Passa ai contenuti principali

Significato e Definizione di » Biologia, Biologia Marina, biologo, bioma, biomi, biomassa



Dizionario di Definizione, Concetto e Significato di uso quotidiano

Dizionario di uso quotidiano: definizioni, concetti e significati


Definizioni, concetti e significati:

  1. Definizione di biologia
  2. Definizione di Biologia Marina
  3. Definizione di biologo
  4. Definizione di bioma
  5. Definizione dei biomi
  6. Definizione di biomassa
  7. Definizione di biopsia
  8. Definizione di biochimica
  9. Definizione di biochimica
  10. Definizione di biosicurezza


1

Definizione di biologia

Si chiama scienza biologia che affronta lo studio degli esseri viventi dal punto di vista della loro origine, evoluzione, riproduzione, ecc. Questo studio è effettuato a livello atomico, molecolare, cellulare e pluricellulare.
In questo senso, biologia quindi affronta lo studio degli esseri viventi (umana, animale e vegetale) fisicamente e rispetto all'ambiente, durante tutta la loro vita.
Il concetto di biologia è stato utilizzato per la prima volta da Lamarck durante quello che è conosciuto come un'illustrazione. Tuttavia, la disciplina ha una storia di lunga storia, risalente alla Grecia classica. Così, il primo a riflettere sulla vita erano i filosofi presocratici, ma non essere in grado di riflettere su una conoscenza sistematica. Aristotele sarebbe uno dei primi a delineare una serie di linee guida che avrebbe grande influenza nei secoli a venire, grazie in parte allo studio effettuato su un'enorme quantità di animali; fu il primo a fare una classificazione di esseri viventi, che questo effetto per molto tempo, per essere sostituito con uno nuovo fatto da Linneo. Il suo successore, Teofrasto, ha scritto testi di botanica che ha avuto influenza fino al Medioevo.
Il Rinascimento è stato un momento di "inverdimento" di questa scienza, dopo un'età media con pochi contributi. Vasalio si distingue con la sua enfasi su empirismo, atteggiamento che contrasta con un passato che con valori di più per il pensiero astratto. Tuttavia, questo campo di conoscenza non era ancora completamente indipendente, ed entremezclaba con intuizioni che erano indipendenti al mondo scientifico.
I contributi più importanti sarebbero venuto in tempo a venire, prima con la suddetta qualificazione Lineo stabilita specie, poi con i contributi di Charles Darwin in materia di evoluzione, e infine, con la cella teoria, basata sui fondamenti stabilito Schwann e Schleiden. Tutta questa conoscenza nuova sarebbe completa nel XX secolo con l'introduzione della genetica.
Inoltre, avanza nello studio degli esseri viventi, ha permesso lo sviluppo delle professioni e discipline molto più specifiche, come la medicina, medicina veterinaria, agronomia, biologia marina o botanica. Ognuno di loro, si concentra i suoi studi su alcuni gruppo di esseri viventi e approfondendo l'analisi dei processi che accadono in loro. Nella maggior parte dei casi, biologia interseca altre scienze per rispondere ai suoi studi, ed è quindi analisi interdisciplinare, come possono essere con chimica, matematica e fisica.
D'altra parte, nel caso di animali e piante, avanza negli studi biologici, ammessi gli sviluppi produttivi, come nel caso del bestiame e il agrcultura, nella ricerca di prestazioni superiori delle materie prime e l'ottimizzazione delle risorse naturali. Ad esempio, modificazione genetica così che le piante producono più frutta o sono immune da alcuni parassiti; o, qualora si tratti di modifiche in anatomia così mucche producono ulteriori miglioramenti di latte o di carne.
Oltre a puramente teorico, i contributi della biologia hanno raggiunto numerosi progressi nel campo della salute, sia per la prevenzione e cura delle malattie. In particolare, la recente scoperta del genoma umano apre le porte a nuove possibilità che ancora esplorare.
A parte questo, la biologia, dopo la scoperta del genoma umano (DNA) fu coinvolta in un dilemma etico di quali sono i limiti dell'uomo di modificare o causare cambiamenti nella funzione genetica o fisica di una persona. In questo caso, la clonazione di pratiche, ma non prodotta sull'essere umano, era ed è il centro di discussione in diverse occasioni.



