Passa ai contenuti principali

Come Celebrare la Giornata Internazionale delle Donne | Come funziona. Come è fatto.

Celebrare la Giornata Internazionale delle Donne non è solo regalare un fiore a una donna che stimi e dirle che è grandiosa. Questa giornata, l’8 marzo, è un simbolo delle battaglie che le donne in tutto il mondo hanno dovuto combattere per ottenere uguaglianza e diritti, ed è un promemoria su quanto c’è ancora da fare. Per fortuna, ci sono alcune cose che puoi fare per celebrare questa importante ricorrenza.

Parte 1 di 3: Informati




1. Impara la storia della Giornata Internazionale delle Donne.


In questo giorno si celebrano le doti (spesso sottovalutate) delle donne, le loro conquiste e gli sforzi che hanno fatto per ottenerle. Si è sviluppata in seno al movimento operaio nato nei primi anni del ‘900 negli Stati Uniti e in Europa.[1]
La prima Giornata Internazionale delle Donne è stata celebrata nel 1909 per ricordare il massiccio sciopero delle operaie tessili di New York del 1908. Le donne protestavano contro le pessime condizioni in cui erano costrette a lavorare.



2. Informati sulle battaglie per la parità, combattute dalle donne in tutto il mondo.


Le donne non sono solo regolarmente sottovalutate, spesso sono anche vittime di molestie, aggressioni, violenze e discriminazioni a causa del loro essere donne.
Un rapporto delle Nazioni Unite rileva come le donne siano discriminate praticamente in ogni parte del mondo. Secondo lo studio, il 70% dei poveri sono donne e le donne sono proprietarie solo di circa l’1% dei terreni, sempre su base mondiale. Ammettere l’esistenza di tali discriminazioni e far crescere la consapevolezza delle persone in materia può davvero portare a un cambiamento.[2]
Una donna su tre è vittima di violenza sessuale o fisica[3] e la maggior parte degli stupri non viene nemmeno denunciata. Spesso poi lo stupratore se la cava con una pena leggera o resta addirittura impunito. La situazione peggiora se parliamo di donne di colore. Un numero enormemente grande è vittima di violenza, spesso per mano di uomini bianchi.
Persino negli Stati Uniti (apparentemente così imparziali ed equilibrati) le donne e gli uomini sono ben lontani dall’essere considerati uguali agli occhi della legge e della società. Gli Stati Uniti sono al 17esimo posto nel rapporto del Forum Economico Mondiale sulle disparità tra i sessi. Per esempio, le donne che lavorano a tempo pieno percepiscono uno stipendio annuo pari al 77% di quello dei colleghi maschi e questa differenza aumenta in funzione della razza e dell’età.[4] Inoltre, un datore di lavoro preferisce assumere un uomo che una donna, anche se i due hanno le stesse identiche qualifiche.[5]



3. Impara perché questa giornata è così importante.


Poiché le capacità delle donne sono spesso ignorate o sottovalutate, in particolare quelle che hanno a che fare con la casa (crescere i figli o fare “lavori da donna” come pulire, cucinare ecc.), celebrare questo giorno significa ricordare alle persone le cose straordinarie che le donne di tutto il mondo hanno contribuito a realizzare.
Rosalind Franklin, i cui studi sul DNA furono fondamentali per il lavoro di Francis Crick, James Watson e Maurice Wilkins, fu completamente ignorata dal comitato dei Premi Nobel, mentre i suoi colleghi maschi continuarono a ricevere premi e riconoscimenti per la scoperta del DNA.[6]
Ella Baker, Septima Poinsette Clark e Fannie Lou Hamer sono donne che hanno lavorato instancabilmente e rischiando la propria vita al servizio del movimento per i diritti civili. A parte Rosa Parks (il cui atto raramente viene riconosciuto come una presa di posizione piuttosto che come qualcosa capitato per caso), queste e molte altre donne vengono dimenticate dagli storici e a nessuna donna viene chiesto di tenere un discorso a proposito della “Marcia su Washington per il lavoro e per la libertà”.[7]
Ci sono state molte sovrane nel corso della storia, completamente ignorate e dimenticate dagli storici. Basti pensare a Giovanna d’Asburgo, che servì come ottima reggente della Castiglia tra il 1554 e il 1559 e che rimase una figura chiave della corte spagnola.[8]

