Passa ai contenuti principali

Controllo dello stress

ADSBYGOOGLE

Controllo dello stress

Lo stress è un processo naturale del corpo umano, che genera una risposta automatica a condizioni esterne che sono minacciosi o impegnativo, che richiede una mobilitazione delle risorse fisiche, mentali e comportamentali per contrastarle, e che a volte disturbano l'equilibrio emotivo della persona.
L'ambiente, che è in continua evoluzione, costringendo gli individui di adattarsi; Pertanto, certa quantità di stress è necessario quindi il corpo risponde adeguatamente alle sfide e cambiamenti della vita quotidiana. È ciò che è noto come stress positivo Eustress.
È una risposta fisiologica e psicologica di una persona che cerca di adattarsi alle pressioni a cui sono sottoposti, originato dall'istinto di sopravvivenza dell'essere umano, che ha coinvolto molti organi e funzioni del corpo, compresi il cervello e il cuore, muscoli, sangue flusso, digestione...
Mentre in un primo momento la risposta allo stress è richiesto e adattivo, quando continua o si intensifica nel tempo, salute, prestazioni accademiche o professionali e, addirittura, partner di rapporti individuali o personali possono essere influenzate.
Il più caratteristico dei segnali di stress sono:
• Emozioni: paura, ansia, irritabilità, confusione.
• Pensieri: pensieri ripetitivi, concentrazione di difficoltà, dimenticanza, eccessiva autocritica e preoccupazione per il futuro...
• Comportamento: Difficoltà nel discorso, risate nervose, brusco trattamento nelle relazioni sociali, piangendo, serrare le mascelle, l'aumento del consumo di tabacco, alcol...
• Cambiamenti fisici: contratta, muscoli, schiena o al collo, disturbi di stomaco, stanchezza, infezioni, cefalea, palpitazioni e turbato la respirazione...

Tipi di stress

Ci sono diversi tipi di stress, che sono classificati in base alla durata:
Stress acuto
È stimolante ed eccitante, ma molto faticoso. Non egli resiste nel tempo. Esempio: una serie di interviste di lavoro in un giorno. Può apparire in qualsiasi momento nella vita di ogni individuo.
Stress acuto episodico
È quando si hanno stress acuto frequentemente. Il reagisce persone colpite incontrollate, modo molto emotiva e spesso è irritabile e sentirsi incapace di organizzare la sua vita.
Stress cronico
In un costante stato di allarme.

Cause di stress

Qualsiasi evento può dar luogo ad una reazione emotiva e generare lo stress, ad esempio, la nascita di un bambino, il matrimonio, la morte di un familiare o perdita di occupazione. Non è necessariamente molto intensi eventi, basta accumulare durante lunghi periodi di tempo; e pregiudicherebbe il modo in cui la persona interpreta li o li affronta.
È importante evidenziare che certe situazioni che causano stress in una persona possono essere insignificante a altro. Eventuali modifiche in grado di generare tensione, ma davvero significativo è il modo per affrontare questo cambiamento, e ogni persona ha una tolleranza di diversi problemi e diverse sollecitazioni soglia .

Cause di stress o fattori di rischio

Fattori di stress fisici
• L'esposizione a prodotti chimici.
• Rumore.
• Sforzi eccessivi.
• Cattiva postura.
• Temperature estreme.
• Sovraffollamento.
• Fame.
• Mancanza di sonno.
Fattori emotivi e mentali
• Traslochi e lavori a casa.
• Esami.
• Problemi di relazione.
• Disoccupazione.
• Decesso o grave malattia della persona amata.
• Le sfide sul lavoro.
• Lavoro o discussioni familiari.
• Competitività.
• Ingorghi.
• Mancanza di tempo per eseguire i compiti e di dedicare al tempo libero.

Fasi di stress

Quando l'agenzia si trova ad affrontare situazioni pericolose, si prepara ad affrontare o fuggire, con conseguente un certo numero di cambiamenti biologici di origine regionale.
In questo processo si distinguono tre fasi di stress:

Fase di allarme o di volo

• Il corpo è pronto a produrre la massima potenza, con i conseguenti cambiamenti chimici.
• Cervello, quindi invia segnali che attivano la secrezione di ormoni, che causano reazioni differenti nel corpo, come la tensione muscolare, affilatura dei sensi, aumentare la frequenza e l'intensità dell'elevazione del flusso di sangue, frequenza cardiaca, aumento del livello di insulina, così il corpo metabolizza più energia attraverso una reazione a catena...

Fase di adattamento

• Chiamata anche resistenza, che viene mantenuto quando la situazione di allarme, senza alcun rilassamento.
• L'Agenzia cerca di tornare al suo stato normale, e diventa per produrre una nuova risposta fisiologica, mantenendo gli ormoni in situazione di allerta permanente.

Fase di esaurimento

• Succede quando lo stress diventa cronico e viene mantenuto per un periodo di tempo che varia a seconda di ogni individuo.
• Questa fase provoca debolezza, e si trova male, visualizzato un senso di angoscia e di desiderio di fuga.
In condizioni adeguate e a breve termine, cambiamenti artificiali sono benefiche, per esempio durante un incendio, o un attacco di animali. Alcune persone vengono a sviluppare, in situazioni pericolose, abilità che non avrebbe potuto immaginare. Sintomi di stress scompaiono quando l'episodio si conclude.