2

Definizione di Biologia Marina

Biologia Marina è lo studio con carattere scientifico dell'insieme di organismi e specie che vivono in ambiente acquatico. Si deve rammentare a mente che il nostro pianeta è composto di due parti di acqua e ci sono milioni di esseri viventi che vivono in questo ambiente naturale.
Biologia Marina è parte di una serie di coordinate generali: fenomeni biologici e geologici, oceanografici e atmosferici-tipo. Tutto questo costituisce l'insieme di paesaggi sottomarini, così come la diversità degli ecosistemi dell'ambiente marino. Biologo marino lo studio delle interazioni che si verificano in qualsiasi ambiente acquatico ed esamina il suo rapporto con i bisogni umani.

Vita marina

Vita marina significa un insieme molto eterogeneo di esseri viventi. Da un lato, la vita microscopica, cioè, il plancton animale o vegetale o larve. Ci sono anche le alghe e piante, animali invertebrati (meduse, calamari o stelle marine), un sacco di pesce e alcune specie di rettili e uccelli marini. C'è anche una grande diversità in termini di potenziale habitat: le trincee di oceano, scogliere, il mare aperto o le zone costiere, tra molti altri.

Studio accademico

La tassonomia è la disciplina generale che si occupa di descrivere e classificare la diversità delle specie e, logicamente, questo strumento di gestione è applicabile agli esseri che vivono nell'ambiente acquatico. Dalla tassonomia, è possibile conoscere la zoologia e la biodiversità marina. Un altro importante ramo è il Marina microbiologia e genetica evolutiva. Allo stesso modo, Esplora lo sfruttamento delle risorse naturali, le risorse idro-biologiche o degli effetti dell'inquinamento sulle coste. E ovviamente, scava anche in problemi di sviluppo della pesca, oceanografia, geologia ed ecologia. Piani di studio dipendono da ciascuna università, ma le aree menzionate sono solitamente che sono incorporati nella maggior parte dei programmi accademici.
Biologia Marina è una disciplina che è associata con molte diverse attività e settori. Ad esempio, settore turistico Costa deve rispettare la legislazione che riguarda il mare. Qualcosa di simile accade con navigazione, dato che diversi vasi hanno limitato la navigazione in aree marine protette. L'industria della pesca e l'ingegneria navale anche interagire con biologia marina.

Produzione di biologia marina e dell'acquacoltura

Nel mare ci sono specie correlate a differenti sistemi di coltivazione (vongole, ostriche e cozze). Queste colture stanno sostituendo gradualmente le catture di pesca tradizionale. In questo modo, il biologo marino diventa un ingegnere dal mare, simile al ruolo che occupa l'agronomo dell'ecosistema terrestre.



