conosce il suo cavallo, sarà mettere a lavorare o fuori per camminare e quando siete assetati, il proprio cavallo cercherà acqua. Analogamente, l'autentico insegnante proporrà attività di studenti che sviluppano la loro sete di saggezza e quindi essi stessi cercano di acqua fresca e pulita di nuovo apprendimento.
Nella sua opera postuma. Il primo uomo, lo scrittore francese Albert Camus, che ricorda loro insegnanti e confronta loro di iniettori di oche che preparano il loro cibo e farli ingoiare a gancio o a crook... Per fare questo, nel caso di studenti, sono minacce, test, note... Gli studenti non hanno altro rimedio che il cibo da incasso che insegnanti, buttarli anche se non si sentono meno fame per esso. Ma Camus aggiunto che egli aveva un maestro speciale, diverso, signor Germain, «che ha alimentato loro scoprire la fame».
Autentico maestro, più che insegnare e richiedono l'archiviazione di pacchetti di conoscenze morta, è in grado di suscitare in fame di studenti a imparare, scoprire, vivere in permanente ricerca della conoscenza. Questo è possibile solo, se lo stesso maestro è affamato di apprendimento, ha riconosciuto limitato e ignorante, non ha perso la capacità di sorprendere.
Einstein ci ha già detto: 'chi ha perso la capacità di sorprendere, è morto in vita'.
Articolo tradotto per scopi didattici