Passa ai contenuti principali

Egli cita il dono di Dio

Parabole e Illustrazioni per valori Istruzione

Sommario illustrazioni e Parabole

Infine, il buon Dio ha deciso di richiedere un colloquio che Pio artigiano. Essa aveva chiesto tante volte e così ardentemente...! "Spero che domani presso il 15 nella cappella della collina. Non andare mancanti "- così comandato di dire il buon Dio.
Nella notte non artigiano ha colpito i nervi dell'occhio dell'essere con Dio e la paura di dormire troppo e di essere in ritardo. Prima alba già è egli era sempre pronto per il viaggio, perché la cappella scelta da Dio era lontano. Era meglio arrivare presto e si aspettano tutto ciò che ti manca per fallire Dio che arrivano in ritardo.
Mettere i migliori vestiti e si imbarcò sulla sua strada. Durante l'intero viaggio è stato memorizzando le parole che vorrei dire al buon Dio. Arrotondamento di un tornante, vide un contadino con camion bloccati in un pantano. Quanto più si è sforzato e buoi non hanno tubazioni, camion stava lasciando.
-Mi presti una mano, buon uomo, disse il contadino - possibilmente con il vostro aiuto riusciremo a lasciare.
-Con gusto io lo farei, ma ho paura che se smetto, sarò troppo tardo per un appuntamento con Dio che mi ha mandato a chiamare. Capirai, aspettare di Dio. Inoltre ho paura che se aiutare, mi avrebbe posto abbigliamento e non voglio presentarmi a tutti sporchi prima di lui.
Egli andò a suo modo e poi trovato un mercante che era stato aggredito dai banditi che lo avevano lasciato metà morti sulla strada. Artigiano temeva che, se fermo per aiutarlo, avrebbe forse tardi all'appuntamento con Dio. Inoltre, se è assistita, polizia comincerebbe con domande e cosa forse è complicato al punto che potrebbe lasciarlo fermato come inchieste. Pertanto, anche se faceva male a lasciarlo sanguinare, si recò sulla sua strada.
Esso mancava già bit per raggiungere il colle della piccola cappella dove Dios, aveva citato quando, andando contro una capanna molto povera, ha incontrato una donna che piangeva inconsolabile:
-Il figlio, il Signore mi muore. Aiutami, per favore. Andare al villaggio vicino e porta il dottore.
-Ho un appuntamento con Dio e non può essere in ritardo è giustificato l'uomo e sono andato sulla sua strada.
Egli è venuto a cappella con diverse ore di anticipo. Non importanza. Resto un po' Ltd. per risultare ben disposti e davanti a Dio e poi repasaría sue parole e le proposte. Come i minuti passati, era sempre più nervoso. È venuto finalmente tempo, tre nel pomeriggio, poi tre e cinque, tre quarti, tre e mezzo, ma nessun segno di Dio.
L'uomo non capiva come Dios potrebbe perdere la propria parola e quando sarebbe il quattro e stavo pensando di lasciare, ha sentito un detto di voce:
-Invece di attesa per voi, ho deciso di andare a conoscerla. Tre volte ha parlato, ma io non riconoscono. Sono stato il contadino di buoi, grossista di colpo e la donna che ha avuto il suo bambino malato.
La notte era estremamente fredda e gelava il povero mendicante. I vestiti sono stati impregnati neve dalla strada e nessuno in quel momento e con questi punti andando a dare riparo. Se non è riuscito a un posto caldo, sarebbe morto di freddo. Egli braccato e braccato invano dappertutto. Egli è venuto per la Chiesa e, con sua grande sorpresa, è stato aperto. Entrò, ma sembrava un frigorifero del freddo che era. Se non acceso un falò, secchi i loro vestiti e il riscaldamento il suo corpo, sarebbe morto quella notte. Ho non avuto nessun risultato, ma presto visto la lampadina del Tabernacolo. Sarebbe fare un falò con alcune di queste vecchie banche e così può diventare caldo. Per accenderlo, avevo bisogno di qualche materiale più facile combustione. Ha guardato e cercato invano, finché non hanno visto, accanto al Tabernacolo, un piccolo crocifisso in tablitas e paglia ben intrecciata. Egli esitò, ma come egli non aveva intenzione di resistere più, afferrato e acceso il falò con esso.
-Ha commesso un crimine orrendo, terribile sacrilegio - vantava il sacerdote quando la mattina dopo trovato il mendicante addormentato accanto al fuoco - vorrei chiedere la pena di morte.
Tutto il popolo ha accettato. La notte prima dell'esecuzione di mendicante, il sacerdote aveva un orribile incubo. La grande chiesa Cristo cominciò a sudare sangue e rabbrividire nel dolore sopra le unghie. "Cosa, mio Dio?", chiese il sacerdote. «Che domani ti ucciderò ancora semplicemente perché ho bruciato un ritratto di me».
Molto accettiamo che Dios si nasconde nei poveri, i bisognosi, gli abbandonati, gli studenti più scomodi e difficili. Molto comprendiamo che l'unico modo di servire Dio attraverso gli uomini, soprattutto i più miserabili, senza volto, senza nome, senza... Il Vangelo non collocare il più piccolo dei dubbi. Nell'ora finale, abbiamo esaminato il servizio fatto amare: «Ha mangiato quando ero affamato?», «Fatto bere quando avevo sete?», «fare mi gettò una mano quando ho chiesto il vostro aiuto?»... "Ero la ragazza spaventata che mai si avevano gli occhi o sorrisi... bussato alla tua porta, gli studenti che richiedono il fiato, il mendicante".
Possiamo chiederci con Leonardo Boff: «Fare nostro Dio farci vedere Dio?». Nostri precetti e regole religiose farci vedere il fratello bisognoso? Finiamo con le idee di molti falsi dei, quel Dio che abbiamo inventato il nostro provvedimento che ci impedisce di vedere Dio.
Nostri titoli, fateci vedere gli studenti?
Articolo tradotto per scopi didattici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…