Amnesia: perdita di memoria ... di disoccupazione e salute mentale: Sindrome sopravvissuto ... Mega Post » Salute Mentale

Mega Post Salute e Benessere » Salute Mentale

  1. Amnesia: perdita di memoria
  2. La disoccupazione e la salute mentale: la sindrome di survivor
  3. caso DSK: la teoria dell'atto fallito o inconsapevole auto-distruzione
  4. Felicità migliora la salute e la vita prolunga
  5. Società e salute mentale
  6. La psicologia, la psichiatria e la psicoanalisi
  7. Quando si va a uno specialista della salute mentale
  8. Gli effetti psicologici di disoccupazione e sottoccupazione

Amnesia: perdita di memoria

Amnesia è definita come una perdita totale o parziale della memoria. Quello che queste perdite sono dovute? Quali tipi di amnesia esistono? Quali sono i trattamenti? Dr. Catherine Thomas-Antérion, neuroscienziato responsabile del Centro unità neuropsicologia Hospitalier Universitaire de Bellevue (Francia), risponde alle nostre domande.
Amnesia può essere correlato a malattie o incidenti. In base sul tipo di amnesia sarà sistemi di memoria colpiti o di altri. Il trattamento dipende dalla causa della amnesia.

Amnesia: le cause

Amnesia significa la perdita di memoria. "Appare in molto diverse patologie è dato come avviene un funzionamento alterato di strutture cerebrali che regolano la memoria", spiega il dott .. Catherine Thomas-Antérion. Così, l'amnesia può essere correlato a malattie degenerative come l'Alzheimer, che combina atrofia cerebrale e perdita di neuroni, o malattie infettive come l'herpes encefalite (infiammazione seguito da morte neuronale nelle importanti regioni temporali per la memoria). Amnesia può anche essere causato da un risultato di trauma cranico. "In questo caso, può essere causato da un ematoma lesione vascolare diretta o microlesioni agitazione materia bianca nei lobi frontali, fondamentale per il recupero di aree di informazioni memorizzate" neurologo preciso.
Un'altra possibile causa di amnesia: una corsa amnesia. "Si tratta di una sospensione temporanea della memoria di registrazione, che dura tra i 6 e 24 ore ed è sempre recuperabili, ", dice lo specialista. "Let 's dire che è come una mancanza di corrente, la causa sconosciuta, in circuiti di memoria, " aggiunge. Amnesia può anche essere dovuta ad un sequestro o essere classificato come iatrogena, che è legato alla assunzione di farmaci anticolinergici, in particolare, che hanno l'effetto collaterale di ritardare atti e disturbi consolidamento soprattutto nelle persone persone anziane e vulnerabili.
Infine, i disturbi mentali possono anche causare amnesia. "Si tratta, in questo caso, disturbi della memoria restrizione delle risorse attentive sono impegnati con qualcos'altro. Tuttavia, che la memoria funziona bene sono necessarie buone risorse per la cura, "ha detto il dottor Thomas-Antérion. "Risorse attentive possono essere disturbati da un sovraccarico di idee fisse, le preoccupazioni (depressione, disturbo ossessivo compulsivo ...), le interferenze ..." dice il dottore.

La disoccupazione e la salute mentale: la sindrome di survivor

Quando ci sono licenziamenti di massa che soffriranno, ma anche chi vi soggiorna. La sindrome Survivor soffrono non solo le persone che sopravvivono in un incidente mentre altri muoiono, ma soffrono anche nei luoghi di lavoro.
• Culpa, irritabilità, ansia ...
• Come vengono sopravvissuti si sentono?
• Consiglio per i datori di lavoro. Aiutare i sopravvissuti e riguadagnare la loro fiducia
Il superstiti s' sindrome si manifesta con il senso di colpa per essere sopravvissuto un evento traumatico come un incidente, un disastro naturale o un crimine. Se la perdita di posti di lavoro è sicuramente un'esperienza traumatica, si può anche tenere esso sia, anche se per ragioni diverse. "I lavoratori che hanno esperienza rimangono simili a quelli che sono stati licenziati sentimenti. Il sopravvissuto sindrome si manifesta in rabbia, paura, depressione, senso di colpa e sfiducia ". (Al. Maes et 1996).

Il senso di colpa, irritabilità, ansia ...

In aggiunta al senso di colpa - "Perché lui e non a me," è Question- il sopravvissuto supporta la pressione aggiunta di dover lavorare il doppio come duri e spesso più ore per fare i compiti dei colleghi che non sono più. Coloro che non sono solo lavorare di più e in circostanze peggiori, ma dovrebbe cercare di superiori che possono rispondere a un aumento del carico di lavoro e adattare rapidamente alla nuova situazione. Questa pressione e la paura di essere il prossimo sparato spesso creano un cocktail di "irritabilità, difficoltà di concentrazione e, in alcuni casi, attacchi di ansia, " scrive esperto di lavoro rilascia Julie Monti Donne Magazine Chicago di oggi. (1)
Numerosi studi sostengono che coloro che detengono il lavoro nel mezzo a licenziamenti di massa esperienze comparabili a quelli dei, (Kivimaki, Vahtera, Elovainio, Pentti, e Virtanen, 2003) effetti fisici ed emotivi defunti. (2)
Il sopravvissuto sindrome di lavoro si è intensificato con l'aumento licenziamenti di massa che hanno avuto luogo negli ultimi anni. Rompere l'accordo implicito tra datore di lavoro e il dipendente lascia la sopravvissuti carichi di emozioni negative.
I sopravvissuti improvvisamente vedono cambiare le condizioni in cui era andato a lavorare per gli altri peggio, che li rende sperimentano un forte senso di "ingiustizia e tradimento" (Noer, 1993).
Queste emozioni negative influenzano non solo la salute mentale e fisica del lavoratore mantenuto il suo titolo di lavoro, ma riflette anche in termini di produttività. La società, che ha appena licenziato così tante persone a diventare più competitivo, è ora di fronte una produttività ridotta che potrebbe portare a nuovi licenziamenti. E alla fine up facendo attuale uno degli incubi del sopravvissuto: finire in strada.

Come vengono sopravvissuti sentono?

I sopravvissuti dello tsunami di licenziamenti invece di sentirsi felice e grato di conservare il suo posto fine, però, schiacciati da una montagna di emozioni contrastanti e comportamenti negativi.
I sentimenti e le preoccupazioni più comuni che assillano i sopravvissuti, secondo a Noer, sono:
l'insicurezza del lavoro (la paura di perdere il lavoro) , il sentimento più diffuso tra i sopravvissuti .
L'ingiustizia, in due dimensioni: da l' un lato, essi sentono che la gestione e la direzione sono rimasti unscathed- il piper sono pagati esclusivamente curritos - e, dall'altro, è la percezione che la decisione su chi rimane e chi va non è giusto.
La depressione, lo stress e la fatica.
• La necessità di evitare i rischi e diminuito la motivazione : i sopravvissuti sono paura di essere il prossimo di essere sulla strada e fare ogni sforzo per passare inosservato. Lavorare in modo più conservativo, in modo da non per attirare l'attenzione, è possibile limitare la crescita personale e, infine, anche la società. D' l' altra parte, le emozioni negative distruttive e spesso riducono la capacità dei dipendenti di concentrarsi sul lavoro, che genera anche una minore produttività. • sentimenti di sfiducia e di tradimento, come un risultato del licenziamento sorpresa e la mancanza di rispetto per i contratti di lavoro da parte della società. • sensazione di mancanza di reciprocità nei sopravvissuti che rimangono fedeli alla società, ma precisa che la società non è fedele ai dipendenti. Il risultato è più sentimenti negativi, come l'amarezza, il risentimento e la rabbia. • Disgusto con il modo in cui sono stati pianificati, amministrati e segnalati licenziamenti. La maggior parte dei sopravvissuti si lamentano che i licenziamenti sono stati non comunicati bene in anticipo e che non v'è stata una comunicazione aperta e fluida dal management. • Ira dal trattamento ingiusto respinto . I sopravvissuti si sentono rabbia e preoccupazione per come l'azienda ha trattato i colleghi licenziati. D' l' altra parte, quando i sentimenti e la dignità di ex dipendenti sono non presi in considerazione, i sopravvissuti scoprono quali sono i valori reali della società. • Sensazione di cambiamento permanente e repentino. La mancanza di stabilità aumenta lo stress e genera rassegnazione e paura.