3

Definizione di biologo

Biologo significa quell'individuo dedicato professionalmente alla biologia. Per servire come tale deve perseguire la carriera di biologia presso l'Università e laureandosi in conformità, che significa comprensione e conoscenza dei principi relativi alla biologia.
In linea generale, il biologo sa identificare gli elementi del biota animale come un vegetale; Interpreta le interazioni che avvengono tra i corpi tra loro e con il loro ambiente; sviluppa progetti di ricerca; Sviluppa strategie e piani per conservare e riutilizzare le risorse rinnovabili.
Il biologo è un professionista nel corso della nostra storia è stata in grado di fare un super importante segno nella scienza della biologia come conseguenza della sua investigativo e sperimentale lavorare e chi è che gli ha permesso di raggiungere la scoperta e la conoscenza dei processi essenziali.
Ulteriormente, la storia è piena di questi professionisti che, con il loro lavoro riuscì ad abbattere barriere, tra cui: Louis Pasteur, Charles Darwin, Alexander Fleming, Ivan Pavlov e Carl Linné, tra gli altri.
D'altra parte, il biologo può specializzarsi in uno qualsiasi dei vari campi in cui è da biologia, quali: biologia molecolare, biologia cellulare, Biologia Marina, biologia evolutiva e biologia strutturale, tra gli altri.
Nel frattempo, la biologia è una scienza naturale dedicato specificamente ad analizzare le proprietà e le caratteristiche che sono esseri viventi, concentrandosi soprattutto sull'origine e lo sviluppo di questi.
Fondamentalmente, biologia identificherà gli attributi che singolare di ogni specie e così studierà il comportamento, il modo in cui essi interagiscono con i loro coetanei, che riguardano l'ambiente e quali sono le sue abitudini di riproduzione, qualcosa di sostanziale al momento della propagazione e conservazione della specie.
Una volta che l'analisi produce i suoi frutti, biologia procede a dichiari le leggi che regolano il funzionamento di questo o di quel corpo.



4

Definizione di bioma

Sarete chiamati bioma che parte particolare del pianeta terra quali azioni clima, la vegetazione e la fauna. Cioè il bioma è l'insieme di ecosistemi caratteristici di una zona biogeografica, che è nominata dalle piante e animali che predominano nel e che in qualche modo sarà più adatti a risiedere in esso.
Un bioma è strettamente influenzato dal tipo di terreno, clima e topografia che esiste nel posto in questione e che ovviamente sarà caratterizzato da differenze tra una e l'altra bioma; specie che vivono e si sviluppano in un bioma non possono farlo in un altro e questo è proprio perché ci sono specie che si adattano alle condizioni naturali, mentre altri non possono.
Ciascuno dei biomi che esistono sul pianeta detiene all'interno di associazioni vegetali e animali simili che costituiscono, nell'accennato insieme di biomi, la biosfera che fa parte della terra e il luogo in cui la vita ha sviluppo.
Di seguito sono riportati i principali biomi del pianeta...
Le foreste, che abbondano nei climi equatoriali e sono caratterizzate da piogge abbondanti che hanno ricevuta durante l'anno. Si distinguono per la sua biodiversità, avendo un'enorme varietà di animali e piante, medie e grandi, quest'ultimo è il più vasto in Amazzonia di 6.000.000 km2.
Fogli, d'altra parte, sono le pianure che si trovano tra i tropici, prsentando una diminuzione nella vegetazione quando si discostano dalla zona equatoriale. Hanno alberi separati da graminacee e in qualche modo si è rivelata per essere una zona intermedia tra la foresta e la steppa.
Nel frattempo, foreste, si sviluppano in quei climi principalmente umidi che hanno frequenti precipitazioni e che dominerà una specie di albero che sarà la caratteristica del bioma. Ci sono foreste di tempo freddo, come il Kazakistan in America del Nord, che presenta una maggioranza di alberi sempreverdi (non-caduta foglie) e conifere; altri settori sono foreste decidue, perché al contrario le sue foglie se cadono in autunno.
Tundre, si trovano vicino ai poli, dove l'acqua è in forma di neve. Solo è possibile trovare muschi, licheni ed erbe rare.
Praterie sono aree temperati con scarse precipitazioni, il suo terreno è così fertile che hanno un sacco di materiale organico; dominano le erbe utilizzate per il pascolo.
Steppe, anche caratteristica di luoghi con poca pioggia, dominano da graminacee e arbusti.
In montagna, tipici dei climi asciutti, ci sono piccoli alberi e arbusti spinosi.
E i deserti, le zone in cui praticamente non c'è acqua, spiccano nei tropici e solo consentire lo sviluppo di piante resistenti alla siccità.



