Biografia di Pau Gasol | Nato per il basket


La storia di un giovane atleta spagnolo che ha reso realtà il suo sogno di giocare nell'elite del basket mondiale.

Pau Gasol è la figura emblematica dell'alto livello raggiunto negli ultimi anni di pallacanestro spagnola. Membro eminente di un quinto noto come Junior oro o bambini a Lisbona, la stagione 2000-2001 segna l'emergere del suo talento: con il F.C. Barcelona fu proclamato campione della ACB League e Copa del Rey. Acclamato come il miglior giocatore in Spagna, nel giugno 2001 ha fatto il salto negli Stati Uniti per giocare nella NBA e i Memphis Grizzlies, iniziò la carriera nordamericana. La NBA gli concesse il titolo di rookie, premio che contraddistingue il miglior giocatore di rookie della stagione; nessun europeo aveva vinto prima di lui. La vittoria in Coppa del mondo 2006 con la nazionale spagnola e la sua mossa per i Los Angeles Lakers, una squadra che ha giocato nella NBA 2008 finale, sono le tappe più recenti in una traiettoria che è tutt'altro che finita. Questo giovane uomo di statura 2.16 è venuto vero il suo sogno di infanzia di giocare tra i grandi, che rende un posto nell'elite del basket mondiale.

Pau Gasol
Pau Gasol Sáez è nata a Barcellona il 6 luglio 1980, sebbene i suoi genitori sono da Sant Boi de Llobregat. È il figlio primogenito della salute di assistente tecnico (ATS) Agustí Gasol e Dr. Marisa Sáez, misura 1.86 a 1.96 metri, rispettivamente. Pau è 2,16 metri (anche se ha un'apertura alare di 2,29 metri, grazie alle sue lunghe braccia), pesa 105 libbre e si inserisce un 50. Suo fratello Marc, Nato nel 1984, misura di 2,05 metri e ascoltata, nel 2001, i cadetti della barca, mentre benjamin, Adria, Nato nel 1994, non aveva ancora deciso perché sport decantaría sicuramente, però, oltre al nuoto, anche giocare a basket.
Basket aveva giocato un ruolo chiave nel destino della famiglia. I genitori incontrarono grazie a questo sport. Agustí giocato a Gaudì, nel quartiere di Sagrada Familia, dove i suoi genitori gestiva la cantina Gasol, che vendeva vino al commercio all'ingrosso, Pau, è considerato un figlio di questo quartiere popolare. La madre ha giocato a Cornella. Tutti i membri della famiglia sono affezionati alla R. C. E. Spanish a Barcellona e, come il nonno paterno era direttore del C. F. Martinenc, Pau cercò la sua fortuna nel rugby e calcio, fino a quando il suo sviluppo fisico spettacolare fatto esso prima la punta definitivamente di sport del cestino, nell'apparecchiatura della scuola sport pianse e quindi, alla Cornell, lo stesso club dove aveva giocato sua madre.
Nato per il basket
L'allenatore di Cornella, Juanjo Campos, fu il primo che ha realizzato l'enorme potenziale di quel giovane orientata e intenzionale, che, nonostante la sua altezza, ha iniziato a suonare la base, che fornirebbe una tecnica invidiabile, che tendono alla mancanza i giocatori alti. Pau è distinta dalla sua velocità, per vedere la mossa in anticipo ed essere in grado di ottenere la palla con la stessa efficacia di una base compiuta di 1,85 metri.
E ' stato due stagioni alla Cornell, dei tredici a quindici, età in cui ha firmato per i livelli inferiori della barca su richiesta del Barça tecnico Agustín Cuesta, giocatore del Cotonificio gli anni settanta e primi anni ottanta. Ci ha consigliato di altri tecnici erano del parere che non aveva nessun corpo per avere successo nel basket. Già a quel tempo, il loro particolare costituzione fisica lo ha reso creditore del soprannome Pantera Rosa. È stato anche conosciuto come Gasofa, dal suo cognome e come E.T., perché ha molto lunghe dita delle mani.
Gasol ha atterrato la barca nella sua seconda stagione come junior, con il suo inseparabile amico Juan Carlos Navarro, che nel 1998 divenne campione di squadre giovanili dell'Europa e, l'anno seguente, nel campione del mondo junior di Lisbona, che è il più grande successo nella storia della pallacanestro spagnola.
