Insegnare con la vita - Parabole per educare a valori

Parabole per educare a valori

Parabole e storie di educare ai valori


Dicono che, in un'occasione, Saint Francis di Assisi aveva invitato un giovane frate di accompagnarlo in città, a predicare. Erano in corso e sono stati per lungo tempo, camminare per le strade della città, saluto le persone che erano con affetto. Occasionalmente, si fermarono per accarezzare un bambino, un anziano di confortante, aiutare una donna tornando dal mercato caricato con borse.
Dopo un paio d'ore, Francis ha detto il partner che era tempo di tornare al convento.
- Ma non è venuto a predicare? -chiese il Monaco con stranezza.
Francisco rispose con un sorriso molto dolce:
-Abbiamo fatto da quando abbiamo lasciato. Non hai visto come la gente guardava la nostra gioia e sentivo consolati con i nostri saluti e sorrisi?
È possibile solo educare i valori, se uno si sforza e si sforza di costruire loro nella vostra vita. Spesso parliamo di valori, proponiamo i valori, ci mostrano valori, riflettono i valori ma non insegnamo loro perché non viviamo li, perché non ci impegniamo a li incarnano nella nostra quotidianità di atto.
I genitori e gli insegnanti dovrebbero considerare, con umiltà e responsabilità, vai modelli di natura morta per i loro bambini e studenti, affinché li percepiscono come persone impegnate al suo miglioramento continuo. Si possono insegnare solo i valori che si sforza di insegnare loro a se stesso, che sta lottando per uscire dalla loro debolezze e si impegna ogni giorno per essere migliore.
In una cultura e un mondo dove i bambini e i giovani sono bombardati da proposte di modelli hollow, narcisistico e aperture, dove la pienezza è degradata a mero mangiando e appaiono, abbiamo bisogno di trasformare profondamente le scuole attuali, se vogliamo davvero avere un impatto sulla formazione degli studenti. Di mere posti di insegnamento e istruzione o depositi dei bambini e dei giovani mentre i loro genitori sono al lavoro, scuole devono essere concepite come spazi per pratica, per vivere e sviluppare i valori che sono considerati essenziali per l'individuo e la Comunità. Pertanto, deve essere capito e assunto come comunità di vita, partecipazione democratica, il dialogo, lavoro e apprendimento condiviso. Comunità educativa che si rompono in assurde barriere artificiali tra scuola, famiglia e società, che si impara perché si vive, perché partecipa, in modo cooperativo costruite alternative ai problemi individuali e sociali, promuove l'iniziativa, le discrepanze sono tollerate, sono promosso e praticate ogni giorno e in tutte le istanze e a volte la solidarietà e il servizio.
Educare i valori implica che ogni insegnante e l'insegnante capisce e si presuppone che esso è non solo l'insegnamento una certa zona o materiale, ma fondamentalmente è maestro di umanesimo, che il loro ruolo va ben di là di trasmettere conoscenze o per preparare gli studenti a superare con successo una serie di test ed esami. Educare, ancora una volta, è gente di treno, cesellatura, cuori, orizzonti aperti e percorsi di vita e stimolare con l'esempio e la parola passi li.
Non mai dimenticate, ma uno che spiega SA o crede di sapere, uno insegna ciò che è.

Tradotto per scopi didattici