Parte 2 di 3: Celebrazioni su Base Mondiale




1. Fai una donazione a una casa di accoglienza per donne della tua città.


Può trattarsi di denaro, vestiti, cibo o anche del tuo tempo. Aiutare una casa di accoglienza per donne, soprattutto se si tratta di persone maltrattate, ti aiuta a ricordare le sofferenze che ancora oggi le donne devono affrontare e a fare la tua parte per alleviarle.
Puoi trasformarlo in un appuntamento con i tuoi amici. Coinvolgi tutti quelli che conosci per celebrare questa giornata aiutando una casa d’accoglienza per donne della tua città.



2. Mangiare per le donne.


Programmi come “A cena per le donne”[9] aiutano a supportare la causa durante tutto l’anno. Puoi cercare un’associazione locale che fa eventi di questo tipo o crearne una tu. In questo modo potrai raccogliere fondi per aiutare a migliorare lo stato di salute delle donne o per sensibilizzare le persone al problema dei cambiamenti climatici.
Ci sono molte associazioni che aiutano le donne, soprattutto quelle che non hanno un reddito sufficiente per nutrirsi adeguatamente. Cerca nella tua città quali organizzazioni offrono servizi di questo tipo.[10]



3. Fai attivismo.


Invece di regalare semplicemente un fiore o un dolcetto a una donna che ritieni fantastica, pensa a partecipare attivamente alle campagne per garantire alle donne salari adeguati, diritti riproduttivi e uguaglianza.[11]
Sostieni i progetti di legge che vogliono inasprire le pene per gli stupratori o che vogliono abolire le molestie sessuali.



4. Scopri le doti delle donne.


Guardati intorno. Molte associazioni organizzano eventi per celebrare questa giornata con letture di poesie, installazioni artistiche, canzoni, balli e spettacoli teatrali. Se nella tua zona non c’è nulla, potresti organizzare tu qualcosa. Cerca l’aiuto e i consigli di artiste e politiche locali.



5. Passeggiate di solidarietà.


L’associazione no profit Women for Women International organizza eventi di questo tipo in tutto il mondo, dal Canada alla Cina. Lo scopo è di sensibilizzare le persone sulle difficoltà che ogni giorno devono affrontare le donne sopravvissute a una guerra.[12]
Questo programma è chiamato anche “Unisciti a Me sul Ponte”. L’iniziativa è partita da due direttori del programma che lavoravano per Women for Women International in Rwanda e nella Repubblica Democratica del Congo. La campagna raduna uomini, donne e bambini per chiedere pace e aiuto per le donne che hanno sofferto e stanno soffrendo a causa della guerra.
Ci sono eventi di questo tipo in molte città. Se non ne trovi nessuno nella tua zona, potresti organizzarne uno tu.[13]

Parte 3 di 3: Celebrare Singole Donne




1. Aiuta un’amica o un membro donna della tua famiglia.


Potrebbe trattarsi di curare gratis i figli di tua sorella in modo che lei possa rilassarsi o di fare i lavori di casa senza che tua mamma te lo chieda.
Potresti promettere a una donna per te importante di aiutarla durante tutto il resto dell’anno, per esempio facendo i tuoi doveri senza che la mamma te lo debba chiedere ripetutamente o prendendoti metà dei turni di cucina e di lavori domestici per aiutare tua moglie o la tua fidanzata.



