giovedì, maggio 14, 2015

Chi era: Shulgi di Ur

ADS

Shulgi di Ur

di Joshua J. Mark
clip_image018
Shulgi di Ur (2029-1982 A.C.) è considerato il più grande re del vostro periodo III in Mesopotamia (2047-1750 A.C.). Suo padre era Ur-Nammu, che fondò la terza dinastia di tuo e aiutò a sconfiggere le forze occupanti dei Gutei, e sua madre era figlia di re Utu-Hegel di Uruk (il suo nome non è noto) che prima ha guidato la rivolta contro l'occupazione Gutian. Shulgi ereditò un Regno stabile dopo che suo padre fu ucciso in battaglia con i Gutei e procedette a costruire sull'eredità del padre per raccogliere Sumer a grandi altezze culturale. Un uomo letterato, riformò lo scribali scuole e alfabetizzazione aumentata in tutta la regione. Ha stanziato fondi per il mantenimento costante delle città, migliorate le strade esistenti e costruito quelli nuovi, e istituì anche il prime locande lungo la strada affinché i viaggiatori potrebbero fermare, riposano, mangiano e bere mentre viaggiavano. Egli si dichiarò un Dio durante la sua vita e sembra stato adorato dal popolo dopo la sua morte. Suo regno è ben documentato come egli aveva molti scribi, rendendo le iscrizioni delle sue realizzazioni, ma questa documentazione è stata contestata sulla base della inesattezza. Mentre sembra che Shulgi regnò ben chiaro, la maggior parte dei documenti relativi ai dettagli della sua regola sono stati quelli che ha ordinato di essere. Cronisti successivi vuoi accusare lui di empietà e falsificazione di documenti, ma l'evidenza archeologica sembra sostenere la sua versione del suo regno abbastanza bene.
In un solo giorno, Shulgi corse 200 miglia (321,8 km) attraverso una grande tempesta per officiare le feste religiose nella tua e Nippur.

