Significato e Definizione di » Capitale (denaro), capitale umano, capitale sociale, capitalizzazione



Dizionario di Definizione, Concetto e Significato di uso quotidiano

Dizionario di uso quotidiano: definizioni, concetti e significati


Definizioni, concetti e significati:

  1. Definizione di capitale (denaro)
  2. Definizione del capitale umano
  3. Definizione di capitale sociale
  4. Definizione del capitalismo
  5. Definizione di capitalizzazione
  6. Definizione del capitano
  7. Definizione di capitolazione
  8. Definizione del capitolo
  9. Che cosa è di moda
  10. Definizione del Capricorno


1

Definizione di capitale (denaro)

Il capitale di termine è usato per riferirsi al denaro o patrimonio monetario che potrebbe essere una persona, istituzione o ente. Capitale è l'elemento fondamentale del sistema socio-economico noto come capitalismo e da cui si legano non solo tutti gli economica se non anche sociale link link. Secondo questo sistema, la capitale è che Start-up di diverse attività economiche che hanno cambiato dal settore commerciale industriale oggi al settore finanziario. Tali attività economiche e la raccolta di capitale è secondo questo sistema il parametro di successo e il successo sociale che permette di svolgere una vita di comfort, lusso e tranquillità cosiddetto che si deposita intorno al materiale allo spirituale.
Inteso come capitale materiale attualmente è il bene più prezioso che una persona può avere, perché è inteso come l'elemento che permette di condurre una vita dignitosa e confortevole. La capitale è nient'altro che soldi che riceve in cambio di qualche tipo di attività economica, professionalmente o no. Questa ricezione di soldi è proporzionale alla fatica, formazione o esperienza che la persona ha e quello che stabilisce gerarchie dello stipendio o della retribuzione.
La capitale è che la persona può consumare proprietà beni gentili e anche culturale e non materiali, quali il viaggio e l'accesso a diversi spettacoli, mostre, ecc. La capitale è in breve, che organizza la vita sociale oggi ed è stato così fin dal secolo XIV, quando il sistema feudale ha cominciato ad andare in declino.
Anche se i difensori del sistema capitalistico e la capitale come elemento centrale della pretesa che la gente può raggiungere il successo con i propri sforzi e l'esperienza da questo modello, la realtà dimostra che il sistema capitalista è un sistema che si basa sulla formazione di gerarchie e disuguaglianze che la persona immersa in strutture molto più potente di sé non può affrontare.



2

Definizione del capitale umano

Che integrare un'impresa e che sono fondamentali per le prestazioni e la produttività delle risorse umane

Sia intesa come termine economico e come un sociologico, il concetto di capitale umano si riferisce alla ricchezza che può essere in una fabbrica, azienda o istituzione in relazione alla qualifica del personale che lavora lì, cioè il grado di formazione che hanno, l'esperienza che ognuno porta nella sua cintura, il numero dei dipendenti e la produttività che ne conseguono.
In questo senso, il termine capitale umano rappresenta il valore che il numero di dipendenti (a tutti i livelli) in un'istituzione secondo i loro studi, conoscenza e abilità. E mettere in termini più semplici e semplice, il capitale umano è l'insieme delle risorse umane che costituiscono un'impresa o una società.
Il capitale umano di un'azienda è senza dubbio uno degli elementi più importanti nel valutare le prestazioni generali dello stesso e anche di proiettare la sua possibilità future, perché se il personale dei dipendenti è in grado di produrre compiacente e massimizzare i risultati dell'azienda, quindi, sfide a breve e medio termine possono progettare perché è quasi certo che siano in grado di affrontarli in modo efficace e soddisfacente.
Il termine capitale umano è emerso nel XVIII secolo quando teorici prominenti dell'economia, come Adam Smith, sollevato la necessità di abitare non solo sui fattori tecnici, se non anche umano al momento di stabilire le regole di funzionamento di una società o di un sistema economico in generale. In tal modo, il capitale umano è apparso come uno degli elementi più importanti da prendere in considerazione, dal momento che è responsabile dell'esecuzione dei compiti e le competenze di ciascuna area economica. Così, il più prezioso è il capitale umano di una società (cioè, mentre meglio addestrato o preparati per compiti specifici che lo tocchino), migliori saranno i risultati di tale istituzione.

