Che cos'è la Stele di Rosetta?

La stele di Rosetta è una pietra di granito grigio rosacea scritta in 3 tipi di registrazioni: geroglifico, egiziano demotico e greco, che fu creato nel 196 A.C. e scoperto dai francesi nel 1799 d.c.. Grazie a greco è avere non è riuscito a decifrare inserti su questo famoso scritture geroglifiche pietra, una grande fortuna per gli studiosi. La ragione perché la stele di Rosetta è stato scritto con 3 tipi di iscrizioni, è stato così sacerdoti, funzionari di governo e leader dell'Egitto potrebbe leggere ciò che è stato detto. Il primo tipo di registrazione era il geroglifico, che è stato utilizzato in importanti documenti religiosi. Il secondo tipo era l'egiziano demotico, che era il tipo di scrittura comune dell'Egitto. Infine il greco era la lingua dei leader del paese al momento.

Tolomeo V salì al trono d'Egitto in un periodo turbolento della storia d'Egitto. È nel 196 A.C., in cui ripristinare la legittimità del governo e creare un vero e proprio culto, sacerdoti di Tolomeo ha emesso una serie di decreti, che sono state scritte in una serie di pietre nel corso di tutto l'Egitto, dove la pietra di Rosetta è una copia dei decreti nella città di Memphis.

Più tardi, il 15 luglio dell'anno 1799, capitano francese Pierre Bouchard François è chi ha scoperto la stele di Rosetta della città di porto egiziano di Rosetta (oggi città conosciuta con il nome di Rashid). Questa scoperta è stata fatta mentre egli stava dirigendo i lavori di costruzione per il sito di una fortezza. Bouchard immediatamente capito l'importanza della pietra, così decide di portarla al Istituto d'Egitto (Institut de Egipte), dedicato allo studio dell'Egittologia, fondata da Napoleone nel 1798. Tuttavia, nell'anno 1803, i francesi furono sconfitti dagli inglesi, motivo per cui ha dovuto lasciare l'Egitto lasciando tutti i beni dell'Istituto, che significava che essi potevano essere scritti solo copie delle iscrizioni sulla stele di Rosetta. Questo è come questa pietra leggendaria è stata presa al British Museum, il luogo dove viene salvato dall'anno 1802. Durante gli anni 1822-1824, il francese Jean François Champolion era che decifrò i geroglifici incisi. Questo personaggio potrebbe leggere entrambi greco come copto, essendo in grado di spostare i segni dell'egiziano demotico lingua copta e infine può decifrare i geroglifici.

La stele di Rosetta è un retaggio di rilevanza universale per il mondo dell'archeologia e della scienza di oggi. Nel 2003 gli egiziani hanno richiesto il ritorno di questo, attraverso il dottor Zahi Hawass che è segretario del Consiglio supremo delle antichità del Cairo, che ha detto che questa pietra è un'icona dell'identità egiziana. Il termine stele di Rosetta, è applicato oggi per fare riferimento a tutto ciò che è fondamentale per una traduzione, o un problema di grande complessità
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano