Biografia di Al Capone | American Gangster e penale

Biografías de personajes históricos y personalidades

Nato: 17 gennaio 1899
Brooklyn, New York, New York
Morto: 25 gennaio 1947
Palm Island, Florida 

 
American Gangster e penale
Al "Scarface" Capone era un gangster americano che è salito al potere durante l'era proibizionismo (1920-1933), quando gli Stati Uniti ha vietato la produzione e la vendita di alcolici. La sua carriera vizioso illustrato il potere e l'influenza della criminalità organizzata negli Stati Uniti.

"Scarface" è nato

Alphonso Caponi è nato il 17 gennaio 1899, a Brooklyn, New York. Era uno dei sette figli nati da Gabriel e Teresa Caponi, che è venuto negli Stati Uniti da Italia nel 1893. Suo padre era un barbiere. Capone frequentato la scuola attraverso il sesto grado, a quel punto ha battuto il suo insegnante un giorno e fu lui stesso battuto dal preside della scuola in seguito.
Come molti altri bambini americani, al momento, Capone è stato insegnato che lo scopo principale della vita è stato quello di acquisire ricchezza e che gli Stati Uniti è stata la terra delle opportunità. Ha scoperto che il pregiudizio (trattamento ingiusto) in base alla sua origine etnica ha reso difficile avere successo a scuola e che gli altri guardavano dall'alto in basso i figli degli immigrati e membri della classe operaia. Adirato per il divario tra il sogno americano e la sua realtà, Capone ha iniziato a impegnarsi in attività criminali, come un modo per raggiungere il successo in quello che ha visto come una società ingiusta.
Capone ha lavorato a lavori saltuari per un po ', ma ha trovato la sua vocazione quando un gangster di nome Johnny Torrio (1882-1957) lo ha assunto per lavorare in un bar di proprietà di un amico di Torrio. Torrio sapeva Capone non importava la violenza e spesso lo aveva picchiato persone che erano in grado di rimborsare i prestiti. Nel corso del tempo, Capone imparato di più e di più sul mondo criminale. Durante una rissa in un bar ha ricevuto un rasoio taglio sulla guancia, che gli valse il soprannome di "Scarface". Ha poi incontrato una donna di nome Mae Coughlin (1897-1986), con il quale ha avuto un figlio di nome Albert Francis Capone (soprannominato Sonny). Capone e Coughlin sposati poco dopo, il 18 dicembre 1918.

Successo in Chicago

Nel 1919 il governo degli Stati Uniti ha approvato il XVIII emendamento alla Costituzione, una legge che vieta (o impedire) la fabbricazione, la vendita e il trasporto di liquore. Lo stesso anno, Capone fuggì Brooklyn per Chicago per evitare un'accusa di omicidio. A Chicago si unì alla banda Five Points e rapidamente salito le sue fila. Divenne l'assistente superiore per il leader del gruppo, il suo vecchio amico Johnny Torrio, che aveva istituito le operazioni in città. Capone ha lavorato come barista e enforcer per Torrio ed è stato arrestato più volte per aver aggredito le persone, ma l'influenza di Torrio lo ha salvato dal carcere.
Dopo Torrio lasciato il paese, Capone si trovò in controllo di una parte del contrabbando (illegale la fornitura di alcool) in Chicago che erano sorti dopo il proibizionismo (impedendo per legge la produzione, la vendita, o il trasporto di liquore). I cittadini di Chicago non erano a favore del proibizionismo. Molti di loro erano più che disposti a infrangere la legge acquistando alcol. Capone ha approfittato di questo atteggiamento e condotto la sua attività apertamente. Come avrebbe detto giornalista Damon Runyon, "io faccio soldi fornendo una domanda pubblica. Se mi rompo la legge, i miei clienti ... alcune delle persone migliori di Chicago, sono colpevoli come me."
Capone protetto i suoi interessi economici, che anche case da gioco inclusi, per fare la guerra su bande rivali. Durante la Giornata strage di San Valentino nel 1929, sette membri di una banda rivale guidata da George "Bugsy" Moran sono stati sparati a morte in un garage di Chicago. Proteggere queste imprese spesso coinvolte o corrompere o picchiando funzionari pubblici. Come i profitti di Capone hanno continuato a crescere, ha cominciato ad agire come se fosse un uomo d'affari well-to-do, piuttosto che un criminale vizioso. Molte persone, tra cui i membri del governo e della polizia della città, lo ammiravano. Tra il 1927 e il 1931 è stato visto da molti come il vero dominatore di Chicago.
La verità è che Capone era totalmente indegno di ammirazione. Era un criminale spietato che ha ucciso centinaia di persone senza un secondo pensiero. Ha pagato sindaci, governatori, e altri funzionari eletti per consentire le sue operazioni storte per continuare. Poteva addirittura influenzare le elezioni avendo membri della sua banda intimidire le persone a votare come voleva. Regno di Capone del terrore ha dato alla città di Chicago, una reputazione come un luogo di gangster infestate che avrebbe tenere per anni, anche dopo che era andato lungo.

Minaccia per la società

La maggior parte del resto del paese (e anche alcune persone a Chicago) considerati correttamente Capone come una minaccia. Alla fine del 1920 il presidente Herbert Hoover (1874-1964) ordinò il suo segretario del Tesoro di trovare un modo per mettere Capone dietro le sbarre. Capone aveva fino a questo punto è riuscito a fuggire il carcere per uno dei suoi crimini. La decisione del governo di reprimere gli appena aggiunto ai problemi che stava avendo. I suoi profitti dal contrabbando avevano iniziato a diminuire a causa della venuta della Grande Depressione (periodo 1929-1939 durante il quale quasi la metà dei lavoratori industriali del paese hanno perso il posto di lavoro) e la fine del proibizionismo. Dopo indagini approfondite, gli agenti del Tesoro USA sono stati in grado di arrestare Capone per il mancato presentare una dichiarazione dei redditi. Costretto a difendersi mentre viene provato su una carica diversa a Chicago, la testimonianza di Capone per quanto riguarda le tasse non corrisponde con le precedenti dichiarazioni che aveva fatto, ed è stato trovato colpevole di frode fiscale. Nel mese di ottobre 1931 è stato condannato a dieci anni di lavori forzati, che ha servito in una prigione di Atlanta, in Georgia, e in prigione sull'isola di Alcatraz in California San Francisco Bay.
Capone soffriva di sifilide, una malattia passato da persona a persona attraverso sessuale contatto. La malattia può colpire il cervello, se non trattata. Capone divenne fisicamente debole e ha iniziato a perdere la sua mente. Come risultato, il suo potere all'interno del sistema della criminalità organizzata della nazione si è conclusa. Rilasciato sulla parola nel 1939, Capone ha trascorso il resto della sua vita nella sua tenuta a Palm Island, in Florida, dove morì il 25 gennaio 1947.

Per ulteriori informazioni

Hornung, Rick Al Capone New York:.. Park Lane Press, 1998. Kobler, John Capone New York: Putnam, 1971.
Pasley, Fred D. Al Capone: La Biografia di un Self-Made Man 2 ° ed.. London, Faber, 1966.
Traduzido per scopi educativi