La qualità dell'istruzione è determinante il livello dell'efficienza del capitale umano

È importante sottolineare che il capitale umano è in stretta associazione con la qualità dell'istruzione che è plausibile per una popolazione o dato della Comunità. Grazie alla formazione, è possibile sviluppare abilità, competenze e conoscenze che sono in grado di influenzare in modo positivo naturalmente in termini di economia in generale.
Ora, la differenza verrà contrassegnata non solo di istruzione formale, ma anche per l'apprendimento di qualsiasi altra conoscenza o competenza che è in grado di impattare in modo soddisfacente in termini di produttività.
In questo senso diventa formazione pertinente dei processi di personale che svolga le stesse imprese, vale a dire la società investe addestramento propri dipendenti perché prima o poi si rifletterà in maggiore produttività e competitività sul mercato coinvolto. Cioè, questo corso è allo stesso modo ad esempio per comprare più macchine.
Quanto sopra non è una dichiarazione stravagante né tanto meno, ma è ampiamente dimostrato che quei paesi che hanno una popolazione professionalmente qualificata hanno una migliore qualità della vita per gli altri in cui l'accesso all'istruzione è più complessa a causa di varie circostanze, o dove ci sono enormi differenze nell'accesso che hanno coloro che appartengono alle classi ricche a scapito di classi inferiori che hanno accesso molto più più limitato in ogni modo.
La spiegazione del termine esposta si basa su aspetti economici e prestazioni, ma tuttavia il concetto anche possa riguardare aspetti ed elementi sociologici, come l'accesso ai mezzi di formazione di un gruppo di persone, l'alfabetizzazione, la proiezione al futuro di alcune carriere o di lavoro, la possibilità di vittoria in base al livello di istruzione , ecc. Tutti loro posseggono rapporto particolare con la nozione che l'individuo non può essere ridotta ai numeri statistici quantificabili in termini finanziari o matematiche se non che deve essere intesa soprattutto come un particolare fenomeno sociale.



3

Definizione di capitale sociale

Il concetto di capitale sociale è usato per descrivere o riferirsi a quel capitale che è accoppiato o che combina in modo sociale, cioè, la quantità di denaro o titoli che possono riunire diverse persone come anche il che può contribuire a rendere una cooperativa sociale o qualsiasi altro tipo di istituzione. Capitale sociale può essere collegato facilmente con l'idea della società perché tutti equità implica sempre l'accordo di attuazione su dove collocare tale capitale così come anche con quale scopo, aspettative, ecc.
Il capitale sociale è un termine che è presente tutta la storia dell'essere umano, che nasce dall'Unione di parecchie persone nella formazione di cooperative, recuperati fabbriche, aziende, ecc. Ogni volta che si parla di capitale sociale stiamo parlando dell'Unione di due o più persone con le risorse economiche per ricavare qualche beneficio o di qualche obiettivo in comune. Così, qualsiasi unione come per esempio la formazione di promozione di un club, una società, una comunità, un'organizzazione senza scopo di lucro sono esempi di capitale sociale in un certo senso storico.
Capitale sociale porta ovviamente le persone coinvolte nell'azione attraverso il capitale o soldi ogni investe l'argomento trattato. Così, queste persone diventano soci o dei creditori e hanno gli stessi diritti di tutti (ad eccezione di quanto diversamente sciacquare) a partecipare, per prendere decisioni, al progetto futuro, ecc. Inoltre, hanno le stesse responsabilità per il business, azienda o istituzione stessa perché è il dovere di ciascuno di loro continuano ad avere abbastanza quindi può mantenere.
Il sistema capitalista è più di ogni altra cosa un sistema individualistico in cui gli individui e organizzazioni o istituzioni che contano, inoltre non è vero che la comunione o l'Unione dell'essere umano in piccoli gruppi di sempre è stato importante e necessario per la coesistenza, sia di obiettivi in comune o di differenze. In ogni caso, l'idea di capitale sociale può essere fatta risalire storicamente in migliaia di situazioni ed esempi nel corso della storia.



4

Definizione del capitalismo

Regime economico che si basa sulla predominanza della capitale, essendo lo scopo principale di questa produzione

Il capitalismo è il nome con cui viene chiamato il regime economico che si basa sulla dominanza della capitale, come elemento fondamentale della produzione e responsabile per la creazione di ricchezza e in cui lo stato è a malapena la partecipazione. Sotto il capitalismo, la produzione di capitale sotto forma di denaro o la ricchezza è l'obiettivo principale.

