Prakash voluto vedere Dio - Parabole e racconti per l'educazione ai valori

Parabole e racconti per l'educazione ai valori

Parabole e racconti per l'educazione ai valori



Prakash fu un uomo santo e molto fiero di esserlo. Suo più grande desiderio era quello di vedere Dio e pertanto gioiscono per strada quando aveva un sogno in cui Dio parlò a lui così:
-Prakash, piacerebbe davvero vedermi e mi hanno completamente?
-Ovviamente piacerebbe, che è il mio più grande desiderio - ha risposto con entusiasmo Prakash-. Tutta la mia vita ho aspettato questo momento. Addirittura sarei soddisfatto se solo raggiunto si sguardo fioco.
-Vado a soddisfare le vostre voglie. Abbracciano al vertice della montagna, lontano da tutti.
Il giorno successivo, Prakash, il santo uomo, svegliato eccitato dopo una notte inquieta. La vista della montagna e l'idea di mettere Dio faccia a faccia un galoppare il cuore. Ho camminato come se fosse sul punto di volare. Poi, iniziò a pensare avanti cosa vuoi dargli Dio perché, senza dubbio, Dios sarebbe aspetta un regalo.
-Ho preso! -pensiero eccitato Prakash. Prendo il mio bel vaso nuovo. È l'unica cosa preziosa che ho, e senza dubbio Dios ringrazierà il mio distacco. Ma non posso prenderlo vuota. Riempire con qualcosa.
Per lungo tempo egli stava pensando a cosa avrebbero messo nel vaso che stava per dare a Dio. Non aveva nessun oro, argento o pietre preziose e inoltre si pensa che quelle cose forse non piace tanto Dio come egli stesso avevano creato loro.
-Mi riempirà il vaso con le mie preghiere e le mie buone azioni. Non c'è dubbio che questo è ciò che Dio si aspetta da un uomo santo come me. Raccogliere il mio sacrificio e le privazioni, le lunghe ore di meditazione e preghiera, il mio servizio agli altri e consegnarli a Dio sul mio nuovo vaso.
Prakash si sentiva felice di aver scoperto ciò che Dio ha voluto e ha deciso di aumentare le loro buone azioni e preghiere presto riempire il vaso che li danno a Dio. Durante le settimane seguenti, ha segnato ogni preghiera, ogni sacrificio, ogni buon lavoro inserendo una pietra sul vaso. Quando eri sul punto di traboccare, e salirebbe con lui per la montagna e vuoi offrire a Dio.
Con il suo bellissimo vaso pieno di ciottoli, Prakash finalmente in atto verso la montagna. Ogni passo è stato ripetuto che cosa direi a Dio: "Guarda, Signore, piace il mio prezioso vaso? Spero di sì. Sono sicuro che io amo tutto ciò che ho fatto per riempirlo e per compiacerti. Prenderlo e ora sì, abbracciami."
Prakash ha continuato a scalare la montagna presto che poteva. Il desiderio di vedere e abbracciare il loro Dio sta morendo. Ripetendo tra rantoli suo discorso infine raggiunto la vetta, ma Dio non c'era.
-Dio, dove sei? Invitò a vedermi qui e io ho compiuto la mia parte. Io sono qui, ma non si vede. Dove sei? Ti prego, Dio, me senza delusioni...
Pieno di dolore e disperazione, il santo uomo cadde a terra e scoppiò in lacrime. Poi, udì una voce che è andato giù il brontolio di nuvole:
-Che c'è sotto? Perché dovrebbe nascondere da me? Sei Prakash? Non si vede. Perche ' ti stai nascondendo? Ciò che si mette tra noi?
-Sì, Signore, sono io, Prakash. Il santo uomo. Ho portato questo bel vaso. Tutta la mia vita è in esso. Ho portato a voi.
- Ma non si vede. Perché insistere su nascondersi dietro quel vaso enorme? Sarà impossibile per noi vedere. Voglio abbracciarti fortemente; Quindi, butta bene il vaso. Stivale che ha dentro.
Prakash non poteva credere a ciò che egli è stato udito: come vuoi rompere il loro vaso così prezioso che conteneva tutte le buone azioni che aveva fatto per suo Dio...
-No, Signore, mio bel vaso, no. Ho portato apposta per te. Ho stato pazientemente riempiendo con mia...