Pau è stato un ragazzo molto disciplinato e studi applicati. Sua madre voleva essere musicista. Infatti, tra otto e tredici anni ha studiato solfeggio e pianoforte e ancora canta di meraviglia, imitando Pavarotti, quando è tra amici.
Il giorno che decise di studiare medicina, infine abbandonato la musica. Arrivò alle dieci di sera a casa dopo un duro allenamento ed era ancora in grado di concentrarsi per studiare fino alle ore piccole. Tuttavia, il percorso alla professionalità gli ha impedito di perseguire questi studi. L'abbandono degli studi era proprio uno dei fattori che ha pesato più in famiglia, soprattutto nella madre, per i quali la formazione intellettuale è essenziale se si desidera prendere il controllo della vita», anche se è difficile conciliarlo con elite dello sport.
Nel Barcellona F. C.
La sua carriera nella F. C. Barcelona fu fulminea. Dopo due stagioni con lo junior team, che è stato presentato in una memorabile finale del Campionato Junior di Tenerife nel 1998, è diventato una parte del modello che ha contestato l'EBA League 1998-1999, anche se ha partecipato già attivamente gli allenamenti della squadra di quella stagione fu proclamata campione della Liga ACB. Anche così, ha non avuto nessuna scheda professionale fino alla stagione 2000-2001, con uno stipendio di 40 milioni di pesetas e una clausola di rescissione di 580 milioni, IVA inclusa.
Nella stagione 1999-2000 ha vinto 13 chili di muscoli e, con scheda della squadra sussidiaria, Barcelona B, giocato quasi tutte le partite con la prima squadra, che arrivò secondo dietro League. Tre della gioventù che più spicca in quelle competizioni (la propria Gasol, Raúl López e Juan Carlos Navarro) non sono stati invitati, tuttavia, da allenatore della nazionale Lolo Sainz, a competere alle Olimpiadi di Sydney, che ha permesso loro di giocare l'europeo Campionato Junior 2000 Ohrid, dove conquistò la medaglia di bronzo.
Gasol non ha cominciato a mostrare i segni delle sue enormi possibilità fino a buona parte della stagione 2000-2001, che è diventato il giocatore rivelazione, soprattutto dopo la sua performance superba nella finale della Copa del Rey, che poi refrendaría nel gioco fuori della lega ACB. Il club ha vinto il doppio grazie, in gran parte, alla responsabilità che Gasol ha preso nei momenti decisivi. Questa stagione, è stato un leader negli accoppiamenti, con 62, che fornisce una media di 2,07 a partita. Si distinse come il miglior giocatore nella finale di Copa del Rey a Malaga. Fu anche eletto membro del quintetto ideale di Eurolega. Infine, ha vinto il trofeo di miglior giocatore nelle finali della Liga ACB.
Strada di NBA
Queste statistiche ha catturato l'attenzione degli scout NBA, che è impostato come una priorità all'assunzione di Gasol. Il 27 giugno, nella maestosa cornice del Madison Square Garden di New York, Pau, accompagnato dai suoi genitori nervosi ("se non mi trattano così bene ora, e portare a casa", ha detto Marisa), sentito come il Commissario della NBA, l'influente David Stern, pronunciato il suo nome dopo la Kwame Brown, scelto come numero uno di Washington Wizards e Tyson Chandler, numero due a Los Angeles Clippers.
Gasol è stato scelto dagli Atlanta Hawks, che poi ha dato i diritti per i Vancouver Grizzlies, un franchising canadese che nella stagione 2001-2002 dovrebbe giocare a Memphis, Tennessee, e che per ottenere i servizi di Gasol ha rotto il suo massimo stella, Shareef Abdur-Rahim, membro del Dream Team che ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Sydney. I Grizzlies rilasciato la sua nuova pagina web come l'unica squadra nella NBA a Memphis con Gasol sulla copertina.

