Definizione e significato di periferia | Concetto e Che cos'è la periferia



L'origine etimologica della periferia di termine si trova nel latino peripherĭa anche se ha antecedenti nella lingua greca. Il concetto si riferisce a ciò che circonda un centro particolare, come un'area, un contorno o un perimetro. Fondamentalmente sono i dintorni.

Esempi: "la mia ragazza vive ai margini: tutti i giorni, viaggio due ore in treno a guardare", "il Presidente non ascolta coloro che vivono nella periferia: comunica solo con coloro che formano il nucleo del governo s più chic", "l'uomo raccomanda di Mariana di non camminare da solo alla periferia del quartiere".

L'uso più frequente del concetto riguarda la geografia e l'organizzazione urbana. Resta inteso che la periferia è la regione che si trova alla periferia di un Data Center. In questo modo, un quartiere o una città ha sempre una periferia intorno: "questo pub si trova alla periferia di San Giorgio", "non credo che posso camminare in ospedale: si trova in periferia, a circa cinque miglia di distanza."

La periferia, d'altra parte, può anche essere simbolica. Prendiamo il caso di un governo municipale: si può dire che il Presidente e i ministri formano il nucleo del potere, mentre i segretari e altri funzionari si trovano alla periferia. Di conseguenza, il processo decisionale si svolge all'interno del nucleo e le zone periferiche.

Per la geometria, la periferia è la circonferenza di una figura composta da curve. Il segmento più lungo che attraversa il centro e collega i due punti di questa circonferenza è chiamato diametro.

Traduzido per scopi educativi

Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano