Passa ai contenuti principali

Non abbiamo mai detto che non poteva

Parabole e Illustrazioni per valori Istruzione

Sommario illustrazioni e Parabole

Kathy Lamancusa, un contributo per i libri di Canfield e Hansen, eloquente e seguente storia ci:
Mio figlio Joey è nato con le punte piegate verso l'alto e piante supportati nel grembo materno. Essendo una nuova madre che sembrava strano per me, ma non sapevo cosa significasse in realtà. Ma Joel è nato con piede zopo. I medici ci ha assicurato che, opportunamente trattata, si poteva camminare in forma normale, anche se era probabile che aveva difficoltà di esecuzione. Joey ha trascorso i suoi primi tre anni di vita tra parentesi graffe, calchi e operazioni. Le sue gambe erano massaggiate ed esercitate. In realtà, che lo aveva visto camminare per sette o otto anni non avrebbe mai immaginato che aveva un problema.
Ad esempio se ho camminato molto (nel parco di divertimenti o Zoo), si è lamentato di dolore alle gambe e stanchezza. Poi ci siamo fermati a riposare e ha parlato di quello che aveva visto prendendo un drink o un gelato. Mai detto tu perché fatto male le gambe o erano deboli. Noi non spiegano che che era previsto a causa della sua deformità congenita. E come non dirlo, ha ignorato.
I bambini del quartiere giocato in esecuzione, come quasi tutti i bambini. Per visualizzarle, Joey, passando da un salto e correre a giocare anche. Abbiamo mai detto che probabilmente non potrebbe funzionare così come gli altri. E come non dirlo, ha ignorato.
Nel settimo grado decide che lui sarebbe entrare nella squadra di Cross country. Ogni giorno si è allenato con il gruppo. Sembrava sforzarsi più di tutti gli altri. Forse è stato che alcune facoltà, naturale in così tante persone, non erano per lui. Non abbiamo detto che, mentre egli potrebbe eseguire, possibilmente che sarebbe durato. Che dovrebbe avere illusioni della squadra. Quella squadra era formata da sette migliori corridori della scuola. Anche se l'intera esecuzione, solo quei sette potrebbe segnare punti per la scuola. E come spieghiamo che probabilmente mai integrato la squadra, lui era a conoscenza di esso.
Continuato a funzionare sei-otto chilometri al giorno, ogni giorno. Non dimenticherò mai quel periodo in quanto aveva una febbre di trentotto gradi. Egli non vorrei rimanere a casa perché aveva la pratica del Cross country. Ho trascorso la giornata in questione da esso. Egli sperava di ogni volta che ho chiamato la scuola per chiedermi di andare a cercarla. Non non c'era nessuna tale comunicazione.
Alla fine del programma, sono andato alla zona di addestramento, pensando che se ho visto lì, forse sceglie di ignorare la pratica pomeridiana. L'ho trovato in esecuzione per una strada circondata da alberi, completamente soli. Ho messo l'auto sul suo lato e si accompagna a bassa velocità per chiedergli come si sentiva.
-Bene - mi ha detto.
Solo essi mancavano più di tre chilometri. Il sudore lo attraversava la faccia e aveva gli occhi vitrei di febbre. Tuttavia, ha mantenuto la vista fissa avanti ed era ancora in esecuzione. Abbiamo mai detto che non poteva eseguire sei chilometri con una febbre di trentotto gradi. E come non spiegarlo, ha ignorato.
Due settimane più tardi, alla vigilia della gara della stagione, sono stati annunciati i nomi che vuoi integrare il team. Ero nel settimo grado, mentre gli altri sei membri erano l'ottavo. Abbiamo mai detto che probabilmente non vuoi far parte del team. Abbiamo mai spiegare che non poteva. E come non dirlo, ha ignorato. Semplicemente non poteva.
Articolo tradotto per scopi didattici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…