5

Definizione dei biomi

I biomi di termine è il plurale del bioma della parola, che viene utilizzato per designare quella parte del pianeta, un'area che condivide clima, vegetazione e fauna e dal caso e secondo le caratteristiche di queste melodie esso. Cioè, un bioma è l'insieme di ecosistemi caratteristici, corrispondenti a una determinata area biogeografica, che verrà chiamata dalla vegetazione e specie animali che lo compongono, predominano e anche capita di essere il più appropriato così da sviluppare lì perché si adattano alle condizioni prevalenti sotto il suolo e il clima, perché entrambi sono coloro che propongono le condizioni ecologiche del bioma in questione.
Temperatura, la latitudine e le piogge, in definitiva, clima, è che divide il pianeta terra in diverse aree che hanno caratteristiche simili e quindi, in ognuno di questi nascerà e si svilupperà una fauna e flora, se sono simili e definirà il bioma.
Biomi sono definiti principalmente da fattori quali la struttura delle piante, i tipi di lame e gli spazi tra le piante, perché i biomi principalmente sono identificati da particolari modelli di successione ecologica e vegetazione.
D'altra parte, per i biomi li classifica in biomi terrestri, Biomas Marinos e biomi d'acqua dolce, ma essi sono principalmente conosciuti con i nomi locali che li riferisce attualmente, praterie, savane e boscaglie temperate, tra gli altri. E come accennato in precedenza, il clima, è il principale decisore e Definitore di un bioma e soprattutto nel determinare la distribuzione dei biomi terrestri, a seconda dei seguenti problemi: la latitudine a tipi definiti Artico, boreale, tropicale, subtropicale e temperato; l'umidità che determina i tipi di umidi, semi-umidi, aridi e semiaridi e, infine, l'altitudine, che è che definisce i tipi di premontana, montani e Alpine e alvar.
I grandi, principali biomi del pianeta
Foresta pluviale
La foresta tropicale o chiamata anche come foresta pluviale tropicale è caratterizzata dalla sua densità e un clima tropicale umido in cui le precipitazioni abbondanti e media temperatura è normalmente alta. Senza dubbio il più vasto e importante ecosistema del nostro pianeta è proprietario di una ricchezza e varietà della specie presentate. Caso è che si scopre di essere la fonte di molte risorse per la vita umana come: medicina, sostanze per settori, alimentare.
Mentre occupa una porzione inferiore al 7% del territorio è all'interno di oltre il 50% del vegetale il mondo e specie animali e se così è che la ricchezza è nella sua specie viventi. Vale la pena di menzionare è che quando questo ecosistema è attaccato dal fuoco o qualsiasi altra azione dannosa è difficile da recuperare.
Savannah
Da parte sua, il Savannah è un ecosistema che è evidenziato dalla presenza di alberi e arbusti, mentre gli alberi producono una piccola copertura perché sono piuttosto piccoli e poco densi alberi. In esso si combinano alcune caratteristiche della foresta e praterie. È caratterizzato dal suo a secco clima è una zona di transizione tra la foresta e il semi-deserto. Troviamo principalmente savane nelle regioni tropicali e subtropicale asciutto climi tropicali avendo.
Steppa
La steppa è un bioma che consiste di un terreno pianeggiante, con vegetazione erbacea in cui predominano i climi estremi e scarse piogge, che non possono superare 250 mm l'anno. Le steppe si trovano lontano da mari e come detto, con un'enorme variazione della temperatura sia in estate che in inverno. La vegetazione è piuttosto bassa, tipo di macchia. Il terreno è ricco di minerali e basso contenuto di materia organica. Come ci sono alcune zone della steppa che hanno una significativa presenza di ossido di ferro è che la terra ha un tono rossastro.
Foresta temperata
Nella foresta temperata bioma è la più grande diversità del nostro pianeta, tuttavia, e purtroppo l'uso indiscriminato dell'essere umano dei loro alberi, per fare legna da ardere, costruzione, tra gli altri, ha portato nel suo declino e in alcuni casi nella loro perdita.
In esso crescere alberi alberi di conifere e latifoglie.
Per quanto riguarda il clima, le piogge sono abbondanti, ma sono distribuite uniformemente nel corso dell'anno. Gli animali che vivono in questo bioma sono diversi e ci sono molti che la migrazione e gli altri così tante che Hibernate l'arrivo dell'inverno.
Tundra
La tundra si estende vicino a poli, Nord e sud, essendo per esempio loro temperature gelide e relativo terreno ghiacciato. Non c'è praticamente nessuna vegetazione di alberi e il terreno può essere coperto di muschi e licheni
Si noti che ci sono altri biomi simili alla Tundra in alta montagna, tale è il caso del Tibet.