Consigli per i datori di lavoro. Aiutare i sopravvissuti e riguadagnare la loro fiducia

Più comunicazione, di impegnarsi ulteriormente i dipendenti e il riconoscimento delle emozioni bollenti sul posto di lavoro, dopo i licenziamenti di massa sono alcuni degli strumenti che gli esperti consigliano di aiutare i sopravvissuti a ridurre o eliminare i sintomi e migliorare l'ambiente lavoro.
Alcune strategie di gestione sono "inondare il posto di lavoro con informazioni orali e scritte" (Tang e Fuller, 1995; Willihnganz, 1997); "Incoraggiare la partecipazione" (Noer, 1993; Willinhnganz, 1997), e "promuovere la comunicazione tra dirigenti e dipendenti per promuovere la fiducia e la lealtà e creare sensazioni di soddisfazione sul lavoro" (Tang e Fuller, 1995).
Una volta prodotta licenziamenti di massa, ma è essenziale che la gestione riconosce le emozioni turbolente provate da parte dei dipendenti che rimangono. La direzione dovrebbe "riconoscere le loro difficoltà e convalidare i loro sentimenti e dare loro il tempo e la possibilità di esprimere la loro in modo che sarebbe più facile per capire e accettare le modifiche e superare la situazione in modo più positivo." La direzione dovrebbe anche "dire la verità e dare informazioni affidabili ai dipendenti", in modo che possano "prendere il controllo sopra il loro futuro e la carriera" e ha detto Noer e Willihnganz, "guadagnare la fiducia e la credibilità" il ¿fortunato? mantenendo la sua sedia e scrivania.

caso DSK: la teoria dell'atto fallito o inconsapevole auto-distruzione

Il potere è un afrodisiaco molto potente, ma quali sono i legami tra la politica e la sessualità sono? L'onnipotenza può portare alla violenza? Se l'accusa di tentato stupro che è accusato Dominique Strauss-Kahn ha confermato, quali meccanismi potrebbero spiegare il loro comportamento? Francese psicoanalista psichiatra Serge Hefez ed evoca la possibilità di un atto inconsapevole di autodistruzione.

Qual è il rapporto tra potere e sesso?

Potere e sesso ... E 's difficile non a riferiscono. Potenza, soprattutto quando è importante, si sta avvicinando onnipotenza, cioè, la sensazione di essere al di sopra gli altri e quindi il diritto a tutto. V'è un confine tra una cosa e l'altra, ma può essere superato felicemente. Molte persone credono privilegi e approfittare di situazioni diverse, anche per quanto sessuale.
Un uomo potente attrae le donne, che possono sentirsi lusingato di essere stato scelto da qualcuno con una visibilità e una posizione sociale, economico o politico importante.
In aggiunta, l'esercizio del potere è molto emozionante, e provoca un sacco di secrezioni: dopamina, serotonina e testosterone. Cioè, non v'è un aumento della sessualità. Tutte le donne che si avvicinano i politici in posizioni di potere si sentono in questo libido energia.

I politici, sensazione di superuomini, sono più inclini a spingere i confini e si impegnano, per esempio, una violazione sessuale?

Una sensazione politico superuomo è evidente. Ciò è rafforzato dal fatto che molte donne hanno rispondere non solo alle sue avances, ma li precedono. Finora, c'erano stati molti casi di stupro da parte di questi "superuomini" chiamati; In primo luogo, perché non hanno bisogno, e in secondo luogo, perché l'esercizio delle loro funzioni ha richiesto loro di essere costantemente monitorati. Tuttavia, questi uomini perdono completamente il controllo in presenza di una donna in contrasto con il carattere che rappresentano. Quindi penso che nel caso DSK sono stati attivati meccanismi che trascendono il desiderio e la perdita di controllo.