Proprietà privata è il proprietario dei mezzi di produzione. Scarsa partecipazione dello stato

Nel capitalismo i mezzi di produzione e distribuzione sono di proprietà privata e hanno uno scopo specifico di profitto, nel frattempo, la decisione di offerta, domanda, prezzi, distribuzione e non il governo definisce l'investimento ma che è il mercato stesso che rende questa definizione.

I guadagni sono solo da parte dei proprietari dei mezzi di produzione

Profitti, nel frattempo, sono distribuiti tra i proprietari dei mezzi di produzione e parte di loro li investono in azienda e nel pagamento dei salari ai lavoratori. Naturalmente, che i lavoratori non hanno alcuna interferenza nei profitti ottenuti, essendo uno dei grandi bandiere che storicamente ha generato comunismo nel suo combattimento faccia a faccia contro il capitalismo.
Va detto che fin dal secolo 18 ° capitalismo è imposto come regime socio-economico in tutto il mondo.

Gli attori coinvolti ad operare come

Il funzionamento del capitalismo richiede la presenza di molti attori ad operare come, tra i quali che evidenziamo i media sociali e tecnologici che sono essenziali per garantire il consumo e accaparramento di capitale; per il datore di lavoro o il proprietario dei mezzi di produzione; dipendenti che, in cambio di un salario, vendono il loro lavoro ai proprietari; e i consumatori, che sono coloro che consuma ciò che viene prodotto per soddisfare le esigenze o dedeos.
Questo meccanismo oliato è ciò che permette la continuazione della produzione di ricchezza e il mantenimento di questo sistema.

Disuguaglianza sociale, una delle principali critiche mosse contro il capitalismo

Ora, dobbiamo dire che, proprio come ha molti aderenti, il capitalismo ha molti detrattori, soprattutto perché essi sostengono che il capitalismo è il sistema delle leggi economiche che governa il mondo oggi e che si basa sull'esistenza di alcuni elementi che consentono di accedere a importanti guadagni ad una parte della popolazione, ma che affondano nei profondi livelli di povertà per la maggior parte di esso.

Origine e storia

La nascita e lo sviluppo iniziale del capitalismo può essere storicamente situati nel momento in cui gli stati feudali ha cominciato a cadere e città europee (prevalentemente italiani) ha cominciato a stimolare l'uso del commercio come attività economica principale (da secoli 15 e 16). Questa situazione ha permesso l'emergere di un nuovo gruppo sociale, la borghesia (coloro che hanno vissuto nella città o città), che ha cominciato ad essere basato il suo potere sul proprio lavoro e margini di profitto che questa sinistra lui, piuttosto che i diritti tradizionalmente stabiliti come ha usato per accadere con nobiltà o royalty o divini. Storici ed economisti dividono la storia del capitalismo in tre grandi periodi o fasi: il capitalismo mercantile (15-18 sec.), quello del capitalismo industriale (secoli 18 e 19) e il capitalismo finanziario (secoli 20 e 21).

Sistema che dà priorità al mercato e limita l'interferenza dello stato

Capitalismo è fondato sull'esistenza di un sistema di mercati e di capitale che ha limitato interferenze agli Stati e che, secondo le teorie liberali, devono essere gestiti solo da sé, è dire, tramite il flusso di capitali da una regione del pianeta ad un altro. Mentre questa nozione del libero mercato è relativo alla libertà di negoziare e di generare ricchezza, comporta anche un quadro normativo estremamente caotico e piuttosto debole in situazioni di crisi (che sono regolari e, in generale, molto forte).

Vantaggi del sistema e critica

Sotto l'aspetto sociale, il capitalismo è stato compreso dai suoi più fedeli sostenitori come il primo sistema socio-economico che dà piena libertà ai singoli di successo secondo le loro possibilità e senza privilegi stabiliti ancestralmente. Coloro che criticano questo sistema di proprietà privata, consumo eccessivo e proprietà coniugale, tuttavia, sostengono che il capitalismo non è più di un'altra forma di sfruttamento (tempo di questa sera), in quanto implica che così pochi possono ottenere profitti in abbondanza, altri devono essere sfruttati, dominato e oppresso in tutti gli aspetti della sua vita.