6

Definizione di biomassa

Egli è considerato per la biomassa per l'intero insieme di elementi vivi che compongono un spazio geografico, che agisce in combinazione in modi diversi che lo interessano sia positivi che negativi. La biomassa è la sezione del pianeta che è abitato da esseri su base permanente, diversamente da quanto accade con la sezione sotterranea e la sezione atmosferica, nessuno dei quali ha condizioni idonee per la vita stabile e permanente degli esseri viventi.
Biomassa può quindi essere composto da elementi come piante, animali, microrganismi e altre infinite, tutti gli abitanti di uno spazio definito che cambia in maniera spontanea e continua. Le modifiche sono ciò che dà le caratteristiche al posto e lo rende diverso da altri settori grazie all'azione combinata degli elementi biotici o viventi. L'insieme di trasformazioni che possono verificarsi a causa dell'azione della biomassa indicato come ecosistema, lo spazio in cui combinare elementi viventi e non viventi e si relazionano tra loro in modi diversi (ad esempio, un ecosistema acquatico in cui animali e piante lasciano il segno nell'acqua). Inutile dire che, a seconda dello spazio, la quantità di elementi sotto tensione possono variare e soddisfare anche diversi tipi di ecosistemi, alcuni più naturale e altri più artificiale.
Biomassa può essere inteso anche in termini ecologici e sostenibili poiché è definito allo stesso tempo come un materiale vivo che può essere trasformato in una risorsa di energia importante, non inquinante e molto meno dannosa per il pianeta rispetto altre energie come l'olio. In questo senso, i sostenitori della biomassa come risorsa energetica sollevino che tutti gli elementi viventi possono essere utilizzati come energia e, quindi, una gamma molto importante di elementi potrebbe contribuire all'eliminazione di altri molto più inquinanti e nocive energie.



7

Definizione di biopsia

Una biopsia è una procedura utilizzata per raggiungere la diagnosi di una lesione determinata. Consiste della rimozione di un frammento di tessuto per lo studio in un laboratorio di anatomia patologica.

Ci sono molte tecniche per prendere una biopsia

La procedura utilizzata per fare una biopsia è dipende da diversi fattori, principalmente la posizione della lesione. Nel caso di tessuto che si trova all'interno del corpo procede a prendere un frammento della lesione da studiare bene è da puntura di ago sottile, quando è ferite visibili dall'esterno come lesioni della tiroide, mammella, linfonodi, noduli cutanei, tra gli altri, o da incisione quando una parte del tessuto viene assunto con uno strumento Questo avviene durante l'endoscopia stomaco o intestino, durante l'esame vaginale quando richiesto per valutare le lesioni della cervice o dell'endometrio, l'ecografia transrettale per biopsie della prostata, durante una cistoscopia in lesioni della vescica o chirurgia aperta o laparoscopica nel danno tissutale.
Nel caso delle lesioni in aree accessibili per la pelle e le membrane mucose degli occhi, naso e bocca è si può prendere l'esempio di procedure come la raschiatura o rasatura, prende porzioni con curette di strumenti o anche chiamato biopsia di incisional che comporta la rimozione della lesione in modo parziale, o escissionale dove la lesione è stata rimossa completamente.
Prima di lesioni in cui sospetta neoplasia è solitamente rimosso tutti voi ferita compreso un margine largo in pelle o tessuto intorno ad esso. Questo consente, inoltre, che la diagnosi è spesso terapeutica poiché se lo studio conferma che i bordi siano privi di tumore potrebbe essere considerato che questa procedura era anche il trattamento della ferita.