Shulgi & Regno primo Run

regola di Ur-Nammu aveva stabilizzato la regione e ha consentito di prosperare in seguito all'espulsione dei Gutei e, grazie alla poesia "La morte di Ur-Nammu e sua discesa agli inferi", era diventato un eroe mitico quasi subito dopo la sua morte. Il suo successore potrebbe essere previsto per avere lottato per distinguersi da regola del primo, ma questo non sembra essere il caso di Shulgi. Per garantire la stabilità del suo regno, creò un esercito permanente che formò in unità specializzate per specifici scopi militari (soldato di fanteria non era più solo un 'soldato' ma specializzata in una certa tattica, formazione e scopo sul campo). Ha guidato poi questo esercito contro i Gutei restante nella regione per vendicare la morte del padre e garantire i confini. Per raccogliere fondi per il suo esercito, ha avviato la politica senza precedenti di tassare i templi e complessi di templi che, anche se può lo hanno reso impopolare con i sacerdoti, potevano hanno rafforzato la sua popolarità tra la popolazione generale che non ha dovuto subire un aumento della tassazione.
Scrive lo storico Bertman, "sogni imperialistica di Ur-Nammu erano soddisfatte dal figlio Shulgi" nell'espansione del Regno di tuo dalla Mesopotamia meridionale nei pressi di Eridu la valle del fiume Tigri a Ninive nel nord (57). Questa zona corrisponde approssimativamente al Kuwait di moderno-giorno del sud al nord dell'Iraq. Il Regno è stato mantenuto in modo efficiente attraverso l'amministrazione centrale unificata istituita da Ur-Nammu, Shulgi migliorato e protetti e ampliato dall'esercito permanente che, poiché aveva bisogno di nessuna mobilitazione, potrebbe rispondere rapidamente a qualsiasi disturbo ai confini. Con il suo stato sicuro, Shulgi potrebbe dedicarsi alla incoraggianti di arte e cultura, come aveva fatto suo padre.
Ha introdotto un calendario nazionale e standardizzati cronometraggio affinché tutto il suo regno riconosciuto lo stesso giorno e il tempo, sostituendo il vecchio metodo di diverse regioni computo date e orari a proprio modo. Egli istituì anche le riforme agricole e standardizzati pesi e misure per garantire il commercio equo in Piazza del mercato. Prima delle riforme di Shulgi, prezzi variavano – a volte ampiamente – tra beni commerciali in tuo e le stesse merci a Nippur. Tutti i documenti sono stati scritti in sumerico (anziché il tradizionale stato linguaggio accadico), forse nel tentativo di differenziare il Regno di Shulgi da quelle del passato. Anche così, egli sembra avere volutamente si presentò ai suoi sudditi come un nuovo Naram-Sin di Akkad, l'ultimo grande sovrano dell'Impero accadico. Ur-Nammu aveva anche capito il valore di collegamento tra il suo regno a quello del leggendari re accadici, ma Shulgi è andato ulteriormente a proclamarsi un Dio, come aveva fatto anche Naram-Sin e firma il suo nome ai documenti con il determinativo divino.
clip_image019
Orecchini d'oro da re Shulgi
Mentre i suoi successi sono stati molti, egli sembra ancora hanno sentito che era semplicemente portando sulle politiche e progetti avviati dal padre di costruzione. Scrive lo storico Kriwaczek, "lavori di costruzione ziqqurat di Ur-Nammu continuò anche nel Regno di suo figlio, che ha lasciato Shulgi con il problema di come stabilire la sua propria persona sovrumana nella consapevolezza della sua gente. Egli scelse di correre"(156). In un solo giorno, Shulgi correva da Nippur a tuo, una distanza di 100 miglia (160,9 chilometri), al fine di officiare le feste religiose in entrambe le città e poi si torna dal tuo a Nippur; completare una corsa di 200 miglia (321,8 chilometri) in un giorno. Sua motivazione a fare la corsa è reso chiaro in una delle sue iscrizioni:
Modo che il mio nome dovrebbe essere stabilito per giorni lontani e mai cadere nell'oblio, che lascia non la bocca degli uomini,
Che la mia lode essere diffuso in tutta la terra,
Che io essere eulogized in tutte le terre,
Io, il corridore, è salito nella mia forza, tutti insieme per il corso
Da Nippur al vostro,
Risolto attraversare come se fossero ma a distanza di una 'doppia ore'
Come un leone che stanca non della sua virilità, mi alzai,
Mettere una cintura sui miei lombi
Oscillare le braccia come una colomba febbrilmente in fuga un serpente,
Ampia diffusione le ginocchia come un uccello di Anzu con gli occhi sollevate verso la montagna (Kramer, 286).
Fuga certamente compiuto il suo obiettivo, poiché Shulgi è stata associata con l'evento e con grande capacità di resistenza, nelle cronache successive. Suo coraggio e la determinazione sono stati elogiati anche perché la sua esecuzione ebbe luogo nel bel mezzo di una grande tempesta. Sua iscrizione continua: "quel giorno la tempesta ululava, la tempesta roteato/il vento del Nord e sud vento ruggito violentemente/illuminazione divorato in cielo a fianco di sette venti/tempesta assordante ha fatto la terra trema" (Kramer, 287). Così famosa, infatti, ha fatto Shulgi diventare per la sua corsa, che divenne una figura popolare presente in poesie erotiche in tutta la Mesopotamia non molto tempo dopo e fu notato per la sua virilità e la capacità di resistenza come l'amante della dea Inanna. Per quanto riguarda il famoso fase, Kriwaczek scrive:
Potrebbe egli davvero farlo? Una prima generazione di Assiriologi pensato impossibile, il raggiungimento respinge come fiction. Considerazione più recenti, tuttavia, suggerisce il contrario. Un articolo nella Gazzetta del Sport storia cita due record pertinenti: ' durante le prime quarantotto ore di Sydney 1985-footrace Melbourne, ultra-marthoner greco Yannis Kouros completato 287 miglia. Questa distanza impressionante è stata compiuta senza fermarsi per sonno.' Nel 1970 un atleta britannico in esecuzione su una pista completato 100 miglia in un tempo di undici ore e trentuno minuti. Non non c'è alcuna ragione per ritenere che i Sumeri erano meno atleticamente in grado. Il loro era, dopo tutto, un mondo molto più fisico che è nostra: velocità, forza e resistenza sarebbe stato molto più importante per loro che sono a noi (157).
Esecuzione di Shulgi diffusa la sua fama in tutta la terra, come aveva sperato sarebbe e distingue il suo regno drammaticamente da suo padre. Mentre Ur-Nammu aveva presentato al suo popolo come una figura paterna che guida il suo popolo, Shulgi dichiarò lo stato di un Dio. Fece la sua corsa nel settimo anno del suo regno e, da allora in poi, è stato in grado di fare come lui soddisfatto. Era consuetudine in Mesopotamia per nome anni dopo grandi gesta compiute dalle vittorie re, solitamente militare, e l'anno di esecuzione di Shulgi fu successivamente conosciuto come ' l'anno quando il re ha fatto il Round Trip tra il tuo e Nippur in un giorno '. La storia della sua corsa era iscritto poco dopo l'evento, e gli scribi furono inviati in tutto il Regno a recitarla in templi e offrirlo al popolo come un re ancora maggiore che era stato suo padre.