Disuguaglianza economica e danni ambientali

Oggi, il sistema capitalista è che veramente si muove la maggior parte delle attività globali e suoi effetti negativi diventati visibili non solo socialmente, ma anche livello cultura ed ecologico.
Disuguaglianza economica che esiste oggi in molte società è sempre attribuita al capitalismo e dei suoi effetti.
Ora, mentre è un dato di fatto che in molti casi possa avere un impatto, c'è anche stato diretto, per la loro inazione o cattiva responsabilità politiche nella generazione di tale disuguaglianza sociale.
Ma non solo presso il livello sociale sono gli ha conferito il tremendi catastrofi, inoltre è attribuita al capitalismo una grande responsabilità per danno ambientale in questo desiderio di crescere e produrre costantemente esso è impossibile che ad un certo punto finiscono per da esaurire le risorse che non sono rinnovabili.



5

Definizione di capitalizzazione

Il concetto di capitalizzazione è utilizzato nella nostra lingua in due modi.

Un evento che i benefici siano stati rimossi

Da un lato, il concetto viene solitamente utilizzato per indicare la redditività di una situazione o evento a proprio beneficio, cioè, un dato di fatto è utilizzato da una persona a raggiungere un fatturato di qualsiasi genere dello stesso. "La capitalizzazione del discorso del candidato è stata veduta nel trionfo nei sondaggi". Il campione esposto è chiaramente visibile che la capitalizzazione significa solo di svolgere una certa azione o un comportamento che produce un reddito o un beneficio succulento.

Il contributo finanziario che una società abbia

E d'altra parte, il concetto è usato per volere della zona dell'economia per riferirsi a quello succulenta contributo finanziario in una società che rende una persona o un gruppo, o in loro assenza alla trasformazione delle risorse finanziarie già disposti in capitale monetario.
Per l'economia, capitale, è insieme il lavoro e la terra dei fattori produttivi di eccellenza e costituito essenzialmente da quella somma di denaro che può essere invertito o può essere.

Capitalizzazione di mercato: la valutazione pubblica di una società

Quando si parla in riferimento a una capitalizzazione di mercato di società, è sarà coinvolti che fa allusione alla dimensione economica che detiene sul mercato. Nel mercato azionario mercato capitalizzazione significherà il consenso che esiste nello stesso circa la valutazione della società.
In termini tecnici, diciamo che la capitalizzazione è uguale a ogni prezzo delle azioni moltiplicato per il numero di azioni circolanti in una società che detiene un capitale aperto, tutto questo in un periodo di tempo. Questo patrimonio indicherà la capacità di acquisto e vendita che l'azienda si presenta nel mercato azionario.
Generalmente, le aziende hanno un azionista dominante, che è chi ha la titolarità della quota maggiore stock di esso, in alcuni casi può essere lo stato azionista di maggioranza.



6

Definizione del capitano

Il concetto del capitano ha un utilizzo esteso nella nostra lingua e viene utilizzato in vari contesti per riferirsi a qualsiasi individuo che conduce un gruppo e come tale quindi si occupa di organizzare, dirigere, ti rappresenta e prende su molte questioni le decisioni finali riguardanti il gruppo. Nel frattempo, nei campi dei militari, nautica, sport, polizia e anche nel mondo della malavita è usuale che troviamo questa figura.
Per volere del capitano militare è uno degli intervalli e classi più importanti e di solito hanno le truppe in carica. Si trova tra la metà del suo sotto tenente e precede il più grande.
Nel frattempo, la nautica, come abbiamo già detto, il capitano sarà uno dei personaggi più popolari e importanti perché è il responsabile della barca tutti. Esso prenderà tutte le decisioni derivanti mentre in acqua e sarà anche a chi deve rispondere alla richiesta delle autorità.
Loro responsabilità includono il controllo della nave e alla fine trovare che qualche difficoltà su di lui cadrà la colpa.
In cui tale nozione è molto popolare anche nello sport, soprattutto in quelli sport di squadra in cui devono essere un giocatore che è interessato a rappresentare gli interessi e le preoccupazioni del gruppo. Normalmente di scegliere quali compagni di squadra e allenatore approva tale decisione.
I capitani dei team sono stati tradizionalmente i giocatori che hanno una comprovata esperienza nella pratica, cioè, veterani, o anche quelli mette in evidenza nel gioco spesso. Per differenziare la sua posizione di capitano, tendono a portare un nastro sul braccio. Ad esempio, Diego Maradona, era per gran parte della sua attività nella squadra nazionale capitano della squadra nazionale di calcio Argentina e fu eletto come tale solo per la traiettoria e l'apprezzamento di calcio.
Poi, il capitano si adatta lui responsabilità diverse, fra loro: sarà il portavoce autorizzato per il team nello sviluppo della concorrenza, sarà l'unico giocatore che può discutere o prendere una query per l'arbitro del gioco, parteciperà al sorteggio del gioco o il campo di rimuovere, nel caso in cui esse corrispondono, tra gli altri.



