Gustave Le Bon | Concetti di Psicologia

Lo psicologo francese Di che Gustave Le Bon è nato il settimo maggio 1841. Tra le altre candidature, è stato fisico dilettante, sociologo e psicologo sociale. Le Bon era considerata uno dei più importanti nomi nel campo della psicologia, i temi affrontati sono stati di fondamentale importanza nel XX secolo. Tra queste ci sono psicologia delle masse, comportamento del gregge e teorie sulle caratteristiche nazionali e la superiorità della razza.
Con l'inizio della cultura di massa nell'inizio del 20esimo secolo, con il costante sviluppo e creazione di un conglomerato di media che incluso radio, televisione e mezzi stampati, opera di Le Bon psicologia delle masse ha cominciato ad essere studiata da Hadley Cantril, Blumer, due ricercatori di media. L'obiettivo del duo è stato dare una descrizione delle reazioni di gruppi che sono stati soggetti a parere dei media.
Idee di Le Bon erano inoltre di importanza fondamentale nelle discussioni sulla natura di energia e materia. Uno dei suoi libri più popolari in Francia, chiamato l'evoluzione della materia, rilasciato su 12 numeri, ha presentato i punti che sono stati presi in considerazione dai grandi fisici del tempo come Henri Poincaré, un matematico, fisico e filosofo della scienza.
Una grande personalità che hanno discusso le idee esposte nelle opere di Le Bon fu Sigmund Freud, medico neurologo ebreo austriaco, fondatore della psicoanalisi. Questo può essere visto nel gruppo libro Psicologia e l'analisi dell'Ego, che era stata pubblicata nell'anno 1921, dieci anni prima della morte di Le Bon.
Con una vasta e prolifica pubblicazione, lo psicologo francese è venuto influenzare lo scrittore Monteiro Lobato, che affronta il problema della sopravvivenza futura della razza bianca nel libro il presidente nero, pubblicato nel 1927.
Nel libro Les Lois psychologiques de il ' évolution des peuples, Le Bon cita meticciato in Brasile come segue:
"Tutti i paesi che hanno un gran numero di meticci sono pertanto destinati un'anarchia perpetua, a meno che sono dominati da una mano di ferro. Tale era il caso del Messico, questo sarà senza dubbio il caso del Brasile. Questo paese ha solo un terzo dei bianchi. Il resto della popolazione è costituito da neri e mulatti. Il famoso Agassiz dice con ragione 'è abbastanza per avere stato in Brasile per non essere in grado di negare i risultati di declino da incroci che hanno preso posto in questo paese più ampiamente rispetto a qualsiasi altro' (...) ".

Opere di Gustave Le Bon

  • Les Lois psychologiques de l ' évolution des peuples (1894)
  • La psychologie des foules (1895)
  • L'homme et les sociétés (1881)
  • Psychologie du socialisme (1896)

Fonti:

SHAH, de Cynthia Pereira (org.). Storia dell'educazione: processi, pratiche e conoscenze. São Paulo: Scritture, 1998.
http://PT.wikipedia.org/wiki/Gustave_Le_Bon
Pubblicato per scopi didattici
Cultura e scienza