Passa ai contenuti principali

Studio della "Torre di Guardia": Testi biblici | Settimana del 23-29 novembre 2015

In quali modi noi mostriamo di amare Geova?: Testi biblici per studio personale


23/11/2015 (w 15/09/2015)

[ 1 ]

(1 Giovanni 4:19) 19 In quanto a noi, amiamo, perché egli per primo amò noi.

[ 2 ]

(Romani 5:8) 8 Ma Dio ci raccomanda il suo proprio amore in quanto, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo morì per noi.
(1 Giovanni 4:10) 10 L’amore è in questo, non che noi abbiamo amato Dio, ma che lui amò noi e mandò il Figlio suo come sacrificio propiziatorio per i nostri peccati.

[ 3 ]

(Marco 12:30) 30 e tu devi amare Geova tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua mente e con tutta la tua forza’.
(Michea 6:8) 8 Egli ti ha dichiarato, o uomo terreno, ciò che è buono. E che cosa richiede da te Geova, se non di esercitare la giustizia e di amare la benignità e di essere modesto nel camminare col tuo Dio?

[ 5 ]

(Giacomo 1:17) 17 Ogni dono buono e ogni regalo perfetto viene dall’alto, poiché scende dal Padre delle luci [celestiali], e presso di lui non c’è variazione del volgimento d’ombra.

[ 6 ]

(Deuteronomio 4:7-8) 7 Poiché quale grande nazione c’è che abbia dèi ad essa vicini come lo è Geova nostro Dio tutte le volte che lo invochiamo? 8 E quale grande nazione c’è che abbia giusti regolamenti e decisioni giudiziarie come tutta questa legge che oggi metto davanti a voi?
(Esodo 23:19) 19 “Devi portare il meglio dei primi frutti maturi del tuo suolo alla casa di Geova tuo Dio. “Non devi cuocere il capretto nel latte di sua madre.
(Deuteronomio 8:7-11) 7 Poiché Geova tuo Dio sta per introdurti in un buon paese, un paese di valli di torrenti d’acqua, di sorgenti e di acque degli abissi che scaturiscono nella pianura della valle e nella regione montagnosa, 8 un paese di frumento e orzo e viti e fichi e melograni, un paese di olivi da olio e di miele, 9 un paese nel quale non mangerai il pane con scarsità, nel quale non ti mancherà nulla, un paese le cui pietre sono ferro e dai cui monti caverai il rame. 10 “Quando hai mangiato e ti sei saziato, devi anche benedire Geova tuo Dio per il buon paese che egli ti ha dato. 11 Guardati dal dimenticare Geova tuo Dio così da non osservare i suoi comandamenti e le sue decisioni giudiziarie e i suoi statuti che oggi io ti comando;

[ 7 ]

(Proverbi 3:9) 9 Onora Geova con le tue cose di valore e con le primizie di tutti i tuoi prodotti.
(2 Corinti 8:12) 12 Poiché se c’è prima la prontezza, è specialmente accettevole secondo ciò che la persona ha, non secondo ciò che non ha.

[ 8 ]

(Matteo 6:31-33) 31 Quindi non siate mai ansiosi, dicendo: ‘Che mangeremo?’ o: ‘Che berremo?’ o: ‘Che indosseremo?’ 32 Poiché tutte queste sono le cose che le nazioni cercano ansiosamente. Infatti il vostro Padre celeste sa che avete bisogno di tutte queste cose. 33 “Continuate dunque a cercare prima il regno e la Sua giustizia, e tutte queste [altre] cose vi saranno aggiunte.
(Salmi 143:8) 8 La mattina fammi udire la tua amorevole benignità, Poiché in te ho confidato. Fammi conoscere la via per la quale devo camminare, Poiché a te ho innalzato la mia anima.

[ 9 ]

(Matteo 6:33) 33 “Continuate dunque a cercare prima il regno e la Sua giustizia, e tutte queste [altre] cose vi saranno aggiunte.