Esortando i Grizzlies in un
partito che è stato perso da lesioni
"È fantastico. Adoro il NBA e vuole giocare in questo campionato, "ha detto niente di più di essere scelto, lanciando un chiaro messaggio ai dirigenti della F. C. Barcelona, cui scopo era quello di tenere due stagioni più. La sua posizione privilegiata gli ha permesso di pagare la clausola di rescissione, come c'era nei primi tre anni, ma età aveva un salary cap, si vince solo in più di scheda di 1,5 miliardi di pesetas. Un fatto da tenere a mente è che una volta scaduto il primo contratto di tre anni come un rookie, il giocatore in questione è libero e, di conseguenza, in grado di firmare per la squadra che preferisci. O quello che è lo stesso: firma del contratto della sua vita nella NBA, da diversi milioni di dollari.
Pau è stato realizzare il suo sogno e stava per essere nello stesso campionato che loro ammirato Tim Duncan e Allen Iverson, Shaquille O'Neal e chissà se con il suo grande idolo, Michael Jordan, che nell'ottobre 2001 ha deciso di tornare ancora una volta la concorrenza e che nel suo giorno era anche la terza bozza nel 1984. Aveva anche vent'anni, ma Gasol non dimenticato che Air Jordan non fu consacrato fino all'età di ventisei anni. Nessun europeo aveva raggiunto una posizione alta nella bozza. Drazen Petrovic, Arvydas Sabonis, o Toni Kukoc - che ha una certa somiglianza fisica e simile modo di giocare - o Vlade Divac, nemmeno il grande Nowitzki stelle tedesco, cui nono posto nel 1998 è stato oscurato dal destino che correva Gasol.
Una stella semplice
Nei primi sei mesi negli Stati Uniti, come ha fatto altre madri dei giocatori europei, fu raggiunto da Marisa, che ha richiesto un congedo in sicurezza sociale. Non era difficile adattarsi, come Gasol, durante il suo soggiorno a New York, aveva già stella trattamento, una stella semplice che affascinato i giovani americani, un po' stanco di eccentricità dei loro idoli. In realtà, era già una star della televisione, perché durante la sua visita al negozio di NBA, ha partecipato a un programma televisivo insieme a due altri grandi draft 2001. Il miglior complimento è venuto da una delle persone che capiscono più basket, Chris Ekstrand, analista ufficiale di NBA: «È un giocatore con grandi qualità tecniche, in grado di gestire la palla come una base o una guardia del corpo, che è molto evidente in un lettore di sette piedi».
Anche se la squadra che ha scelto di Pau Gasol nel progetto era gli Atlanta Hawks, l'operazione è stato già concordato in anticipo con i Memphis Grizzlies, che avrebbe incrociato agli Hawks alla sua massima stella, Shareef Abdur-Rahim, in cambio gli spagnoli, che dà un buon esempio dell'interesse a Gasol. Il franchising Grizzlies era nel processo di ricostruzione, dato che ha abbandonato il suo primo stabilimento nella città canadese di Vancouver per spostare a Memphis, alla ricerca di maggiore sostegno da parte del pubblico.
In questa nuova fase, i dirigenti di Grizzlies ha optato per l'intrattenimento e divertimento. Oltre ai tre giocatori più importanti del soggiorno a Vancouver del franchise, guardia Michael Dickerson, gronda alta Stromile Swift e centro Lorenzen Wright, i Grizzlies hanno trafitto a Mike Bibby a Sacramento Kings per Jason Williams, la base più brillante della NBA, oltre a scegliere lo stesso progetto che Gasol altri giovani talenti : il greco avanti Antonios Fotsis e College stella di potere dal duca, nel 2001 NCAA campione, Shane Battier gronda. Con tutti questi vimini, allenatore Sidney Lowe si attivò per costruire un audace, sfacciato e spettacolare impostare quel compitiese nella conferenza West cercando di migliorare la situazione di cui sopra in Canada.