Per arrivare a una diagnosi è necessario un buon campione

Ci sono una serie di condizioni che devono essere soddisfatte affinché il pezzo di tessuto per lo studio sarà utile e consentire la diagnostica.
Queste condizioni includono la corretta selezione della zona di biopsia, prendere una quantità di materiale sufficiente per evitare di traumatizzare la zona per essere biopsiato, proteggere adeguatamente formalina campione per evitare la sua decomposizione ed etichetta il pacchetto contenente compreso correttamente dati clinici che sono utili per la diagnosi.
A volte il tessuto non è sufficiente o non include parte della ferita quindi è necessario prendere un nuovo campione, per evitare questo molte volte sono solitamente prendendo parecchi frammenti per lo studio.



8

Definizione di biochimica

Usiamo la biochimica di parola per riferirsi a tutto ciò che associate o propria biochimica, vale a dire qualsiasi fenomeno biochimico che prende posto.
Biochimica è quella branca della chimica che si occupa dello studio delle trasformazioni di composizione e chimica che soffrono soprattutto di esseri viventi. Vale a dire da un punto di vista puramente chimica, biochimica, scava in struttura e funzioni, nonché gli organismi viventi. Per sostanze che si trovano nei corpi degli esseri viventi causerà reazioni chimiche che influenzano i processi di vita di questi.
Proteine, lipidi, carboidrati, acidi nucleici, alcune piccole molecole disposte in cellule sono alcuni degli oggetti di studio di questa disciplina. Nel frattempo, biochimica pone l'attenzione in queste reazioni chimiche e che sono quelli che permettono di ottenere energia e sviluppare biomolecole.
D'altra parte, biochimica, sostiene che tutti gli esseri viventi hanno il carbonio nella sua costituzione.
L'origine Scientifica di questa disciplina si trova verso la fine del XIX secolo, più precisamente nell'anno 1893, che è stato l'anno in cui origine francese Anselme Payen fisico scoperto il primo enzima del personaggio di proteina chiamata diastasi, anche se dovrebbe essere notato, che fin dalla preistoria esistevano nozioni su questo argomento.
Il grande contributo di questa disciplina scientifica tra la decodifica del genoma umano, che consiste di una sequenza di DNA che ha 23 coppie di cromosomi.
È la pena menzionato che biochimica è un grande collaboratore di altri importanti settori come medicina, biologia, genetica e biotecnologie. Anche dalla sua prospettiva e le basi che è possibile approfondire nella cura e nel trattamento di malattie come cancro, diabete, disordini genetici, allergie e tanti altri problemi che colpiscono l'umanità, tale è il caso del cambiamento climatico, la scarsa presenza di risorse alimentari, l'esaurimento dei combustibili fossili, tra gli altri.
Abbiamo anche designare come biochimica alla donna che è professionalmente impegnata in biochimica, cioè studiato come questa gara, egli si è laureato e quindi si sviluppa un lavoro professionale legato a questo, ad esempio, in un laboratorio di analisi, nella zona industriale o nel campo della ricerca.