[ 10 ]

(Salmi 19:1) 19 I cieli dichiarano la gloria di Dio; E la distesa annuncia l’opera delle sue mani.
(Salmi 19:7) 7 La legge di Geova è perfetta, ridona l’anima. Il rammemoratore di Geova è degno di fede, rende saggio l’inesperto.
(Salmi 19:14) 14 I detti della mia bocca e la meditazione del mio cuore Divengano piacevoli dinanzi a te, o Geova mia Roccia e mio Redentore.

[ 11 ]

(Proverbi 4:5-7) 5 Acquista sapienza, acquista intendimento. Non dimenticare, e non deviare dai detti della mia bocca. 6 Non lasciarla, ed essa ti custodirà. Amala, e ti salvaguarderà. 7 La sapienza è la prima cosa. Acquista sapienza; e con tutto ciò che acquisti, acquista intendimento.
(1 Timoteo 2:4) 4 il quale vuole che ogni sorta di uomini siano salvati e vengano all’accurata conoscenza della verità.
(Salmi 66:16-17) 16 Venite, ascoltate, tutti voi che temete Dio, e certamente vi narrerò Ciò che egli ha fatto per la mia anima. 17 Lo chiamai con la mia bocca, E lo esaltavo con la mia lingua.

[ 13 ]

(Proverbi 3:12) 12 perché Geova riprende colui che ama, come fa anche il padre col figlio di cui si compiace.
(Ebrei 12:11) 11 Veramente, nessuna disciplina al presente sembra essere gioiosa, ma dolorosa; tuttavia a quelli che ne sono stati addestrati produce poi un pacifico frutto, cioè giustizia.

[ 14 ]

(Malachia 1:12-13) 12 “Ma voi mi profanate col vostro dire: ‘La tavola di Geova è qualcosa di contaminato, e il suo frutto è qualcosa da disprezzare, il suo cibo’. 13 E avete detto: ‘Ecco, che fatica!’ e lo avete fatto disprezzare”, ha detto Geova degli eserciti. “E avete portato qualcosa di rapito, e lo zoppo, e il malato; sì, [lo] avete portato come dono. Posso compiacermi di ciò dalla vostra mano?” ha detto Geova.
(Malachia 2:1-2) 2 “E ora questo comandamento è per voi, o sacerdoti. 2 Se non ascolterete, e se non prenderete a cuore di dar gloria al mio nome”, ha detto Geova degli eserciti, “certamente manderò su di voi anche la maledizione, e di sicuro maledirò le vostre benedizioni. Sì, ho perfino maledetto la [benedizione], perché non [lo] prendete a cuore”.

[ 15 ]

(Romani 12:2) 2 E cessate di conformarvi a questo sistema di cose, ma siate trasformati rinnovando la vostra mente, per provare a voi stessi la buona e accettevole e perfetta volontà di Dio.
(Giovanni 14:31) 31 ma, affinché il mondo sappia che io amo il Padre, proprio come il Padre mi ha dato comandamento [di fare], così faccio. Alzatevi, andiamo via di qui.
(Romani 6:17) 17 Ma grazie a Dio che eravate schiavi del peccato e siete divenuti ubbidienti di cuore a quella forma d’insegnamento alla quale siete stati affidati.

[ 16 ]

(Filippesi 2:13) 13 poiché Dio è colui che, per amore del [suo] beneplacito, agisce in voi per produrre in voi il volere e l’agire.