Gasol con i Grizzlies
Pau Gasol ha debuttato il 1° novembre 2001, in un match in cui i Memphis Grizzlies furono sconfitti da un Detroit Pistons in cui la sua stella, Jerry Stackhouse, era inarrestabile nella NBA. L'incontro discreto di Gasol, con 4 punti e 4 rimbalzi, ha risposto ai nervi del debuttante e il logico periodo di acclimatazione che lo attendeva di fronte a una concorrenza più esigenti come la NBA. Tuttavia, l'esplosione del pivot Barcellona non ha preso per arrivare, e, sebbene i Grizzlies ha chiuso la stagione con un equilibrio difficile di 23 vittorie contro 59 perdite, la progressione di Gasol ha superato le previsioni più ottimistiche. Miglior rookie (rookie) fu eletto nel novembre (2001), gennaio e marzo (2002) prima di raggiungere il titolo di rookie dell'anno, un premio alla regolarità e l'efficacia del suo gioco che mai prima aveva realizzato un giocatore europeo. E gli americani distinti, includere nomi leggendari come Abdul-Jabbar, uccello, Jordan, o ' Neal, Vince Carter.
Caricato con pieno fisiche e tecniche, vincendo la mentalità e lo sforzo personale, il giovane spagnolo pivot ha giocato il suo primo anno con i migliori nella pallacanestro mondo senza pregiudizi e senza complessi e ha vinto il tuo sito Web. I numeri immediatamente approvato la stagione magica del pivot catalana. Ha giocato una media di 36,7 minuti in 82 partite e realizzato sorprendenti medie di 17,6 punti; 8,9 rimbalzi; spine di 2,1 per gioco e 2,7 assist. Nessun altro rookie ha fatto meglio e 117 di 126 giornalisti che scelgono il miglior rookie nella NBA ha dato il loro voto a Gasol. Solo nove giocatori, dall'istituzione del premio nel 1953, ha vinto a suo tempo con una maggiore percentuale di voti. Notizia straordinaria dello sport spagnolo.
il 2003 è stato l'anno della conferma di Gasol. Più che soddisfatte aspettative che aveva risvegliato nel suo debutto, ha conquistato la sua leadership nel club e ha sostenuto un meritato rilievo nel miglior campionato del mondo. Fu anche la stella della squadra spagnola che ha realizzato la medaglia d'argento agli europei in Svezia. Al suo ritorno alla disciplina della NBA, Pau rinnovato il suo contratto con i Grizzlies fino al 2005.
Nell'aprile del 2004 lo stesso firmato una pagina molto importante nella NBA, i Grizzlies, Gasol avendo uno della sua stella, e anche se cadono eliminati nei quarti di finale 4-0 contro i campioni, i San Antonio Spurs, hanno avuto accesso modo molto lodevole l'esigente giocare off del campionato più importante del mondo. Questa squadra aveva mai finora nei suoi dieci anni di franchising, così la sua eliminazione aveva un'inconfondibile aria di Trionfo. Questo successo ha contribuito a rafforzare l'ottima evoluzione del pivot spagnolo, che ha terminato la stagione con una media di 17,7 punti a partita, 7,5 rimbalzi e 31,6 minuti giocato.