-Scartare, Prakash. Dare a un altro, se ti piace, ma sbarazzarsi di esso. Voglio abbracciarti, Prakash. Voglio per chi siete e non per quello che avete fatto per me. Avvio, avviare quel vaso, che perché non posso sopportare la voglia di abbracciarti...
(Tratto da Lazarus Albar Marin: "Spiritualità e prassi del Cristiano devoto").
Molto è il costo per accettare che Dio ci ama incondizionatamente, non importa quello che facciamo. Noi crediamo che compriamo il vostro amore con le nostre piccole buone azioni. Quanto ci è costato per accettare la parabola del figliol prodigo e capire che Dio è quel buon padre quella sera ottiene finalmente di aspettare il ritorno del figlio con il cuore marci di dolore. E quando, finalmente, egli vede che sta arrivando, è ributtato nelle sue braccia, lo coprì di baci e invece di ascoltare le parole di perdono del figlio pentito, lo manda a preparare una grande festa. Noi ci sembrano troppo vicino per il fratello maggiore della parabola. Facciamo fatica ad accettare che il padre è così buono, che non possiamo capire il suo giubilo e gioia. Vorremmo, insomma, un Dio meno buona. Come siamo piccoli e meschini, e costa ci perdoni, siamo diventati un'idea del piccolo Dio come noi, a nostra immagine e somiglianza. Già detto Feuerbach:
"Dio creò l'uomo a sua immagine e somiglianza, e gli uomini si pagano con la stessa moneta: abbiamo un'idea di Dio, secondo ciò che siamo". Dio ci ha creati per amore ed è il tuo amore che ci sostiene. Vero amore - e Dio è amore - è disinteressata, è la consegna senza attendere ricompensa. Amore sempre senza attendere la risposta dell'amato. Dio ci ama infinitamente: abbiamo chiamato alla vita dall'amore e ci ha dato generosamente tutte le opere della creazione per permetterci di servire loro e vedere in essi le tracce della loro mano. Se crediamo veramente che siamo amati da Dio, non possiamo ritenerci da solo. Tutti sono amati da Dio, ma ci sono pochissime persone lo conosciamo e molti ancora meno coloro che viverla. Da qui il dovere di essere mediatori dell'amore paterno di Dio con tutto ciò che ignorato. Dio ci ha dato vita così dargli. Dobbiamo vedere gli altri, vicini, studenti, persone abbiamo incontrato sulla strada, come vede Dio li. Dio ha scelto noi per mostrare, attraverso di noi, il vostro amore per gli altri. Per questo motivo, chiunque l'addio a ti senza sentirsi meglio.
Una divertente valle ai piedi dell'Appennino montagne sono state finendo di costruire un convento, il cui priore era un uomo di Dio. Un giorno, quando la luce del sorriso di alba dipinse il paesaggio, previo mandato a chiamare il fratello dell'architetto, un uomo che ha dominato il linguaggio delle pietre e che avevano interpretato magistralmente i sogni del suo superiore.
-Fratello, voglio che voi costruire una cella alla fine dell'edificio, lì dove non qualsiasi rumore. Il corridoio che conduce alla cella domina l'intera valle ed è immerso nella luce. Ma questo cellulare non dovrebbe avere alcuna finestra. -Comprendere, sarebbe un buco nero, - ha chiesto fratello architetto - tranquillamente che commette un grave errore?
-No, no, niente di che. Mi sento bene: la cella deve essere abbastanza alte e buone proporzioni. Si deve fare in modo che da aperture invisibile sono prodotta durante il giorno il sole allegro dell'Umbria, ciò che è in quella cella è sommerso in un pozzo di luce.
-Chi abiterà una cella speciale? Forse il più grande mistico o Saint del convento?
-No, non necessariamente. Vi manderò il fratello che è triste e mi dispiace o quel marcio dai rimorsi e scrupoli che pensa che non è degno di amore e perdono di Dio. In quella cella è consentito soltanto per riflettere su questa idea: "Dio mi ama come sono". Mentre in altre cellule o nella cappella del convento, ogni fratello può coinvolgere altre meditazioni, per pensare a suoi difetti per correggerli, per piangere e chiedere perdono per i loro peccati, che abitano la cella che si vuole costruire con i vostri migliori spiriti sarà "condannato" solo pensare l'immensa tenerezza di Dio, il padre che ci ama infinitamente, non importa quello che hanno fatto.
