Favole di Esopo: Il leone, la volpe e il lupo

Favole di Esopo
e le favole classiche

Favole di Esopo con lezioni e morale

Vecchio e stanco è il re leone, era malato nella sua caverna e gli altri animali, tranne la volpe, dovevano visitare.
Approfittando dell'occasione della visita, ha accusato il lupo alla volpe esprimerla successivamente:
-Non ha di nostra altezza senza rispetto e che nemmeno si è avvicinato per salutare o chiedere per la vostra salute.
In quanto preciso è diventato istantaneamente la volpe, appena in tempo per sentirlo detto dal lupo. Allora il leone, furioso per la sede, ha lanciato un grido feroce contro la volpe; ma lei, ha chiesto la parola per giustificarla e ha detto:
-Dimmi, tra tutte le loro visite che qui hanno, vuoi che ha dato il servizio così speciale come che hanno reso I, che guardava da tutte le parti di mediche che con la tua saggezza prescrivere un rimedio ideale per curarti, trovandolo infine?
- E cos'è quel rimedio?, dimmi immediatamente. -Ordinato il leone.
-Si deve sacrificare per un lupo e mettere la pelle come cappotto-rispose la volpe.
Subito il lupo è stato condannato a morte e la volpe, volontà di risata esclamò:
-Per il modello non ci che trasportano il rancore, ma verso la benevolenza.

Che tendono trappole per quegli innocenti, è il primo in caduta in loro.

Tradotto per scopi didattici