2. Di’ a una donna cosa rappresenta per te.


Potrebbe essere il tuo capo, un membro della famiglia o la tua compagna. Dovresti dirle perché è importante per te e ricordarle tutte le cose fantastiche che fa. Per esempio, se si tratta del tuo capo, raccontale perché è un ottimo capo e quanto ti piace lavorare con lei.
Molte cose che le donne fanno, soprattutto se occupano un ruolo di responsabilità, vengono attentamente analizzate se qualcosa va storto, o completamente ignorate, cosa che non succede se a farle è un uomo.



3. Ringrazia le donne della tua vita.


Non limitarti a dire loro perché sono importanti ma ringraziale per essere lì per te e per quello che fanno. Potresti ringraziare tua mamma per averti aiutato a crescere (e per l’ottimo risultato ottenuto) o un’amica per averti aiutato nei momenti di bisogno.



4. Tratta le donne con rispetto.


Sembra la cosa più semplice, ma a giudicare dal numero di donne vittime di molestie sessuali e dalle difficoltà che ogni giorno una donna deve affrontare, evidentemente non è una cosa così ovvia.[14]
Non dire mai a una donna «Fammi un panino!» anche se è uno scherzo. Non è divertente e serve solo a rimarcare l’idea che una donna va bene solo per cucinare e per prendersi cura di un uomo.
Non molestare le donne sui mezzi pubblici (o in pubblico), facendo commenti sul loro aspetto e sul fatto che sorridono o meno.
PRENDI posizione se vedi che una donna viene molestata. Se i tuoi compagni fanno battute sessiste o insultanti, spiega loro con calma perché questi atteggiamenti sono poco rispettosi (o, meglio ancora, chiedi loro di spiegare perché trovano divertenti queste battute e vedi se si affrettano ad accampare scuse per non sembrare misogini).
Ricordati di trattare le donne con rispetto (ma non solo le donne!) ogni singolo giorno, non solo l’8 marzo.



5. Sensibilizza le altre persone.


Ricorda a tutti quelli che conosci (familiari, colleghi, amici) che si celebra la Giornata Internazionale delle Donne. Discuti con loro del perché è una ricorrenza fondamentale, dell’importanza di trattare le donne con rispetto e di riconoscere il loro contributo alla società.

Consigli


Non fare queste cose giusto per sembrare sensibile o per passare una giornata. Le donne hanno combattuto duramente (e ancora combattono) per la parità dei sessi.

Avvertenze


Non parlare sopra alle donne quando si discute dei loro diritti e dell’importanza di questa giornata. È un campo in cui sono più esperte e competenti.

Fonti e Citazioni


http://www.un.org/womenwatch/feature/iwd/history.html
http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/7331813.stm
http://time.com/14543/calling-all-men-gender-equality-isnt-just-a-female-cause/
http://www.aauw.org/research/the-simple-truth-about-the-gender-pay-gap/
http://www.usatoday.com/story/money/personalfinance/2012/10/24/gender-pay-gap/1652511/
http://news.nationalgeographic.com/news/2013/13/130519-women-scientists-overlooked-dna-history-science/
http://www.nbcnews.com/id/9862643/ns/us_news-life/t/women-had-key-roles-civil-rights-movement/#.UxpEK153tXc
http://www.history.ac.uk/reviews/review/860
http://diningforwomen.org/
http://www.internationalwomensday.com/events.asp#.Uxo0LF53tXd
http://www.washingtonpost.com/blogs/arts-post/post/international-womens-day-10-ways-to-celebrate/2012/03/08/gIQACZ16yR_blog.html
http://www.independent.co.uk/life-style/health-and-families/walk-over-a-bridge-for-international-womens-day-2229767.html
http://www.womenforwomen.org/bridge/attend-bridge-event.php
http://www.internationalwomensday.com/theme.asp#.Uxo0NF53tXd
Pubblicazione autorizzata dal sito: wikiHow sotto licenza Creative Commons.
Come funziona. Come è fatto

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…