lunedì, aprile 27, 2015

Ripasso della Scuola di Ministero Teocratico - aprile 2015

ADS

Ripasso della Scuola di Ministero Teocratico: informazioni per studio personale

Le seguenti domande saranno considerate alla Scuola di Ministero Teocratico della settimana che inizia il 27 aprile 2015. Viene indicata la data in cui verrà trattato ciascun punto in modo tale che ogni settimana, durante la preparazione per la scuola, si possano fare ricerche.

1. Che tipo di amore è l’amore leale e in quali campi è particolarmente necessario? (Rut 1:16, 17). [2 mar., w12 1/7 p. 26 par. 6]

(Rut 1:16, 17) E Rut diceva: “Non farmi premura di abbandonarti, di volgermi dall’accompagnarti; poiché dove andrai tu andrò io, e dove passerai la notte tu passerò la notte io. Il tuo popolo sarà il mio popolo, e il tuo Dio il mio Dio. 17 Dove morirai tu morirò io, e là sarò sepolta. Geova mi faccia così e vi aggiunga se altro che la morte opererà una separazione fra me e te”.

***w12 1/7 pp. 26-27 “Dove andrai tu andrò io”***
In questo mondo i dispiaceri non mancano. Nei tempi in cui viviamo, o “tempi difficili” come li definisce la Bibbia, ci ritroviamo spesso di fronte alla morte di persone care o a dispiaceri di altro genere. (2 Timoteo 3:1) Pertanto mai come ora è importante manifestare la qualità che distinse Rut. L’amore leale, quel genere di amore che si attiene a un obiettivo senza demordere, è una potente forza positiva in questo mondo ottenebrato. È necessario nei rapporti familiari, ad esempio col coniuge, nell’amicizia e nella congregazione cristiana. Se coltiviamo questo genere di amore imitiamo l’ottimo esempio di Rut.

2. In che modo Rut si fece la reputazione di essere “una donna eccellente”? (Rut 3:11). [2 mar., w12 1/10 p. 23 par. 1]

(Rut 3:11) Ed ora, figlia mia, non temere. Tutto ciò che dici lo farò per te, poiché alla porta del mio popolo tutti si rendono conto che sei una donna eccellente.

***w12 1/10 p. 23 “Una donna eccellente”***
Che soddisfazione deve aver provato Rut riflettendo su quello che Boaz le aveva detto, ovvero che era conosciuta fra il popolo come “una donna eccellente”! Senza dubbio il suo desiderio di conoscere Geova e di servirlo aveva contribuito in grande misura a farle avere quella reputazione. Rut aveva anche manifestato grande benignità e sensibilità nei confronti di Naomi e del suo popolo, adattandosi volentieri a usi e costumi che le erano certamente poco familiari. Se imitiamo la fede di Rut cercheremo di avere profondo rispetto per gli altri nonché per le loro usanze e abitudini. In tal caso potremmo scoprire che ci stiamo facendo anche noi un’eccellente reputazione.

Clicca sull'immagine per Scaricare informazioni complete in file digitale per Computer, Tablet computer, Smartphone


Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Contenuto consigliato