Che tipo di meccanismi?

Mia posizione in relazione a questa occorrenza I, solo se si è confermato che era un tentativo di colza è che ci troviamo di fronte ciò che in psicoanalisi è noto come "passaggio per l' azione"; comunemente detto "un incrocio filo". Ciò significa che siamo pieni di contraddizioni, ambivalenze molto forte, il che significa che ci sono qualcosa come due correnti opposte in grado di creare un cortocircuito.
In modo che un uomo può brama di potere, allo stesso tempo, hanno un desiderio di proiettare se stessi in un futuro senza obblighi. Allora può essere preda di una forte contraddizione, che decide risolto da autoboicot, cioè distruggere se stesso.

Felicità migliora la salute e la vita prolunga

Più di 160 studi dimostrano che le persone che dichiarano se stessi felici conciliarsi la propria definizione di felicidad-- tendono ad essere in buona salute e vivere più a lungo, ai sensi dell'articolo salute e il benessere (Salute e benessere) pubblicato sulla rivista Psicologia applicata.
Ed Diener, professore di psicologia presso l'University of Illinois e Micaela Chan, della University of Texas, Stati Uniti d'America, autori del documento, hanno compilato diversi studi su più anni con gli esseri umani e gli animali sugli effetti della felicità sulla salute.

significativa diminuzione della mortalità

Diversi studi sono stati interessati al rapporto tra felicità e longevità. Ed Diener cita un articolo pubblicato nel 2006 sulla base di 4.989 studenti hanno seguito per 40 anni (1964-2004): i più pessimisti sono morti prima i più ottimisti. Uno studio del 2004 condotto per 11 anni con 866 persone con problemi di cuore ha mostrato che il più lungo - vissuto erano il meno depresso.
Un altro studio, pubblicato nel 2001, ha analizzato i diari personali scritti nell'arco di diversi decenni di 180 suore americane. Quelle che esprimono i sentimenti più positivi vissuto più a lungo.
Per 3.149 olandese ha studiato per 28 anni, che vivono felici e soddisfatti della loro vita hanno mostrato un rapporto diretto con la longevità, indipendentemente dalla loro problemi di salute o passato. Un altro studio di 11.557 tedeschi ha anche mostrato che la felicità influenzano la durata della vita, soprattutto nelle persone che soffrono di malattie croniche.

L'impatto positivo sulla salute

Se la felicità, qualunque sia la percezione di esso si ha, la vita più lunga è perché esso riduce i problemi di salute.
Numerosi studi confermano questo . Ad esempio, si è valutato il grado di soddisfazione personale 3.363 anziani taiwanesi. Quelli classificati come i più felici presentato, otto anni dopo, meno problemi di mobilità. In 1.793 canadesi, un altro studio ha rivelato il legame tra la sensazione di felicità e di una minore incidenza di malattie cardiovascolari, indipendentemente da altri fattori di rischio.
Un altro studio di 29,173 gemelli finlandesi di età compresa tra i 18 ei 54 anni ha dimostrato che coloro che consideravano se stessi più felici avevano un minor numero di incidenti e una minore incidenza di disabilità e problemi mentali gravi, oltre la loro salute generale.
L'ultimo studio (il lavoro di Diener e Chan possono essere visti da cliccando qui) condotti con 9.981 australiana controllata per tre anni, ha rivelato che l'ansia e la depressione sono stati i fattori in grado di predire gli eventi cardiaci.
Questi studi sulla connessione tra felicità e salute, realizzata con le popolazioni delle varie regioni del mondo e con gli animali in laboratorio, dimostrano costantemente che, mentre la gioia di vivere ci protegge dalle malattie, sentimenti negativi come l'ansia, la depressione e il pessimismo e la mancanza di attività piacevoli hanno l'effetto opposto.
Secondo al degli autori dello studio, stati d'animo positivi migliorare la funzione del sistema immunitario, promuovere il recupero cardiaca dopo l'esercizio fisico e accelerare la guarigione. Per godere di una salute migliore, quindi, è fondamentale per pensare positivo. Quindi Diener e Chan sostengono che in aggiunta alle raccomandazioni del governo sulla dieta, l'attività fisica e il controllo delle dipendenze, che sarebbe necessario per enfatizzare l'effetto della felicità individuale nella salute della intera società.