7

Definizione di capitolazione

Capitolazione è una convenzione in cui stabilite le condizioni per la resa di un esercito o una piazza. Ottiene tale designazione i capitoli di termine, per le condizioni o le parti che normalmente si compone.
Per la resa sia valida e deve limitarsi ai poteri della capitulante e sarà estesa a persone, cose e posti sotto la sua autorità, come una truppa, la popolazione, i forti, magazzini, armi e altri effetti della guerra. Anche fino a può essere estesa a quei punti e forze sottoposte e ad una distanza maggiore o minore.
Una volta che è stata firmata la capitolazione diventa un patto che obbliga le parti interessate per conformarvisi rigorosamente in ciascuno dei punti, gli individui subordinati devono fornire l'accettazione e l'effettiva attuazione dello stesso.
D'altra parte, capitolazioni, è il nome che è stato dato a tali contratti pubblici da cui alla corona di Castiglia è stata affidata a un leader la realizzazione di un determinato servizio pubblico, come persone, scoprire o salvataggio. Sia la corona e il Signore della guerra si legano reciprocamente le condizioni firmato alla capitolazione. Nel caso che il leader non soddisfa l'impegno, la corona può esercitare un'azione legale; il viaggio di Colombo verso le Indie, come ho pensato in primo luogo, ha consistito di una capitolazione in cui Colon sia suo gruppo di compagni, si sono impegnati a portare la corona campioni o la prova del loro viaggio a gustare così l'autorizzazione a continuare con altre gite.
D'altra parte, un sellout è anche quel concerto o un accordo tra due o più persone su qualsiasi questione di importanza.
Per volere del diritto di famiglia, le capitolazioni prematrimoniale sono quegli accordi conclusi prima o nell'atto di matrimonio e rapporti prematrimoniali regolari di missione tra i coniugi.
E, in Spagna, è anche chiamata la capitolazione dell'accordo per firmare i futuri sposi che preveda il regime economico che governano il loro matrimonio e può modificare, fornire o sostituire lo stesso. Matrimonio e reset può essere rilasciati prima o dopo concertata quindi alterare quello stabilito in casa.



8

Definizione del capitolo

Capitolo è una parola di uso comune nel linguaggio che viene utilizzato per designare le varie sezioni possa avere un lavoro scritto in quello che sarebbe la sua lunghezza totale. La nozione di capitolo può essere applicata anche ad altri settori artistici quali programmi di musica, la televisione o film. Tuttavia, è molto comune per usare il termine principalmente per i testi e in secondo luogo alla televisione programmi che supporre una continuazione tra il primo e quello che segue.
Possiamo sottolineare che la nozione di capitolo ha alcuni elementi che si applicano a tutte le sezioni che sono considerate come bene. Tuttavia, dettagli come temi per sviluppare la lunghezza possono variare in ogni caso, prendendo alcuni capitoli solo una pagina e molti altri, o (nel caso uno parla di una serie televisiva), il capitolo può ultima mezz'ora o un'ora, mentre altri due. D'altra parte, mentre alcuni capitoli utilizzati per contare o chiarire situazioni attuali e importanti per la storia, gli altri possono non svolgere questo ruolo se non contribuire dati secondaria.
Gli elementi comuni di un capitolo è che seguono un ordine più o meno logico della storia, a seconda di come l'autore vuole dire. In questo senso, se questo ordine logico non sarebbe dato noi staremmo parlando di situazioni o storie separano da altro che non avrebbe bisogno di essere detto nei capitoli perché ciascuno di essi rappresenterebbero un elemento diverso da altro. L'idea dei capitoli è proprio sezionato la storia completa in diverse parti per rendere più accessibile la modalità di lettura o la stessa accoglienza. In molti casi, i capitoli sono anche particolarmente dato per generare suspense o attraente circa l'opera nella sua interezza.