[ 17 ]

(1 Samuele 4:2-4) 2 E i filistei si schieravano in formazione incontro a Israele, e la battaglia andò male, così che Israele fu sconfitto davanti ai filistei, i quali abbattevano circa quattromila uomini in serrata linea di battaglia nel campo. 3 Quando il popolo giunse all’accampamento gli anziani d’Israele dicevano: “Perché oggi Geova ci ha sconfitti davanti ai filistei? Prendiamoci da Silo l’arca del patto di Geova, perché venga in mezzo a noi e ci salvi dalla palma della mano dei nostri nemici”. 4 Il popolo mandò dunque a Silo e di là portò l’arca del patto di Geova degli eserciti, che siede sui cherubini. E i due figli di Eli erano là con l’arca del patto del [vero] Dio, cioè Ofni e Fineas.
(1 Samuele 4:10-11) 10 Pertanto i filistei combatterono e Israele fu sconfitto, e fuggivano ciascuno alla sua tenda; e la strage fu molto grande, tanto che là caddero di Israele trentamila uomini a piedi. 11 E la stessa arca di Dio fu catturata, e i due figli di Eli, Ofni e Fineas, morirono.
(Proverbi 14:12) 12 Esiste una via che davanti all’uomo è retta, ma la sua fine son poi le vie della morte.

[ 18 ]

(Salmi 42:1-11) 42 Come la cerva anela ai corsi d’acqua, Così la mia medesima anima anela a te, o Dio. 2 La mia anima in realtà ha sete di Dio, dell’Iddio vivente. Quando verrò e apparirò dinanzi a Dio? 3 Le mie lacrime mi son divenute cibo giorno e notte, Mentre mi dicono tutto il giorno: “Dov’è il tuo Dio?” 4 Queste cose certamente ricorderò, e di sicuro verserò la mia anima dentro di me. Poiché passavo con la folla, Camminavo lentamente davanti a loro verso la casa di Dio, Con la voce di un grido di gioia e di rendimento di grazie, Di folla che celebrava una festa. 5 Perché ti disperi, o anima mia, E perché sei tumultuosa dentro di me? Aspetta Dio, Poiché ancora lo loderò come la grande salvezza della mia persona. 6 O mio Dio, dentro di me la mia medesima anima si dispera. Perciò mi ricordo di te, Dal paese del Giordano e dalle vette dell’Ermon, Dal piccolo monte. 7 Acque dell’abisso chiamano acque dell’abisso Al suono dei tuoi getti (d’acqua). Tutti i tuoi flutti e le tue onde, Sono passati sopra di me. 8 Di giorno Geova comanderà alla sua amorevole benignità, E di notte il suo canto sarà con me; Vi sarà preghiera all’Iddio della mia vita. 9 Certamente dirò a Dio mia rupe: “Perché mi hai dimenticato? Perché me ne vado con tristezza a causa dell’oppressione del nemico?” 10 Con assassinio contro le mie ossa mi hanno biasimato quelli che mi mostrano ostilità, Mentre mi dicono tutto il giorno: “Dov’è il tuo Dio?” 11 Perché ti disperi, o anima mia, E perché sei tumultuosa dentro di me? Aspetta Dio, Poiché ancora lo loderò come la grande salvezza della mia persona e come il mio Dio.
(Salmi 42:5-6) 5 Perché ti disperi, o anima mia, E perché sei tumultuosa dentro di me? Aspetta Dio, Poiché ancora lo loderò come la grande salvezza della mia persona. 6 O mio Dio, dentro di me la mia medesima anima si dispera. Perciò mi ricordo di te, Dal paese del Giordano e dalle vette dell’Ermon, Dal piccolo monte.
(Proverbi 3:5-6) 5 Confida in Geova con tutto il tuo cuore e non ti appoggiare al tuo proprio intendimento. 6 In tutte le tue vie riconoscilo, ed egli stesso renderà diritti i tuoi sentieri.

[ 19 ]

(Marco 12:30) 30 e tu devi amare Geova tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima e con tutta la tua mente e con tutta la tua forza’.

Clicca sull'immagine per Scaricare informazioni complete in file digitale per Computer desktop, Laptop, Tablet, Mobile & Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer desktop, Laptop, Tablet, Mobile & Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer desktop, Laptop, Tablet, Mobile & Smartphone

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…