Più tardi Regno & polemiche

Sua campagna di pubbliche relazioni è stato un grande successo. Le Cronache mesopotamiche descrivere Shulgi come 'divina' e 'il corridore veloce' e dire come ha generosamente fornito cibo per le città, in particolare la città sacra di Eridu. Era fratello del dio sole Shamash e marito della dea Inanna, secondo inni e canti. Quando ha deciso di espandere il suo regno a nord, l'esercito lo seguì sulla campagna, senza dubbio e ha preso la regione di Anshan (Iran occidentale moderna). Tempo sua costante generali di tassazione dei templi e complessi di templi e la standardizzazione di pesi, misure, sia giorno durante il suo regno aveva rubato le varie città della loro identità regionale e, in misura minore, la loro indipendenza economica (il fattore finanziario sembra abbastanza trascurabile, in quanto molte città continuò a prosperare economicamente dopo la caduta del tuo), e ancora non ci è prova di conflitto interno o riferimento alla rivolta nei registri del suo regno.
Questa versione pacifica e prospera dell'amministrazione di Shulgi, tuttavia, è stata contestata perché in primo luogo, come già osservato, la storia viene da documenti rilasciati da stato e, soprattutto, scrittori successivi affermò che Shulgi volutamente aveva falsificato i documenti per presentare se stesso come il più grande dei re della Mesopotamia. Le cronache stesse che presentano il re come divino anche affermano che "Shulgi, figlio di Ur-Nammu, fornito cibo abbondante per Eridu, che si trova sulla riva del mare. Ma aveva tendenze criminali e la proprietà di Esaglia e Babilonia, egli ha portato via come bottino [...] ha causato a consumare il suo corpo e lo uccise"(CM, A tavoletta, 20.28-30). Un altro passaggio da cronache sostiene che durante il Regno di Shulgi "composto non veritiera stele, insolente scritti, riguardanti i riti di purificazione per i dèi e li ha lasciato ai posteri" (CM 27). Entrambi questi sarebbe stato molto gravi offese alla sensibilità di Mesopotamian, di tutti i tempi della regione, che ha tenuto la registrazione accurata del passato una questione di enorme significato. L'affermazione che Shulgi ha la proprietà di Esaglia (il tempio) a Babilonia è grave abbastanza, poiché i beni del tempio appartenevano non città particolare ma il Dio di quella città, ma poi si trovano su di esso in forma scritta e presentare queste bugie come storia vera sarebbe stato intollerabile.
Le cronache di Mesopotamian (noto anche come le Cronache Babilonesi) sono una storia delle attività del re della Mesopotamia compilato da scribi a un certo punto nel primo millennio A.C. da fonti più vecchie. Mentre gli studiosi hanno a lungo creduto che sono stati composti a Babilonia, non c'è ragione di credere che sono stati assemblati presso diversi siti di scribi differenti sotto la direzione dell'Impero assiro, probabilmente Ashurbanipal di Ninive. È del tutto possibile, anche molto probabile, che questi scribi successivi, scrivendo da un certo punto di vista e che intendono avanzare la propria agenda, modificato o omesso alcuni dettagli del passato nel comporre le cronache, ma è improbabile che avrebbero completamente fabbricato incidenti e li spacciate come storia. Il riferimento al sacco di Shulgi della Esaglia di Babilonia implica che la rosa di Babylon in rivolta durante il Regno di Shulgi – un evento che ha lasciato non registrata nei documenti della sua amministrazione – e, se questo è accaduto, è probabile che altre regioni del suo regno anche avuto Shulgi meno stima che il record ufficiale di stato affermano che hanno fatto. Babilonia era una città come il famoso nella storia mesopotamica per ribellandosi contro il dominio esterno come è nella Bibbia per la depravazione. Se qualsiasi città sotto il dominio di Shulgi aveva intenzione di ribellarsi, sarebbe stato Babylon e anche se il saccheggio di ogni tempio era considerato un reato grave, il licenziamento di Esaglia di Babilonia sembra essere stata considerata come la peggiore. Più tardi dei re, come l'assiri Tukulti Ninurta I e Sennacherib, stavamo assassinato per loro empietà nella profanazione del tempio di Babilonia e questo potrebbe essere stato il destino di Shulgi pure.