9

Definizione di biochimica

Il biochimico di parola è usato per riferirsi a tutto ciò che è di per sé o per la biochimica e i fenomeni che studia e ricerca.
D'altra parte, chiamato l'individuo che si specializza in biochimica, completando gli studi riguardanti la stessa biochimica.
Nel frattempo, dalla biochimica designa la scienza che si occupa di studio chimico della struttura e funzioni degli organismi viventi. In qualche modo si dice che la biochimica studia la base della vita perché le molecole le cellule e i tessuti degli esseri viventi e che è esattamente ciò che questa ricerca; proteine, lipidi, carboidrati e lipidi sono che alcuni dei componenti citati studi di disciplina, così come alcune altre molecole che sono anche presenti nelle cellule. La base di biochimica è che ogni essere vivo è composto di carbonio e quasi tutte le molecole sono composte di carbonio punto.
L'origine approssimativa di biochimica è stata stabilita durante l'anno 1893, in occasione della scoperta del primo enzima, diastasi, che sono sostanze proteiche che catalizzano le reazioni chimiche, matematico, chimico e fisico Anselme Payen, tuttavia, nozioni sull'argomento esiste sin dalla preistoria, intervenendo in questioni come l'elaborazione di pane con lievito.
Ma naturalmente, il passare del tempo ha favorito lo sviluppo di una teoria e una pratica e diverse scoperte che sono stati raggiunti nella chimica contribuirebbe anche ad altri campi come la medicina, la genetica e la biologia.
Come accennato, i professionisti che fare con lo studio dello stesso sono biochimici; sua attività si sviluppa in diverse fasi quali la ricerca, lavoro nella biochimica di laboratorio e industriali.
La scoperta più importante che è dovuta per la biochimica è senza dubbio la decodifica del genoma umano è costituito da una sequenza di DNA contenuta in 23 coppie di cromosomi. Di questi 23, 22 risultato è autosomica e uno solo sarà che determinerà il sesso della persona. Le donne hanno due cromosomi e gli uomini uno x e l'altro e.



10

Definizione di biosicurezza

Il concetto di biosicurezza è utilizzato nella nostra lingua per indicare che è uno spazio o un ecosistema preservato e liberato da eventuali danni, un rischio o un pericolo che si può mettere sulla minaccia la sopravvivenza. Grazie bio-sicurezza, è possibile mantenere l'equilibrio ecologico e la salute degli esseri viventi come piante, animali ed esseri umani.
Nel frattempo, per raggiungere questo stato di cose, biosicurezza, coinvolgerà mettendo in pratica e di difesa di taluni provvedimenti e regolamenti che avranno la missione di impedire qualsiasi tipo di rischio latente che può venire da agenti biologici, chimici o fisici. Cioè la biosicurezza garantirà nell'attività quotidiana delle procedure che coinvolgono alcuni degli attori menzionati, essi, in alcun modo che colpiscono gli animali, l'ambiente e gli esseri umani.
Si affronterà un specifiche di zona, tale è il caso degli ospedali, per comprendere meglio il concetto. Ospedali, centri sanitari, ospedali, sono luoghi dove l'igiene deve prevalere ma anche proliferanti virus, ad esempio, biosicurezza svilupperà tecniche e attrezzature per evitare che i pazienti, i laboratori, le diverse aree dell'ospedale sono esposti ad agenti infettivi. Inoltre, compito di definire le condizioni per contenere e trattare gli agenti di questo tipo per bandire il rischio e ridurre al minimo l'esposizione al personale di virus, pubblico, pazienti e l'ambiente.
I principi fondamentali che disciplinano questo includono campo: universalità (cioè, le misure implementate dovrebbe raggiungere in tutto l'universo circolare con il mezzo in questione, a prescindere da se la sierologia di ciascuno è noto o non. Rispettano le raccomandazioni di base per la prevenzione della pelle, delle mucose, tra gli altri), utilizzare delle barriere (evitare il contatto diretto con sangue e altri fluidi che potenzialmente può essere un mezzo di contagio, guanti per esempio, che anche se non possono prevenire gli incidenti, offrono una protezione primaria) e significa che contaminati smaltimento materiale (implica correttamente utilizzando i dispositivi e le procedure per lo smaltimento di tale materiale ospedale utilizzato) la cura dei pazienti).
Dovrebbe essere notato che è obbligo delle politiche pubbliche dei governi comprensione in questa materia e garantire un controllo rigoroso nel campo dell'attività industriale in modo da evitare di compromettere l'ecosistema della regione.

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…