Società e salute mentale

Per tutta la vita, fin dall'infanzia, le donne sono soggette a influenze ambientali (ambiente familiare, sociale, del lavoro, ecc.) Accetto come effettuare la costante interazione con gli altri, che saranno testati anche risorse interne e sarà costruire una struttura della personalità, che a volte presenta difficoltà; E 'quando si verifica di solito il disagio.
La donna è immerso in un particolare contesto storico, culturale e sociale, che riceve anche le influenze, indipendentemente dalla loro particolare percorso su una particolare famiglia. Pertanto, sempre più, psicologi e psicoanalisti tengono conto l'interazione tra diversi fattori quando si studia la richiesta di trattamento delle donne.
Oggi, il sistema di valori che ha avuto un immagine stereotipata del femminile "corretta" non è più in possesso, e l'accesso delle donne all'istruzione, il lavoro, il matrimonio o la maternità come l'elezione produce una collisione tra le aspettative cambiamento positivo e la scelta e la forza di schemi che presenta una perfetta rigida sulla femminilità.
Di fronte a questo dilemma che si svolge tra il razionale e l'emotivo, spesso equilibrio psicologico vacilla, ma come ogni crisi, dal livello sociale ha anche la possibilità di evoluzione in un modo che è appena iniziata e influenzerà il le relazioni tra i sessi. Ogni donna deve trovare la loro strada e il loro modo di affrontare l'impatto tra le diverse aree della tua esperienza di vita.

sintomo

Un sintomo è l'esponente visibile che c'è stata una disarmonia nel piano affettiva. Ci sono molti tipi di sintomi: ansia, paura permanente ... Il sintomo è un sistema di regolamentazione della psiche umana e anche se sconvolge, permette dal suo aspetto 'riformulare' domande su come si sta concentrando la propria esistenza e promuovere il bene lo sviluppo personale.

La psicologia, la psichiatria e la psicoanalisi

E 'importante che prima di consultare la donna conosce il tipo di professionista che si sta andando e chiedere l'accreditamento adeguato al professionista, perché termini come il trattamento, la psicoterapia, ecc, che vengono utilizzati anche da altre aree della salute.

psicologia

In generale, gli psicologi clinici hanno ottenuto la laurea presso la Facoltà di Psicologia e il titolo permette loro di dedicarsi ad eseguire la diagnostica e l'applicazione di test psicometrici e personalità. Con trattamenti psicoterapeutici in grado di trattare le persone affette da disagio di cui i sintomi della nevrosi, e svolgere il loro lavoro in centri sanitari, enti pubblici, uffici privati, associazioni ...
Lo psicologo specializzato in psicologia clinica, scrive rapporti e registra la sua appartenenza numero in processi appropriato. Tuttavia non è possibile scrivere le prescrizioni, in quanto questo è l' esclusiva competenza di laureati in medicina.

psichiatria

Lo psichiatra ha una laurea in medicina, specializzandosi in psichiatria. Si può dedicare a curare i loro pazienti regolarmente solo nel campo farmacologico o, a seconda sulla loro formazione supplementare, il livello di personalità trattamento, che combina sessioni di supporto con il controllo di farmaci.
In generale, lo psichiatra è consultato la causa di un tipo di malattie in cui l'intervento medico a causa della gravità dei sintomi del paziente diventa più essenziale: la psicosi, schizofrenia o paranoia caratterizzata dalla comparsa di quadri di delirio; grave depressione, tentativi di suicidio ... motivi per cui un certo tipo di farmaco è essenziale. Se del caso, il lavoro è indirizzato sia dallo psichiatra e psicologo in modo interdisciplinare.

psicanalisi

Uno psicoanalista può essere una laurea in psicologia o medicina (psichiatria).
In psicoanalisi ci sono diversi modi di concepire la metodologia, ma in fondo la linea comune di lavoro è parte di prendere in considerazione il linguaggio dell'inconscio da sessioni di lavoro: analizzare, attraverso il contenuto verbalizzato, associazioni di idee, sogni, ... fantasie, significative nella storia del l'analizzando e metterle in relazione con la propria storia dal momento che gli elementi di infanzia.

