Definizione di: Pedagogia critica | Concetto, significato e che cosa è: Pedagogia critica


Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

Il concetto di pedagogia deriva dalla parola greca ex paidagogos, composta da Paidós ('bambino') e gogia ("portare" o "portare"). Originariamente, il termine si riferiva allo slave che hanno accompagnato i bambini a scuola.
Con il tempo, pedagogia cominciarono a riguardare l'intera conoscenza educazione e formazione. Alcuni ritengono che la pedagogia è una scienza applicata a carattere psicosociale, mentre altri trovano che è conoscenza o anche un'arte.
Ci sono diversi tipi di pedagogia, come pedagogia generale (associato con i problemi universali di ricerca e di azione in materia di istruzione), pedagogie specifiche (che sistematizzare un organismo specifico della conoscenza secondo le molte realtà storiche), tradizionale pedagogia e la pedagogia contemporanea.
A sua volta, pedagogia critica è un approccio di insegnamento che incoraggia gli studenti a domanda e sfidare le credenze e le pratiche che sono insegnati. È un gruppo di teorie e pratiche per promuovere la consapevolezza critica.
Nel contesto della pedagogia critica, appartiene al professore per guidare gli studenti per farli mettere in discussione le cosiddette pratiche repressive, al fine di generare risposte liberatore individualmente e di gruppo.
Il primo passo di pedagogia critica è quello di garantire che lo studente ha domande come membro di un processo sociale (che include le norme culturali, identità nazionale e la religione, per esempio). Poi, una volta che lo studente trova che la società è imperfetta, è incoraggiato a condividere questa conoscenza per modificare la realtà sociale.
Nota: Questa traduzione è fornita per scopi educativi e potrebbe contenere errori o essere impreciso.