Con la squadra spagnola
Nel settembre 2004, dopo la sua grande prestazione alle Olimpiadi di Atene, nonostante l'esito deludente della squadra nazionale spagnola (finito settimo, dopo essere stato primo nel suo gruppo, vincere tutte le partite; loro traversata in quarti con uno scarno degli Stati Uniti era fatale), è stato eletto miglior giocatore europeo del 2004 dalla Federazione internazionale di pallacanestro (insieme Maria Stepanova di Russia alle categoria femminile).
Nel gennaio del 2005 ha raggiunto record 5,023 punti ottenuti nella sua carriera nella NBA, in cui fino a quel momento aveva giocato 275 giochi. In quella stagione si è conclusa in modo simile al precedente: i Grizzlies ha raggiunto di nuovo il gioco fuori della NBA, ma ancora una volta ha finito per perdere in prima fase contro i San Antonio Spurs, nonostante la grande prestazione del pivot catalana. Gasol numeri erano ancora meglio rispetto alla stagione precedente: ha giocato una media di 18,9 punti, 7,7 rimbalzi e 32 minuti.
La stagione 2005-2006 inizia brillantemente per Gasol. Febbraio 2006 già sono stati pari a 48 partite giocate, con la seguente media per statistiche gioco: 18,2 punti, 8,4 rimbalzi e 49m 24s del gioco. Con questi numeri ci è sembrato un serio contendente per giocare All Star, la "festa delle stelle", ma i voti dei fan non erano abbastanza. Tuttavia, fu proprio che "più si sa", gli allenatori di ciascuna delle squadre NBA, che ha deciso che il catalano ha giocato il partito uno dei più grandi onori che può ricevere un giocatore di basket. Così, il 19 febbraio il sogno è diventato realtà: un spagnolo rose, per la prima volta allo stadio per giocare il gioco leggendario espositivo, che questa volta stava tramontando al Toyota Center di Houston. Il ruolo di Gasol nel partito era molto lodevole, anche perché è arrivato a essere il massimo reboteador, con dodici, mentre non è riuscito a segnare qualsiasi cestino.

Gasol nel 2006 All Star (All Star game)
Poco dopo la sua partecipazione nel "gioco delle stelle" ha ottenuto un nuovo record di annotazione nella sua carriera NBA: 39 punti, ottenuti contro i Washington Wizards nello stesso mese di febbraio 28. Poco dopo, in una prova di forza contro i Seattle Supersonics, ha ottenuto il primo "triple doppie": 21 punti, 12 rimbalzi e 12 assist. Tuttavia, sua squadra, che ha restituito a qualificarsi per i playoff, cadde sconfitto 3-0 nel primo turno ai Dallas Mavericks per un enorme Dirk Nowitzki, che offuscato non una prestazione eccellente del pivot catalana.
Il campione del mondo con la Spagna
Al top della forma e una volta completato la sua stagione in NBA, il perno catalano precisato per preparare, insieme ai suoi compagni di selezione, la Coppa del mondo che doveva essere tenuto in Giappone. Il nuovo allenatore, Pepu Hernández, costruito un insieme robusto che veterani Garbajosa e Jimenez sono state riunite da grandi nomi dei famosi juniors oro, come Navarro, re o capi, che hanno accompagnato al stesso tempo nuovi talenti del basket spagnolo, come José Manuel Calderón, Rudy Fernández, Sergio Rodríguez e Mumbrú, oltre la sorpresa del fratello di Pau , Marc Gasol, che hanno aderito all'ultimo momento dalla ferita di Fran Vázquez.
Con un inizio brillante, sembrava che non non c'era nessun rivale all'altezza del gruppo spagnolo, Gasol e la vostra è sorto in Giappone con maggiore fiducia e desideroso di fare una grande carta. Così, ha vinto facilmente a tutti i suoi rivali nel turno preliminare e gradualmente risparmiavano trappole sulla strada per la finale. In primo luogo è stato di Serbia e Montenegro, che ha vinto un clamoroso 87-75. Nel trimestre, temuto taglio così tante volte era la spada di Damocle per la squadra nazionale, Spagna ottenuto battendo la Lituania temuta per un ancor più forte 89-67.
Grazie ad accostamenti e primo posto nella fase preliminare, la Spagna non aveva a che fare con la cosiddetta "bestia nera" del campionato, Stati Uniti, ma ha dovuto soffrire indicibile per battere un pietroso Argentina in semifinale in un match finale di infarto, con un punto di sopra per la Spagna e il possesso di alcuni secondi per gli argentini. Lo slogan di Hernandez era una difesa feroce e l'assenza di difetti; la mossa è andato bene, e la tripla lanciata da Nocioni non entrare cestino. Tuttavia, la grande novità della presenza all'estremità della squadra spagnola è stata segnata da un altro: Pau Gasol, che fino ad allora era stato il riferimento della squadra spagnola, e che aveva una media di 21,3 punti e 9,4 rimbalzi nel campionato, cadde ferito e salterà la finale.