9

Che cosa è di moda

Il caprice è un termine che presenta un uso regolare ed esteso nella nostra lingua, mentre si presenta vari riferimenti in contesti diversi.
L'uso più ricorrente della parola è per esprimere tale idea, azione o intenzione che una persona è nella sua mente o svolge, senza alcun apparente motivo precedente spingendo questo pensiero o azione. Devo ammettere che per pianificare il tuo viaggio a quest'isola è stata una moda passeggera e non una decisione ponderata.
O che questo pensiero o azione elencati in modo arbitrario ed è di fuori di tutte le cose connesse con la ragione.
Secondo la psicologia convenzionale, fad è un atto della volontà che non è perfetto e pertanto è la presenza di un disturbo e può avere a che fare con un carattere debole, anche debole volontà, tra gli altri.
Si deve osservare che la presenza dei capricci è all'ordine del giorno fra le donne incinte, mentre in questo stato riferisce a comunemente come voglie. Generalmente, questi tipi di capricci sono legati alla necessità di empia, incontrollabile mangiare determinati alimenti e cibo.
Inoltre, nel linguaggio quotidiano, noi designiamo come desiderio piuttosto effimero capriccio qualcosa e l'oggetto che implica che il desiderio. Joaquin piange solo per un capriccio, perché sua madre non ha acquistato il giocattolo che ha visto nel negozio di giocattoli.
D'altra parte, una moda passeggera è un'opera d'arte che è fuori il modello classico attraverso l'uso di arguzia ed eleganza all'occorrenza.
Nel campo della musica, troviamo anche un riferimento al verbo che in questo contesto si riferisce a quel pezzo composto di modo libera e fantasiosa e presenta un vivace super carattere. Questo tipo di pezzo è principalmente strumentale.
In architettura, è presente anche questa parola, dove esso è usato per riferirsi a quei piccoli edifici dotati di un carattere romantico che si distinguono nel giardino. Trattandosi di edifici piuttosto stravaganti, che non rispondono ad un obiettivo funzionale ma artistico, che hanno ricevuto questa indicazione.



10

Definizione del Capricorno

Secondo l'astrologia, Capricorno, è il decimo segno dello zodiaco, cui origine si trova solo nella costellazione del Capricorno, che sono nati tra il 22 dicembre e 18 gennaio sono considerati essere nativi di questo segno e sono quindi chiamati Capricorno.
Per quanto riguarda le sue caratteristiche formali, possiamo dire che il Capricorno è un'altra femmina e i segni negativi per la vostra manifestazione introverso. Il suo elemento è la terra e il pianeta che governa è Saturno. Nel frattempo, il simbolo astrologico con cui viene rappresentato, simboleggia e Associates è un animale ibrido, cioè è una capra con una coda di pesce o una sorta di mostro marino, coda di pesce ha la missione di express nutriente acque nacque a che essendo a salire al più alto grado di spiritualità.
Per quanto riguarda le caratteristiche che dominano coloro che sono nati sotto questo segno è: saggezza, maturità e pazienza, di conseguenza, il Capricorno tende ad essere laboriosa e tenace per poter compiere sforzi enormi per ottenere quello che vogliono, l'altro lato è la malinconia che soffrono spesso quando le cose non vanno come previsto esso o colera che li dominano quando qualcuno nasconde qualcosa a loro.
E nella mitologia anche noi abbiamo una storia per il Capricorno, dal momento che ci collegamenti Capricorno ha con la capra Amaltea che è allattato al seno e cresciuto a Zeus nell'isola di Creta e che inoltre si è preso cura dei malvagi desideri di tuo padre, Cronos, che ha usato per divorare tutti i suoi figli. Quando Zeus crebbe e i Titani di fronte ha detto di aver costruito un'armatura con questa pelle di capra, che sarebbe poi essere trasformato nell'egida, lo scudo di Zeus.
D'altra parte, è una delle costellazioni del segno zodiacale Capricorno o del Capricorno. È composto da due stelle di giallo e arancio, che brilla di meno dei due è perché è a meno di anni luce di 700 anni dalla terra.
E al suo fianco il Tropico del Capricorno è il Tropico dell'emisfero australe. Oggi è il parallelo che si trova ad una latitudine di 23° 26' 17 "a sud di l'Ecuador. Grazie a questa linea immaginaria sono delimitati i punti più a sud dove il sole può trattare con l'apice durante il mezzogiorno. Quando il solstizio di dicembre, tra il 21 e 22 dicembre, sole raggi cadono verticalmente al suolo. Ha ricevuto questo nome perché in passato quando c'era il solstizio d'inverno nell'emisfero sud il sole era nella costellazione del Capricorno.