Quando si va a uno specialista della salute mentale

A causa della evoluzione della società e le crescenti aspettative su ciò che si suppone una vita di qualità per le donne di essere considerata una pratica standard per consultare un operatore della salute mentale qualificato in caso di necessità, proprio come con qualsiasi altro specialista.
A volte, tuttavia, sorgono dubbi circa quando si è conveniente o no per richiedere una visita la psicologa a causa di non sapere se il soggetto o il problema che preoccupa merita di assistenza professionale; allora esso è necessario considerare i fattori elencati di seguito.

Prima di prendere la decisione

Se la donna si desidera, è possibile lasciare un commento su ciò che accade con altre persone (familiari, amici, ecc), ma tenere a mente che ha in ultima analisi, a prendere la decisione in base ai propri criteri.
È opportuno, dato il tempo necessario prima di decidere la consultazione, sia per se stessa ei suoi figli (se del caso), senza che il tempo è troppo lungo, perché allora la situazione problematica può diventare cronica, ostacolando così la loro risoluzione.

Consultare uno psicologo

Le donne dovrebbero consultare uno psicologo quando si nota che il grado di psicologico o psico - disagio fisico che è la sofferenza permane nel tempo, e che c'è un breve episodio a causa di una situazione specifica poi scompare spontaneamente, ma si installa nella vostra vita, anche se essa appare a intermittenza.
tentativi razionali a cambiare gli atteggiamenti sono non abbastanza per risolvere il conflitto, perché la volontà non è in grado di sciogliere, per esempio, lo stato di ansia permanente, la mancanza di gioia di vivere, la svalutazione personal ...
-situations w che bisogno di un trattamento ci sono alcuni casi in cui è necessaria assistenza psicologica, e non devono essere messe in discussione, a sua volta ad un professionista per chiedere il loro aiuto:
in quelle situazioni critiche in cui, a causa di un evento traumatico o difficile, precisa l'ascolto, orientamento e consulenza ( lutti, malattie, abusi sessuali, maltrattamenti, molestie sul lavoro, etc.).
Quando prima di prendere decisioni importanti nella tua vita richiede un periodo di accortezza e la possibilità di chiarire eventuali dubbi o prima le sue contraddizioni (matrimonio, maternità, cambiamento di lavoro, divorzio ...).
In caso di necessità di mettere in parole quello che stiamo sentendo contro un'altra persona che non è legata al mondo di amicizia o di una famiglia, con la fiducia di esprimere se stessi liberamente, perché esso gode del privilegio di questo gruppo.
Quando in relazione ai figli percepito che qualcosa non funziona correttamente e vogliono a consultare i loro dubbi. Può essere disturbi nel loro
sviluppo evolutivo, gli atteggiamenti di preoccupazione, ecc, situazioni in cui la madre è molto coinvolto.

La definizione di psicoterapeuta

Anche se si può essere utile a volte non è lo stesso di parlare con un amico o un familiare per andare a un professionista. Le persone che sono emotivamente coinvolti e sentire o dire sulla donna che ha sollevato loro il tuo problema può dare sostegno morale o di affetto, ma non hanno una formazione adeguata o le tecniche per curare. ¿Sarebbe chiedere ad un amico per intraprendere un intervento chirurgico senza essere un chirurgo? La donna solleva questioni circa la sua esistenza si troveranno ad affrontare la loro situazione, che, pur avendo paralleli ha percepito amici e conoscenti, è legato ad un particolare corso per quanto riguarda come affrontare la vita. Lo sguardo nello specchio di altre donne è utile solo a un certo punto, perché ogni donna deve trovare la propria strada.
Tutti i modelli di femminilità sono influenzati a seconda del contesto storico o sociale prevalente, ma per la prima volta nella storia, le donne hanno la capacità di pensare come un gruppo che nella tua vita ci sono diverse aree: il lavoro, la famiglia, la maternità. .., e non hanno bisogno di definire la propria identità da uno di loro.