Garbajosa e Marc Gasol fuori per Pau sulla Corte
dopo l'infortunio in semifinale contro l'Argentina
Prima di questa bevanda rigido, squadra concentrata ancora di più e ha voluto dedicare il conseguimento del titolo per il grande perno di Barcellona. La "revisione" che ha dato alla Grecia fu antologia, perché il risultato finale era 70-47. Il personale aveva questo Gasol come se fossi in pista, e tale era il riconoscimento del suo lavoro che è stato eletto "miglior giocatore" del torneo, nonostante la sconfitta finale.
Con tutto questo, ai suoi successi eccellenti Gasol aggiunto anche niente di meno che un titolo mondiale in un anno indimenticabile per se stesso e i suoi compagni della selezione. Il capitolo più amaro, i medici hanno dato il perno la notizia che il suo recupero sarebbe almeno quattro mesi di basso, quindi Pau è rassegnato a perdere gran parte dell'inizio di uno spagnolo più che mai, NBA, perché oltre a giocherebbe nel miglior campionato del mondo gli spagnoli Juan Manuel Calderón, Jorge Garbajosa e Sergio Rodríguez.
Infine, Los Angeles Lakers
La stagione 2006-2007 è stato un passo indietro per la squadra di Gasol, i Grizzlies, che senza di lui per gran parte della stagione a causa dell'infortunio prodotte nel mondo, è riuscito a raggiungere i playoff per il titolo. Nell'estate del 2007, Gasol tornò ad per essere parte della squadra di basket nazionale spagnolo per competere nel Eurobasket in Spagna. Selezione di Gasol fatto un grande campionato dopo inizialmente titubante, fino a quando si raggiunge la fine, dove purtroppo è stata superata dalla Russia, con ultimo colpo fallito dalla propria Gasol che ha lasciato la medaglia d'oro i padroni di casa.
2007-2008 stagione è iniziata con entusiasmo e rinnovate per i Grizzlies, forze che anche sono state rafforzate da un altro giocatore spagnolo che si sono avventurati nel miglior campionato del mondo e un grande amico di Gasol, Juan Carlos Navarro, provenienti dal FC Barcelona dell'ACB. Dopo un inizio promettente della stagione, la squadra è stata gradualmente peggiorando, trascinando un gran numero di sconfitte consecutive, nonostante gli sforzi della coppia spagnola.

Pau Gasol e Kobe Bryant nei Lakers
Sorprendentemente e dopo molte speculazioni e dicerie, Pau Gasol è stato ceduto ai Los Angeles Lakers su 1° febbraio 2008, ottenendo così il desiderio del giocatore di distribuire il loro talento in una squadra con aspirazioni reali per ottenere il campionato. L'inizio di Gasol nel team californiano, sotto la Guida di Kobe Bryant, non potrebbe essere più promettente, realizzare link dieci vittorie consecutive nelle loro prime partite. La propria Kobe Bryant ha elogiato il gioco distribuito dagli spagnoli, che ha descritto come "incredibile". Insieme hanno portato ai Lakers di Los Angeles alla fine dei playoff della NBA, dopo aver sconfitto i Denver Nuggets, Utah Jazz e San Antonio Spurs: per la prima volta un spagnolo si è conclusa nella NBA. E se i Lakers è caduto in finale contro i Boston Celtics (4-2), già quasi tutti gli esperti credono che un giorno Pau Gasol faranno parte della squadra vincente del campionato migliore del mondo.