Sintomi e diagnosi di stress

I sintomi più comuni di stress sono:
Emozioni: paura di depressione o ansia, irritabilità, nervosismo, confusione, fluttuazioni dell'umore, ecc.
Pensieri: paura del fallimento, eccessiva autocritica, dimenticanza, difficoltà a concentrarsi e fare decisioni, pensieri ripetitivi...
Comportamento: nervoso, risate, trattamento approssimativo degli altri, incremetno del consumo di tabacco, alcol e altre droghe, aumento o diminuzione dell'appetito, piangendo, rettifica denti o jaws, premere ecc.
Cambiamenti fisici: tensione muscolare, mani fredde o sudate, insonnia, mal di testa, affaticamento, problemi di schiena o al collo, indigestione, turbato di respirazione, disturbi del sonno, disfunzione sessuale, rash, ecc.

Diagnosi dei livelli di stress

Ci sono alcuni parametri che determinano il livello di stress che una persona è:
Livello cognitivo: la persona presenta insicurezza e ha difficoltà di concentrazione; Non riesce a trovare una soluzione ai loro problemi per i bambini che sono e hanno la sensazione di aver perso la memoria.
Livello fisiologico: lo stress può avvenire attraverso sintomi fisici come mal di testa, tensione muscolare, disturbi del sonno, affaticamento, malattie della pelle. L'individuo si sente male, va dal medico, ma i risultati sono normali.
Livello del motore: la persona tende a eseguire azioni non usuale come grido, binge mangiare, fumare più del solito, appaiono i tic nervosi, ecc. In breve, si sente il desiderio di fuggire per evitare la situazione stressante.

Prevenzione dello stress

Ci sono casi in cui è inevitabile soffrire lo stress, ma nonostante questo, la sfida è di affrontare questa situazione nel miglior modo possibile. Qui sono alcune strategie per prevenire lo stress:
La dieta antistress
Deve evitare di sovraccaricare il corpo con la digestione. Si consiglia di seguire una dieta sana ed equilibrata, non abusare di alcool o sostanze eccitanti come la caffeina e approfittare del cibo come un periodo di riposo, che servono a promuovere relazioni sociali e familiari.
Resto
Sonno sufficiente. Godetevi le vacanze e fine settimana come tempo libero e scollegare i problemi del lavoro, quando finisci la giornata lavorativa.
Esercizio fisico
L'esercizio fisico aiuta a rilassarsi e interagire con gli amici o la famiglia. Serve a rilasciare la tensione e rimuovere i pensieri negativi.
Organizzazione
È importante imparare a organizzare, distribuire il tempo per riposare e impostare le priorità di cui non è possibile completare tutte le attività.
Problem solving e processi decisionali
Decisioni cercando di seguire un processo logico, non scappare da problemi e li di fronte a decidere la migliore alternativa in ogni caso.
Interpretazione di situazioni e problemi
A volte tendono a esagerare le conseguenze negative di un evento o situazione, raggiungendo le analisi catastrofiche e soffrire per problemi che non esistono e gli eventi che non hanno accaduto ancora.
Devi agire naturalmente e affrontare le situazioni, senza preoccuparsi per quello che possono pensare gli altri.
Attribuzioni e autostima
È bello amare e ti trattano bene. Se una cosa è stato fatto bene, congratularsi per questo e se ha fallito, riconoscere che in questo caso è che non ha agito correttamente e cercare di correggere gli errori, senza gioco per inciso o pensieri negativi su sé. Rafforza la tua autostima.
Relazioni con gli altri
Rinforzare il comportamento positivo con le persone nell'ambiente e provare a correggere il negativo.

Come affrontare lo stress

Non ci sono formule per curare lo stress, ma ciò che possiamo fare è ridurre le situazioni di sovraccarico. A tal fine, l'attività deve essere programmato per evitare e diventare disastri. Ecco come fare per arrivare ad affrontare lo stress:
Delega le responsabilità: imparare a dire 'no' a quello che non possono essere soddisfatte.
Priorità di insiemie non preoccuparsi di cose che non possono essere controllati, come ad esempio il clima.
Tentativi di vedere i cambiamenti come qualcosa di positivo e non come una minaccia. Cercare l'aiuto di amici o in famiglia e, quando necessario, fare riferimento a professionisti.
Lean sul vostro amava ones. Chiedere aiuto se pensi che bisogno e non far finta che tu sei OK, perché l'inganno può causare ancora più ansia.
Impara a rilassarsi.Una forma di rilassamento: stendersi su una superficie ponendo una mano sulla pancia e l'altro al petto. Respirando aria allo stesso tempo che lo stomaco si gonfia ed espirando lo stomaco verso il basso.
Praticare esercizio fisico tutti i giorni con moderazione.
Dormire abbastanza. Se non si posiziona bene senza motivo, appena possibile consultare uno specialista.
Non credi, né per rilassarsi o dormire.
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…