Il segreto del pastore

Parabole e Illustrazioni per valori Istruzione

Sommario illustrazioni e Parabole

Dicono che in un paese lontano viveva un pastore così intelligente e così saggio che la fama dei loro consigli e pareri è venuto alle orecchie del re. Dato che entrambi i loro ministri e loro consulenti non è riuscito a ordinare l'amministrazione del paese e sono rimasto scontento popolare perché essi erano in continuo aumento dei prezzi, e la gente non lo ha raggiunto che ha guadagnato per vivere con dignità, il re decise di guardare al buon pastore e l'ordine dell'economia ed amministrazione del loro regno.
Il pastore è comparso davanti al re e dopo aver ascoltato la proposta di nominare lui primo ministro, egli rispose:
-Accetto con piacere la sua proposta, ma con una condizione: Palazzo hanno una stanza dove nessuno può entrare più di me.
Il re accettò senza problema una semplice condizione e il pastore cominciò ad agire come primo ministro.
Le disposizioni, leggi e decreti del pastore erano così efficaci che cominciò presto a cambiare la situazione e tempestivo: prezzi stabilizzati, aumentati lavoro, gente potrebbe soddisfare le loro esigenze e pace e il benessere ha assunto la direzione del paese.
Il re era molto soddisfatto della decisione che aveva preso che essa aveva provocato tali frutti eccellenti, ma alcuni consiglieri, invidiosi del pastore, ha cominciato a calunniare lui e, ogni volta che potevano, fu accusato di accumulare nei tesori stanza segreta che ha derubato il paese ed il re.
All'inizio, il re li ignorate, ma entrambi lui insisteva sui possibili pericoli fino a quando hanno lasciato intendere che in quella stanza il pastore è stato consegnato a pratiche di stregoneria, con l'idea di preparare un complotto contro di esso, un giorno, fuori dal tempo di dubbi, mentre il primo ministro era in camerahanno forzato la porta con l'idea di sorpresa tra le sue ricchezze e macchinazioni.
Quando hanno buttato giù la porta, erano tutti una grande sorpresa: nella stanza solo aveva pochi molto rustico mobili di legno, paglia e al centro, vestito pastore, Premier giocando una semplice melodia pastorale sul suo flauto.
-Perché sei vestita così e farlo?-chiese incuriosito e molto imbarazzato il re.
-Signore, senza questi momenti, che mi ricordano la mio felici giorni sulla montagna con il mio gregge, non poteva resistere alla vita del palazzo, circondato da intrighi, bugie e invidia. Qui sono determinato a vedere le cose attraverso gli occhi dei poveri che tuoi ministri sempre dimenticato e non ha mai preso in considerazione.
Sempre stare dalla parte dei più deboli. Guardare la vita attraverso gli occhi dei poveri. Ritorno a scoprire il volto profondo della semplicità. «Quali culti sono questi analfabeti, che hanno che hai detto Churchill guarda alla saggezza di un gruppo di agricoltori. Superare la cultura della manipolazione, clientelismo, gli intrighi, l'intervento, autoritarismo di resilienza. Lavorando per una cultura che presuppone e capisce il pubblico come spazio di convivenza e rivendica lo sforzo per stabilire una società dove tutti hanno l'opportunità di sviluppare le loro capacità e di essere soggetti della sua vita e il potere. Per non accettare un mondo che escluso, emarginato, disprezza..., in cui pochi generato il potere e la fortuna non importa la miseria altrui. Prendere la vita come un dono per gli altri. Non lasciatevi obnubilar di fama, successo, ricchezza, potere... Queste sono alcune delle sfide importanti che vengono presentate all'educazione oggi.
Articolo tradotto per scopi didattici