Gli effetti psicologici di disoccupazione e sottoccupazione

Devastante e in alcuni casi effetti psicologici permanenti sono alcune delle conseguenze della disoccupazione e della sottoccupazione prolungata.
• effetti psicologici che diventano croniche
• auto - rimproveri e senso di colpa
devastanti effetti psicologici e, in alcuni casi permanenti sono alcune delle conseguenze della disoccupazione e della sottoccupazione prolungata.
Secondo l'American Psychological Association (APA), "i disoccupati sono a due volte il rischio di soffrire di persone impiegate problemi psicologici come depressione, ansia, sintomi psicosomatici, basso e psicologico - benessere e bassa auto - stima". (Paul & Moser, 2009). (1)
La ricerca condotta da Arthur H. Goldsmith, (2) Professore di Economia alla Washington and Lee University mette in guardia anche degli Stati Uniti sugli effetti "può durare un lungo periodo di tempo e anche diventare cronica."

effetti psicologici che diventano croniche

Secondo questo studio, le persone che prendono più di cinque settimane per trovare un nuovo lavoro iniziano a riconoscere il cambiamento e fare domande del tipo "Perché mi ha toccata?" "Mi manca la formazione necessaria?" " c'è qualcosa che mi preoccupa?". "Così l'erosione dei fondamentali benessere psicologico di sentirsi autostima inizia", dice il professore nel suo studio. Spesso, se la disoccupazione si sviluppa su più mesi, le persone cominciano ad avere alti livelli di ansia, depressione e disturbi del sonno. Quando la disoccupazione si estende per un lungo periodo "sei o nove mesi o più, gli effetti psicologici spesso diventano cronici".

Autoaccusa e senso di colpa

Nella sua ricerca Goldsmith individua due tipi di persone: quelli con un locus o locus of control interno "ritengono che influenza le cose che accadono a loro, ", mentre quelli con un locus o locus of control esterno "sentono di non avere alcun controllo su eventi che accadono ".
"Il locus esterno agisce come un meccanismo che aiuta a prevenire auto - rimproveri, che aiuta a proteggere il senso di benessere emotivo - benessere, " spiega.
Allo stesso modo, lo studio " Le conseguenze psicologiche di disoccupazione" ( "La conseguenza psicologica della disoccupazione") (3) afferma che le persone che si colpa per il loro stato di occupazione sono meno soddisfatti della propria vita e avere la salute più poveri fisica che esternare la colpa (Kee-Ryan et al., 2005). I dipendenti che perdono il posto di lavoro in tempi di licenziamenti di massa tendono a dare la colpa di meno e di conseguenza soffrono di stress psicologico meno (Dooley & Prause, 2004).
Allo lo stesso tempo, il fatto di perdere il posto di lavoro in tempi di alta disoccupazione crea più stress, come la concorrenza per un nuovo lavoro sarà molto più intenso e le possibilità di reimpiego, più piccolo. (3)
Il professor Goldsmith aggiunge che con i disoccupati, l'altro gruppo si sente l'impatto della disoccupazione si compone di persone che lavorano, ma hanno smesso nella famiglia o nella vostra cerchia di amici. "[I dipendenti] prima simpatizzato [i disoccupati] ma poi cominciare a sentire la preoccupazione che possano accadere a loro, che potrebbe portare a creare una notevole ansia, " spiega.
La conseguenza di rimanere disoccupati a lungo, Goldsmith dice, equivale a "una cicatrice permanente, non una sola ferita. Quando la persona torna a trovare lavoro, l'effetto negativo della disoccupazione sul benessere psicologico - resti essere".