Cronologia di Pau Gasol

1980Nato a Sant Boi de Llobregat (Barcellona)
1993-1997Essa muove i primi passi presso Sant Boi e i livelli inferiori la Unió Esportiva Cornellà, uno della cava dei Club F. C. Barcelona.
1997-1998Gioca lo junior team della F. C. Barcelona, che ha vinto il campionato di Spagna di Junior.
1998-1999Ha partecipato in spagnolo League Amateur Basketball Association (EBA), ma già giocare alcune partite in ACB con il F. C. Barcelona. Con la squadra spagnola della gioventù vince il campionato europeo Junior (Varna, 1998) e il campionato del mondo Junior (Lisbona, 1999)
1999-2000Rimane nella squadra EBA, ma ha giocato quasi tutte le partite nella Liga ACB con la prima squadra del Barcelona C. F..
2000-2001Rivela il tuo potenziale vincendo la Copa del Rey e la ACB con il F. C. Barcelona.
2001Fu eletto nella terza posizione del progetto , la NBA e la scheda di Memphis Grizzlies. Un europeo non aveva mai raggiunto una posizione così elevata nel sistema di scelta per i giocatori NBA.
2001-2002Fece il suo debutto su 1° novembre 2001 con i Memphis Grizzlies. Alla fine della stagione viene eletto (rookie o rookie) rookie dell'anno, premio ottenuto per la prima volta di un giocatore europeo.
2002-2006Diventano fondamentale pezzo per i Memphis Grizzlies, egli conduce la sua squadra a sfidare la NBA playoff nel 2004 (per la prima volta nella storia dei Grizzlies), nel 2005 e nel 2006.
2006È stato selezionato per giocare All Star o "gioco delle stelle", in cui era la massima reboteador. Ha vinto il campionato del mondo di Giappone con la nazionale spagnola.
2006-2008Il gioco Grizzlies peggiora e cominciano a correre le voci circa un suo eventuale trasferimento.
2008Scheda dai Los Angeles Lakers, dove la coppia di forme si fondono perfettamente con il mitico Kobe Bryant. La squadra ha vinto il campionato di Western Conference, ma ha perso le finali NBA contro i Boston Celtics.

Pau Gasol con i Lakers (2008)

Palmares del Pau Gasol 

Con F. C. Barcelona
  • Spagna Campionato Junior (1998)
  • Copa del Rey (2001)
  • Liga ACB (2001)
Con la squadra spagnola
Selezione della gioventù
  • Medaglia d'oro al campionato europeo Junior (Varna, 1998)
  • Medaglia d'oro ai Campionati del mondo Junior (Lisbona, 1999)
  • Medaglia di bronzo nel campionato europeo Junior (Ohrid, 2000)
Squadra senior
  • Medaglia di bronzo nel campionato europeo (Turchia 2001)
  • Medaglia d'argento nel campionato d'Europa (Svezia, 2003)
  • Medaglia d'oro al Campionato del mondo (Giappone, 2006)
  • Medaglia d'argento al campionato europeo (Spagna, 2007)

La squadra di basket spagnola ha ricevuta nel 2006
il principe delle Asturie Sport Award
Nella NBA
  • Campione della conferenza occidentale con i Los Angeles Lakers (2008)
Specifica accenna
  • Miglior giocatore delle finali della Liga ACB (2001)
  • Miglior giocatore delle finali della Copa del Rey (2001)
  • Membro del dream team del campionato d'Europa (Svezia, 2003)
  • Miglior giocatore europeo secondo il basket internazionale Federazione (2004)
  • Giocatore più importante della Western Conference della NBA (2005 e 2006)
  • Miglior giocatore del Campionato del mondo (Giappone, 2006)
  • Membro del dream team del Campionato del mondo (Giappone, 2006)
  • Membro del dream team del campionato europeo (Spagna, 2007)
Pubblicato per scopi didattici autorizzati da: Biografías y Vidas
Biografie di personaggi famosi e storici