La grande muraglia e la morte di Shulgi

Verso la fine del suo regno, Sumer stava diventando sempre più turbato da incursioni della tribù nomade conosciuta come Amorei. Shulgi aveva un muro costruito 155 miglia di lunghezza (250 chilometri) lungo il confine orientale del suo regno per tenere gli Amorei fuori, ma come, non era ancorata alle due estremità, i nomadi invasori potrebbero semplicemente camminare intorno esso. Gli Elamiti erano anche al confine, ma, durante il Regno di Shulgi almeno, erano tenuti a bada da un esercito di tuo fortificando la parete. Dopo aver regnato per 46 anni, Shulgi morì e venne succeduto da suo figlio Amar-Sin (1981-1973 A.C.) che sconfisse gli Elamiti e rinforzato la parete. Gli succedette il fratello Shu-Sin (1972-1964 A.C.) che ha dedicato ulteriori sforzi al muro, mettere giù rivolte dalle comunità Amorrei che aveva si stabilirono nel Regno e tentò di emulare il Regno di suo padre e mantenere la dinastia. Gli succedette suo figlio Ibbi-Sin (1963-1940 A.C.) che costantemente perso i territori del Regno costruito da Ur-Nammu Shulgi. Kriwaczek scrive, "nonostante tutti gli sforzi per rafforzarlo, il muro non era sufficiente a tenere a bada i barbari occidentali. Continuarono le loro incursioni, aggiungendo per i travagli dell'Impero fallendo"(161). Ibbi-Sin fu l'ultimo re della terza dinastia di tuo e, alla fine del suo regno, il vasto regno è stato ridotto a solo la città di tuo che successivamente cadde a Elamiti.
La morte di Shulgi è un argomento così controverso come le annotazioni che descrivono il suo regno. Gli studiosi continuano a ripetere frasi come "Shulgi potrebbe essere morto violentemente dal colpo di un assassino, insieme ai suoi consorti Geme-Ninlila e Shulgi-Shimti" (Bertman, 105) o "Shulgi potrebbe essere morto una morte violenta in una rivolta di Palazzo" (Leick, 160), ma è incerto se questa affermazione è valida. Sospettati principali alludevano da moderni studiosi sono sempre figli di Shulgi, ma, per consentire loro di avere assassinato il padre e poi assunse la regola dopo di lui, sarebbe stato necessario qualche tipo di supporto da parte di funzionari della Corte, la loro famiglia, o leggendo il malcontento del popolo e sperando per il sostegno popolare per un colpo di stato. Lo studioso Piotr Michalowski ha confermato che Shulgi-Shimti era ancora viva dopo il funerale di Shulgi e che, "un testo datato un mese dopo la scomparsa del monarca cita una consegna del bestiame da allevamento [di Geme-Ninlila], ma questo non ci dice se era vivo o morto" (290). Shulgi-Shimti fu moglie di Shulgi, ed è documentato che ha esercitato notevole influenza a corte. Geme-Ninlila fu concubina di Shulgi ma anche tenuto una posizione d'onore a corte e un'imprenditrice di successo nella sua propria destra.
Non esiste alcuna prova che la marea dell'opinione popolare aveva girato contro Shulgi o che non vi era alcuna trama lanciata dai membri della Corte. Shulgi si suppone assassinio è suggerito di Mesopotamian Chronicles che collega il suo presunto sacco della Esaglia di Babilonia con la sua morte. Come affermati in precedenza, in seguito re durante il periodo assiro di Mesopotamian storia è noto che sono stati assassinati dai loro figli per questo crimine molto contro i dèi, e forse più tardi scrittori assiri e babilonesi interpretato la storia di Shulgi alla luce di ciò che sapevano della loro storia. È anche possibile che la sezione manca di quel passaggio ha affermato qualcosa che sosterrebbe una comprensione molto diversa della morte di Shulgi. Shulgi sono stati assassinati per i suoi crimini contro i dèi, o potrebbe essere morto di morte naturale, ma la ripetuta asserzione che la sua regina e consorte furono assassinati con lui non può essere sostenuto, e l'affermazione che egli è stato ucciso dai suoi figli è altrettanto insostenibile.
Mentre i record di stato che ha documentato il suo regno sono stati contestati, le testimonianze archeologiche del periodo supportano loro affermazioni che il Regno di Shulgi fu infatti prospero e le realizzazioni che egli reclamò per se stesso ha fatto accadere, anche se non esattamente come descritto. Sotto il suo regno furono migliorate le strade, il Regno espanso, l'economia era forte, le locande sono state costruite, il calendario e il tempo sono stati standardizzati, come erano i pesi e misure, e l'alfabetizzazione e le arti fiorirono. Se si è reso colpevole di fabbricare gli aspetti della sua vita e il Regno è ancora dibattuta, ma ci può essere alcun dubbio che egli era un uomo di enorme talento militare e amministrativo, fantasia, determinazione e carisma personale. Uno può interrogare se si merita il titolo tiene ancora come il più grande re del vostro periodo II ma, quando uno misura suoi successi contro le sue mancanze, l'ex superano quest'ultimo, e non c'erano certamente nessun re del periodo che lo seguivano che erano in qualche modo suo pari.
Pubblicato per scopi didattici

Contenuto consigliato