Entusiasti con l'idea, l'architetto fratello osato proporre che sarebbe bene inserire nel suo bellissimo crocifisso ligneo intagliato finitura dare al convento.
-Io avevo pensato, ma ho paura che la contemplazione di quel torturato corpo trasportato all'ospite della cellula detto "erano i miei peccati che ha causato tanta sofferenza e morte." Il mio male è così grande che ha causato la morte di Dio stesso".
- Ma la cellula non può essere vuota. Bisogno di qualche immagine che ricorda l'amore del Signore.
-In primo luogo sarà la dolce luce del "Fratello sole", che è giusti e peccatori allo stesso modo. Inoltre, in ciascuna delle pareti e in grandi lettere, gravarás il seguente messaggio: TE AMO come ti vengono. Se qualcuno permette una sensazione di malessere per confermare le che loro miserie e debolezze si essere dissacrante questa cella dove pareti, pavimento e soffitto deve essere impregnate solo di nostra fiducia in tenerezza senza limiti di Dio.
-Ma, padre, non come essere fratello triste e mi dispiace che non è capace di amare Dio con tutto il cuore?
-Mi piacerebbe conoscere il fratello che trascorrere uno o più giorni in questo luogo sacro a quello che ha detto: "non è sano, ma il paziente che ha bisogno di medico"; incontrare il buon pastore che va in cerca della pecora smarrita e felice per il suo carico di uomini quando l'hai trovato; le speranze del padre eccitato il figlio traviato che è felice con tutto il cuore e fare invia una grande festa quando finalmente restituisce. Mi è capitato di chiedere anche il fratello musicista che comporre una canzone - colui che ci saranno autorizzati-, cui coro ripetizione: "Lascia che ti amo come sei".
-Non ha scritto San Juan de la Cruz, che saranno giudicati dall'amore?
- E ti dico, caro fratello, che saranno giudicati dalla nostra fede nell'amore. Fede, come le aperture delle cellule, permette al sole di grazia invadono l'anima. E sapete qual è la misura della qualità della nostra fede?: l'immagine che abbiamo dell'amore di Dio. Sono tutti coloro che hanno un idea di poveri, strette e dell'amore di Dio e immaginarlo come un tiranno o una spietata vendetta ansiosa di giudicare o pagare le nostre colpe, uomini di poca fede. Altri, tuttavia, hanno un immagine audace, si potrebbe dire "scandalose" per l'amor di Dio e pertanto sono persone di grande fede. Essi ricordano la cananea del Vangelo che Cristo ha iniziato le lacrime di ammirazione. Così, quando ritenete che uno dei fratelli è dispiaciuto e triste, io lo manderò un paio di giorni alla cella.
-Vorrei essere il primo - ordine fratello architetto, ardentemente baciare la mano del suo superiore.
-Che vedremo. Meglio iniziare ora a lavorare se si desidera che la cella sia pronta presto.

* * *

Molti, piuttosto che l'amore di Dio, fare del bene ed evitare il male per guadagnare il cielo o per evitare l'inferno. Non hanno fede e non hanno capito cos'è l'amore.

* * *

Dicono che il San Luis rey de Francia inviato al vescovo di Chartres, in ambasciata. Sulla strada verso la loro destinazione, vescovo corse è con faccia seria e determinata andatura una donna, che, mentre era legale, indossava una torcia fiammeggiante in una mano e in altra una brocca con acqua.
Incuriosito da quell'immagine, il vescovo inviati a fermare la carrozza e chiese:
-Dove stai andando e che cosa sono quelle cose?
-Con acqua, io vado a spegnere l'inferno, e con la torcia sarà dato fuoco al paradiso. Voglio uomini ad amare Dio dall'amore di Dio, non per paura o in modo interessato.

Tradotto per scopi didattici